Clicks1.4K
it.news
5

Incredibile: vescovo "conservatore" chiude il più grande seminario in Argentina e dà la colpa al Vaticano

Monsignor Eduardo Maria Taussig, vescovo "conservatore" della famosa diocesi di San Rafael (Argentina), ha annunciato la chiusura del seminario diocesano, con 40 seminaristi, il più grande in Argentina.

Il portavoce di Taussig ha affermato che la decisione è stata "presa dalla Santa Sede". La spiegata come una punizione per i preti diocesani che rifiutano per presa di coscienza (non per spirito di ribellione) la decisione di Taussig basata sul coronavirus di introdurre la Comunione nelle mani.

I seminaristi non si sono opposti alla Comunione nelle mani. Saranno ricollocati in altri seminari, se decidono di rimanere. È improbabile che Roma sia dietro questa chiusura, perché non è così che si muove il Vaticano.

Caminante-Wanderer-BlogSpot.com (28 luglio) spiega la misura con la psicologia immatura di Taussig e la sua "mentalità gretta e cattiva". Punire il seminario per qualcosa che riguarda il clero è una "ritorsione" che è "tipica di una mentalità malata o immatura, o entrambe", spiega il blog.

Taussig si è laureato all'Angelicum a Roma. Era un giovane prete molto tranquillo e circospetto, sempre vestito in abiti clericali, ammirato dai seminaristi conservatori, che sapevano che era un vescovo nato.

Foto: Eduardo Maria Taussig, #newsTayvonhieg

Pietro da Cafarnao
Così si realizza una delle per proposizioni dell'eretico Lutero, con la cui setta questa chiesa vuole fondersi: "siamo tutti sacerdoti", non ne esiste alcuno per nomina sacramentale. Perciò per questa nuova chiesa protestante non serviranno più sacerdoti. L'obiettivo è togliere i sacramenti. Quando i sacramenti verranno tolti, mancando i sacerdoti o sostituendo i laici in modo sistematico al …More
Così si realizza una delle per proposizioni dell'eretico Lutero, con la cui setta questa chiesa vuole fondersi: "siamo tutti sacerdoti", non ne esiste alcuno per nomina sacramentale. Perciò per questa nuova chiesa protestante non serviranno più sacerdoti. L'obiettivo è togliere i sacramenti. Quando i sacramenti verranno tolti, mancando i sacerdoti o sostituendo i laici in modo sistematico al posto dei sacerdoti, saremo all'apice dell'abominio della desolazione, perché verrà resa vana la Croce di Cristo, attraverso la quale sono scaturiti i sacramenti che ci danno salvezza. Protestanti ci vorranno far diventare, ma un piccolo resto, nascosto al mondo rimarrà fedele fino alla fine di questa tribolazione, alla quale Dio in un momento preciso farà cessare.
nolimetangere
Se la religione cattolica doveva affermarsi grazie alla testimonianza o al sangue di questi discendenti degli apostoli staremmmo freschi. Non solo non la fannno affermare ma la demoliscono da dentro. E ci mangiano e bene con il vangelo. Questa è gente che non conosce la zappa.
Uova di cuculo nel nido di colombi.
Avrà il suo premio quando morirà.
Francesco I
Non fasciamoci la testa: è stato chiuso il più grande "seminario diocesano":
In Argentina, per grazia di Dio, vi sono altri seminari veramente cattolici e non modernisti.
Seminario Internacional Nuestra Señora Corredentora FSSPX
il vandea
Signore, difendi la tua Chiesa dalle insidie del tuo nemico, specie quando queste sono dovute alla malvagita' dei tuoi falsi pastori.
Diodoro
Cosa c'è di "incredibile"? La Comunione in mano significa "Cena fra credenti, non Sacrificio dell'Agnello Senza Macchia"; "Presidenza da parte del Prete e non Offerta da parte del Sacerdote". La Santa Sede Occupata la pensa proprio così, ed elimina i "fascisti"