it.news
4708
N.S.dellaGuardia
Ottima e preziosa riflessione.
Da musicista (non professionista) posso aggiungere che la portata della musica moderna ha in sé un aspetto che potremmo definire autodistruttivo, poiché genera attrazione verso lo spettro di emozioni che, potenzialmente neutre come malinconia, tristezza, rabbia, passione diventano nocive nella misura in cui diventano richiami e seduzioni tramite la portata musicale,…More
Ottima e preziosa riflessione.
Da musicista (non professionista) posso aggiungere che la portata della musica moderna ha in sé un aspetto che potremmo definire autodistruttivo, poiché genera attrazione verso lo spettro di emozioni che, potenzialmente neutre come malinconia, tristezza, rabbia, passione diventano nocive nella misura in cui diventano richiami e seduzioni tramite la portata musicale, la sua violenta invadenza (anche con aspetti di bellezza estetica) contro la quale non esistono filtri o difese (e satana lo sa).
Il problema "estetico" di una musica diretta ed impiegata per avvicinare le anime a Dio, è quindi anche un problema morale e teologico.
lamprotes
Chiediamo pure una consulenza "ecclesiastico-musicale" a questo ceffo amato dal Bergoglio!
lamprotes
Pubblicità al rock (satanico?)
Brigate Rozze
quindi non è una parodia mal riuscita a Zelig? annamo bene