Clicks704
it.news
1

Finalmente: fondatore anticattolico lascia comunità anticattolica

Dopo varie scadenze mancate, Enzo Bianchi, 78, il fondatore della comunità ecumenica di Bose, finalmente ha lasciato il gruppo che ha fondato.

Il motivo di questa partenza è un conflitto tra Bianchi e Luciano Manicardi, suo successore come superiore della comunità. Bianchi ha annunciato su Twitter.com (7 giugno) che faceva questo passo "stancante e doloroso". Si trasferirà in un alloggio vicino a Torino, fornito da amici.

Per oltre un anno, Bianchi si era rifiutato di lasciare Bose, nonostante ripetuti ordini in tal senso di Francesco e della Segreteria di Stato del Vaticano. Bose è un focolaio di modernismo.

In questa storia torbida, Francesco ha mostrato la sua ben nota doppiezza, anche se Bianchi è/era un suo seguace senza condizioni. Da un lato, Francesco ha mandato personalmente Bianchi in esilio, dall'altro gli ha scritto a fine aprile queste parole canzonatorie: "Fratello, tu ora sei in croce come Gesù, ma io sono accanto a te."

Foto: Enzo Bianchi, © Niccolò Caranti, CC BY-SA, #newsCezwexmvco

N.S.dellaGuardia
"Fratello (tutto?), io ho firmato il tuo esilio, ma è una persecuzione del demonio...". Per la serie schizofrenia già vista (Francescani dell'Immacolata...).
Può darsi che ora finalmente il signor bianchi creda all'inferno e al suo padrone? O è sempre e solo un'allegoria?