Anguera, il Nuovo Ordine Mondiale e i "Lupi travestiti da Agnello"

Come preannunciato a Fatima, gli errori e gli orrori del comunismo si sono diffusi nel mondo, ma purtroppo anche nella Chiesa, perché gli avvertimenti e i rimedi della Santissima Madre, per evitare questa situazione, non sono stati ascoltati.

I messaggi di Fatima, venivano profetizzati in una situazione già allora talmente grave, che la stessa Regina del Cielo, intervenne con le sue apparizioni, e da allora continua ad intervenire ormai da più di un secolo, schierandosi accanto alla sua amatissima Chiesa, per condurre la "Buona Battaglia" verso il Trionfo del Suo Cuore Immacolato su tutti i suoi nemici.

Credendo fermamente alla promessa del Cristo: “le porte degli inferi non prevarranno”, possiamo, senza ombra di dubbio, oggi considerarci testimoni di aver raggiunto l'apice della più grave crisi che la Chiesa Cattolica apostolica romana abbia mai attraversato.

La battaglia finale tra il dragone e la Donna vestita di sole è in pieno svolgimento, ed è soprattutto la Chiesa ad essere presa d'assalto.

Oggi, la santissima Madre ci chiama a fare la nostra parte:

«Cari figli, dateMi le vostre mani ed Io vi condurrò a Colui che è la vostra Unica Via, Verità e Vita. ... Vivete nel tempo della Grande Tribolazione, ma Io sarò sempre al vostro fianco. L'umanità cammina cieca spiritualmente ed è arrivato il momento per voi di aprirvi alla Luce del Signore…. AscoltateMi. I lupi travestiti da agnelli avanzano con il velenoso progetto di distruzione della vera Chiesa. Non tiratevi indietro. La vera Chiesa del Mio Gesù mai sarà distrutta. Avanti nella difesa della verità». (Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso ad Anguera il 20/09/2022)

In Occidente il liberal-progressismo è lo strumento perfetto nelle mani dell’élite finanziaria che domina l’Occidente per promuovere il suo piano di conquista del mondo; piano che richiede la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale basato sulle regole del New Rules Based Global Order, e che richiede anche l'istituzione dell’Uomo Nuovo, il cittadino della teorizzata "Repubblica Mondiale".

Per realizzare la Repubblica Mondiale bisogna eliminare le culture tradizionali (cancel culture), fondere le religioni in una “religione di pace” (a-dogmatica sincretistica di chiaro stampo massonico), trasformare le democrazie in tecnocrazie guidate da “esperti" scienziati scelti dall’alto, per affermare il dominio di Scienza, Economia e Tecnica sulla Politica e sull’Etica. L'obiettivo è di rendere l'essere umano necessariamente dipendente dal sistema, per traghettarlo verso il Transumanesimo.

In tutto il mondo, l'élite mondialista sostiene strategicamente il migrazionismo più spinto per ottenere l’abolizione delle frontiere; ed è evidente come si procede verso la regolamentazione statale delle funzioni vitali, per controllare la riproduzione (fecondazione artificiale, gestazione surrogata, aborto); come si mira a controllare l’alimentazione (cibi consigliati e cibi sconsigliati), la salute (vaccinazioni di massa sempre più spesso obbligatorie), la morte (eutanasia).

Attraverso la tecnologia si mira ad ottenere il più totale controllo sociale, intervenendo sull'educazione e sull’istruzione dei figli, da sottrarre all'autorità delle famiglie per consegnarli allo Stato fin dalla più tenera età. Chi si oppone, in nome dell'interesse comune, viene bollato come “fascista”. Oggi il "fascista" è il liberale classico, magari cattolico tradizionalista, il conservatore laico moderato, che si oppone al nuovo, al pensiero unico.

Mentre il martello piccona l'umanità sull'incudine, rischiando la terza guerra mondiale, la Chiesa Cattolica, infestata da lupi travestiti da agnello, sembra che stia capitolando, sotto la spinta della massoneria ecclesiale:

«I lupi travestiti da agnelli avanzano con il velenoso progetto di distruzione della vera Chiesa»

La Chiesa Cattolica, ha smesso di opporsi all'ideologia liberal-progressista, perché la maggioranza dei vescovi, corrotti dal Modernismo, si dichiarano cattolici progressisti, prostituendosi alla mentalità del mondo occidentale. Tale maggioranza, per mezzo di una moderna pastorale, predica già un nuovo vangelo modellato sull’uomo, sul povero, sul migrante, etc. in sintonia col liberal-progressismo di stampo massonico.

Pretendendo di reinterpretare le parole di nostro Signore: “sono venuto per servire, non per essere servito“, la massoneria ecclesiale vuole affermare una nuova verità; cioè che non è più l'uomo che deve convertirsi al Cristo, ma è il Vangelo che deve aggiornarsi adattandosi alle difficoltà dell’uomo di oggi. È sotto gli occhi di tutti, un processo di trasformazione della Chiesa Cattolica verso una religione mondiale, dove l’uomo celebra se stesso al posto di Dio, che nega la Divina Rivelazione, l’opera della creazione, la divinità di Gesù Cristo. Gesù, viene ridotto a un semplice maestro spirituale, negando storicamente tutto ciò che nei Vangeli è soprannaturale, come le guarigioni operate da Gesù e tutte le affermazioni dove Gesù rivela la sua divinità. I progressisti cattolici si considerano dei riformatori della Chiesa e vedono in Martin Lutero, il loro antesignano, per cui tutto deve essere cambiato, tutto è in evoluzione.

La Chiesa dovrebbe interessarsi soltanto dei problemi sociali, in particolare quelli che riguardano la giustizia, la pace, l’ambiente, per costruire un paradiso in terra, strizzando l'occhio al Transumanesimo.

Nelle parrocchie, già si nega l'esistenza del demonio, per cui Il male personificato non esiste, e di conseguenza neanche il peccato originale e la legge morale naturale. La Chiesa progressista ha sposato le tesi moderniste per cui non esistono norme oggettive, per stabilire ciò che è buono e ciò che è cattivo, adattandosi simbioticamente all'ideologia atea e materialistica della vita, che si è imposta in Occidente. Nella nostra società occidentale così come nella Chiesa ormai è l’uomo a decidere ciò che è fonte di moralità, per cui la società si dà le proprie leggi secondo le mode dei tempi.

La normalizzazione delle devianze, impera nel mondo occidentale, dal consumo di droghe alle pratiche che in passato ogni civiltà ha definito perversioni, come la sodomia e la pedofilia, e ciò viene accolto e condiviso ampiamente da molti vescovi. Così avviene per aborto, divorzio, eutanasia. L’esaltazione dell’ideologia del gender che nega la specificità dei generi maschile e femminile e la loro complementarietà, viene promossa a discapito della famiglia naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna, dilaga anche negli ambienti ecclesiali.

La Chiesa imbevuta di materialismo ateo, tende a giustificare i comportamenti malvagi. Il peccato viene sminuito, anzi meglio credere che non esiste. La possibilità della dannazione eterna viene negata, facendo appello alla Divina Misericordia, per negare l’esistenza dell’inferno e promettere il paradiso a tutti.

Nel messaggio di Nostra Signora Regina della Pace, trasmesso ad Anguera il 22/09/2022, su questa deriva progressista sembra esortarci cosi:

«Il Giusto Giudice vi chiederà conto di tutto quello che fate in questa vita. Piegate le vostre ginocchia in preghiera. Io vengo dal Cielo per aiutarvi, ma voi non potete vivere stazionari nel peccato. Tempi difficili verranno per i giusti. Ancora vedrete orrori nella Casa di Dio. I difensori della verità berranno il calice amaro della sofferenza, ma il Signore salverà il Suo popolo. Non perdetevi d'animo. Avanti nella verità»!

"Ancora vedrete orrori nella Casa di Dio"...

Quali altri orrori vedremo?

Il "pensiero unico" ha bisogno per imporsi di unificare le religioni, si mira a costituire una nuova religione mondiale dove l’uomo celebra la sua supremazia, che presentata come una spiritualità del futuro, dovrà sostituire il New Age che è ormai un esperimento vecchio e mal riuscito. La nuova religione cattolica dovrà quindi trasformarsi in un nuovo "contenitore" ancora più ecumenico e funzionale rispetto al New Age, e come il suo predecessore dovrà promuovere un ritorno al paganesimo, adottando il culto ecologista della madre terra, dalla quale tutto nasce e nella quale tutto si dissolve, relegando l'uomo, allo stato animale.

Così accade che all’ambientalismo radicale ateo, che considera l’essere umano come il cancro del pianeta e attribuisce all’attività umana la colpa delle variazioni metereologiche o climatiche, fa eco il nuovo peccato ecologico, e il culto di Pachamama. Dato che Il modernismo nega la resurrezione di Gesù Cristo, l’origine divina dei sacramenti, si prevede quali siano i prossimi obiettivi dei progressisti se vogliono adattarsi completamente al "pensiero unico". Il prossimo passo sarà negare la Santa Messa come sacrificio redentore. Negare la presenza reale di Cristo nell'Eucaristia, rendendo inutile il sacramento della Confessione, per spalancare le porte a un dio "panteistico"

Questi saranno i prossimi orrori!

Il mondo e la Chiesa di oggi si sono "alleate" non riconoscendo più il Signore Gesù, il Dio che si è voluto nascondere nel talamo verginale di una giovane donna, per farsi Redentore dell'umanità come vero Uomo e vero Dio. Su questa Donna, Maria Santissima, piena di bellezza e di grazia, innocente, pura, graziosa, dolce, amabile agli occhi di Dio e degli uomini, più di tutto quanto il Signore abbia mai creato e creerà in futuro, si è concentrato in questi ultimi tempi, l'odio satanico; il "dragone" si è scagliato con tutta la sua potenza contro l'Immacolata, per preparare il tempo dell'Anticristo, trovando nel mondo e nella Chiesa, più che terreno fertile.

Concludiamo con alcune considerazioni dell'arcivescovo Carlo Maria Viganò, che si rivolge in particolare ai cattolici italiani:

«È giunto il momento di alzare la testa, di rifiutare con sdegno quella resilienza che ci vuole disposti a subire le percosse senza reagire. Il mondo distopico del globalismo va respinto e combattuto non solo per noi, ma per i nostri figli, ai quali ciascuno di noi vuole lasciare un futuro sereno. Ma questo – lo dico come Pastore, rivolgendomi in particolare ai cattolici – sarà possibile solo se gli Italiani riconosceranno che la giustizia, la pace e la prosperità di una Nazione si possono ottenere dove regna Cristo, dove la Sua legge è osservata, dove il bene comune è anteposto al profitto personale e alla sete di potere. Torniamo al Signore, e il Signore saprà ricompensare la nostra fedeltà. Torniamo con fiducia a Maria Santissima, nostra Madre celeste, ed Ella intercederà per la nostra cara Italia presso Suo Figlio».

(Carlo Maria Viganò, arcivescovo, Nunzio apostolico, 27 settembre 2022)

(Francesco Miridia, lettore e collaboratore)

____________

PS | Invito tutti ad iscriversi al canale telegram di Tempi di Maria nato per poter continuare a condurre con maggior libertà la buona battaglia della diffusione della verità, anche riguardo a quei temi oggi più osteggiati e censurati: Tempi di Maria
Niko Sanpatrizio
Innanzitutto voglio complimentarmi con Francesco Miridia per la sintesi esemplare del suo testo. Per quanto riguardo i tanti commenti discordi su chi è Papa e chi no, lasciamo a Dio questo compito. Vi sembra che l'Onnipotente non sia in grado di intervenire sul suo Vicario illecitamente eletto secondo la Legge Canonica? Non dimentichiamo che se Dio permette il male è sempre per un fine di bene …More
Innanzitutto voglio complimentarmi con Francesco Miridia per la sintesi esemplare del suo testo. Per quanto riguardo i tanti commenti discordi su chi è Papa e chi no, lasciamo a Dio questo compito. Vi sembra che l'Onnipotente non sia in grado di intervenire sul suo Vicario illecitamente eletto secondo la Legge Canonica? Non dimentichiamo che se Dio permette il male è sempre per un fine di bene maggiore. Grazie al falso profeta sta venendo alla Luce tutto il marcio che molti consacrati nutrivano in segreto. Lo stesso dicasi per Giuda Iscariota, che nonostante tutto l'Amore di Gesù scelse di tradire, o di Pilato che fu travolto dalla sua viltà. Ma nel disegno di Dio un traditore e un vile ci volevano per mandare ad effetto i suoi piani di salvezza! Fidiamoci dell'Onnipotente, rimanendo fermi e saldi nella fede del vero Magistero della Chiesa e tutto si realizzerà secondo la Volontà di Dio.
Niko Sanpatrizio
Il Cuore Immacolato di Maria trionferà nel giro di pochi anni, fidatevi della Mamma Celeste!
Don Andrea Mancinella
@ Cristian Fosci: Perchè scrive che "non può essere Papa"? E' Papa, ma Papa peccatore.
Era Papa anche Alessandro VI (XVI secolo) pure quando scandalizzava l'intera Curia con le sue orrende oscenità sessuali.
Ed è Papa pure Bergoglio, anche quando scandalizza tutti i veri fedeli venerando in modo orribile la 'pachamama' in San Pietro.
I peccati sono sia quelli contro la morale, sia quelli contro …More
@ Cristian Fosci: Perchè scrive che "non può essere Papa"? E' Papa, ma Papa peccatore.
Era Papa anche Alessandro VI (XVI secolo) pure quando scandalizzava l'intera Curia con le sue orrende oscenità sessuali.
Ed è Papa pure Bergoglio, anche quando scandalizza tutti i veri fedeli venerando in modo orribile la 'pachamama' in San Pietro.
I peccati sono sia quelli contro la morale, sia quelli contro la Fede.
Che un Papa pecchi in un modo o nell'altro, questo infuisce senz'altro sulla sua anima (la sua punizione eterna all'Inferno, se non si pente in tempo, varierà forse un po' di grado nelle sofferenze - ben magra 'consolazione'), ma non sulla realtà del suo Papato.
Diverso sarebbe solo nel caso della sua deposizione, ma ciò non può essere operato da noi -semplici sacerdoti o fedeli - bensì solo dai Cardinali. E finchè non lo fanno, purtroppo resta Papa. Cattivo, pessimo, ma Papa.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci e dateci finalmente un Papa Cattolico!
Eremita della Diocesi di Albano
Riccardo Piva
Ci sono due Papi ma solo uno è quello vero ed è l'altro, ovvero BXVI
m. luisa daminelli
Spiacente don Andrea, ma Bergoglio NON è PAPA!
Don Andrea Mancinella
@ m. luisa daminelli: anch'io ho dei dubbi, ma ricordi che in questa delicata materia noi semplici sacerdoti, e a maggior ragione voi semplici fedeli, non possiamo decidere autonomamente se sia Papa o no.
Sennò facciamo come i protestanti, che 'se la cantano e se la sonano' in completa autonomia.
Tocca ai Cardinali decidere e pronunciarsi ufficialmente. Finchè non lo fanno, dobbiamo tenercelo come …More
@ m. luisa daminelli: anch'io ho dei dubbi, ma ricordi che in questa delicata materia noi semplici sacerdoti, e a maggior ragione voi semplici fedeli, non possiamo decidere autonomamente se sia Papa o no.
Sennò facciamo come i protestanti, che 'se la cantano e se la sonano' in completa autonomia.
Tocca ai Cardinali decidere e pronunciarsi ufficialmente. Finchè non lo fanno, dobbiamo tenercelo come Papa effettivo.
Gesù, Maria SS.ma, San Giuseppe, salvateci voi!
Eremita della Diocesi di Albano
Cristian Fosci
Mi piace ma: solo velati accenni al fatto che chi intronizza in Vaticano e adora pachamama non può essere Papa per ragioni di Fede e prima ancora, da un semplice punto di vista temporale, per il Codice di Diritto Canonico... ci vuole ancora più coraggio!