Clicks965
it.news
1

Vatican.va non è sicuro?

L'azienda britannica di sicurezza informatica Cybersec Innovation Partners (CIP) ha informato a inizio agosto Gianluca Gauzzi Broccoletti, capo della sicurezza del Vaticano, di "molte vulnerabilità inaccettabili" nella pagina web Vatican.va.

Express.co.uk (15 agosto) scrive che il Vaticano "non ha fatto nulla" per risolvere il problema.

Al cuore del problema, secondo CIP, c'è la mancanza di certificazione per il sito principale www.Vatican.va. Pertanto, la parola "non sicuro" compare vicino all'URL Vatican.va al posto del lucchetto che ne indicherebbe la sicurezza.

Perfino un professionista di sicurezza informatica non può essere sicuro che Vatican.va non sia una parodia pubblicata da bande criminali per rispecchiare il sito reale.

Anche moltissimi degli 84 sotto-domini di Vatican.va non sono protetti. Secondo CIP, è incluso anche il "portale donazioni" principale del Vaticano, che probabilmente non esiste.

Nel concreto, Vatican.va non ha bisogno di un "collegamento sicuro" perché non contiene dati privati. Quindi parlare di "vulnerabilità" non è corretto.

#newsSagqpxorma

Fatima.
Effettivamente...