Fatima.

La coscienza luterana del nuovo Istituto GPII

La frase pubblicata sulla pagina Facebook dell’Istituto Giovanni Paolo II, “Difendere il diritto all’aborto non vuol dire difendere l’aborto”, si …
warrengrubert
Per forza il male avanza. Se ci limitiamo a pretendere che un istituto cambi il suo nome, anziché pretendere le dimissioni di chi lo guida, il male vince facilmente.
Ma che cavolo! Dove sono gli attributi?
Prendiamo insieme una iniziativa, spremiamoci le meningi e facciamo qualcosa, almeno per far sapere a questi impostori che i cattolici non sono con loro.