it.news
1781

Viganò: prima bozza di Francesco del Traditionis Custodes ancor più "tirannica"

La "natura generalmente tirannica" del Traditionis Custodes è ciò che sconcerta di più l'arcivescovo Carlo Maria Viganò, che lo scrive in un comunicato del 31 luglio (CatholicFamilyNews.com, video sotto).

Secondo Viganò, è necessario "dare visibilità" alla protesta contro questo decreto ingiusto e coordinare una "azione pubblica" contraria.

Viganò indica l'assurdità della "abolizione" della Messa Apostolica con l'argomento che sarebbe "incompatibile con l'ecclesiologia del Vaticano II" perché "appena diciamo lo stesso (cioè che la Messa di Montini è incompatibile con l'ecclesiologia Cattolica) diventiamo subito oggetto di condanna e la nostra affermazione è usata contro di noi presso il tribunale rivoluzionario di Santa Marta.”

L'arcivescovo sa anche che la bozza precedente del Traditionis Custodes che Francesco aveva inviato alla Congregazione per la Dottrina della Fede, per una revisione, era "molto più drastico del testo ufficiale pubblicato."

#newsOhdvnsxbks

57:36
N.S.dellaGuardia
Natura Tirannica quindi in linea con il resto dell'operato di peron... che esige che tutto sia fatto come vuole lui, e subito, altrimenti strilla e pesta i piedi per terra.