Clicks20

“L’Agnello” sotto attacco!

P.Elia
“L’Agnello” sotto attacco! 19 Gennaio 2020 II Domenica del T.O. Cari fratelli e sorelle, è diventata virale l’omelia pronunciata dall’Arcivescovo di Trieste, Mons. Gianpaolo Crepaldi, pronunciata …More
“L’Agnello” sotto attacco! 19 Gennaio 2020 II Domenica del T.O. Cari fratelli e sorelle, è diventata virale l’omelia pronunciata dall’Arcivescovo di Trieste, Mons. Gianpaolo Crepaldi, pronunciata durante la santa Messa di domenica 12 Gennaio, nel corso della quale il Presule, facendosi interprete dei sentimenti di tristezza e sdegno, di tutta la Chiesa, ha tra l’altro attaccato duramente gli «intellettuali liberal» e chi, durante queste feste natalizie, ha dipinto Gesù come «gay, pedofilo o sardina». Mentre facciamo nostro lo sdegno e il dolore di Mons. Crepaldi, non possiamo non notare come, paradossalmente, questi attacchi blasfemi e volgari contro Gesù confermano una delle verità che ritroviamo nel cuore stesso della fede Cristiana: Gesù è morto sì, ma è risorto il terzo giorno e mentre siede alla destra del Padre è, nello stesso tempo, vivente e operante nella Sua Chiesa, per rinnovare il mondo con il suo Santo Spirito! Infatti, il dramma delle tenebre che, illudendosi, cercano di spegnere la Luce che vuole illuminare tutti gli uomini si ripete proprio perché Gesù è vivo e presente anche in questo inizio del terzo millennio. Dal canto loro molti dei cristiani, non solo cattolici, d’Italia, che lo hanno accolto e sono diventati figli di Dio, per Sabato 25 Gennaio, hanno deciso di radunarsi a Roma per manifestare e difendere pubblicamente e pacificamente la santità dell’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo e, sul suo esempio, per pregare perché Il Padre perdoni, converta e salvi anche i Suoi moderni crocifissori, perche non sanno quello che fanno…