Clicks702
it.news

Dicembre, il mese dell’Immacolata. Florilegio di indulgenze e preghiere

Ignoto maestro portoghese, Pala d’altare dell’Immacolata Concezione, XVII sec., Museu Diocesano de Santarém, Portogallo
[foto da .wikimedia.org]

Dicembre è il mese che la pietà del popolo cattolico dedica alla venerazione dell’Immacolata. Radio Spada offre ai suoi Lettori alcuni sussidi per viverlo al meglio nella devozione alla Purissima Nostra Signora Maria concepita senza peccato originale, nell’incremento della nostra vita spirituale sotto il suo manto e dietro al suo esempio, nell’ottenimento dei migliori frutti spirituali in questa vita e nell’altra.

Agustí Ridaura, La Immaculada Concepció, 1624, Ajuntament de València.
[foto da wikimedia.org]

Giaculatorie e invocazioni

In Conceptione tua, Virgo Maria, immaculata fuisti; ora pro nobis Patrem, cuius Filium Iesum de Spiritu Sancto conceptum peperisti.
Indulgenza di 300 giorni (S. C. Indulg. , 21 nov. 1793; S. Paen. Ap., 24 apr. 1933).

A voi, o Vergine Madre, che non foste mai tocca da neo alcuno di colpa né originale, né attuale, raccomando ed affido la purità del mio cuore.
Indulgenza di 300 giorni (S. C. de Prop. Fide, 26 nov. 1854; S. Paen. Ap., 9 maii 1932).

O Maria, che siete entrata nel mondo senza macchia, deh! ottenetemi da Dio, che io possa uscirne senza colpa.
Indulgenza di 300 giorni
(Pius IX, Audientia 27 mart. 1863; S. Paen. Ap., 16 oct. 1936).

Sia benedetta la santa ed immacolata Concezione della beatissima Vergine Maria, Madre di Dio.
Indulgenza di 300 giorni.
Indulgenza plenaria alle solite condizioni se la giaculatoria è recitata per un mese intero (Breve Ap., 10 sept. 1878; S. Paen. Ap., 8 nov. 1934).

O Maria concepita senza peccato, pregate per noi, che ricorriamo a voi.
Indulgenza di 300 giorni.
Indulgenza plenaria alle solite condizioni se la giaculatoria è recitata per un mese intero (S. C. Indulg., 15 mart. 1884; S. Paen. Ap., 15 apr. 1932).

Ave Maria, etc.
Per tuam immaculatam Conceptionem, o Maria, redde purum corpus meum et sanctam animam meam

(S. Alfonsus M. de Ligorio).
Indulgenza di 300 giorni (Breve Ap., 5 dec. 1904; S. Paen. Ap., 27 mart. 1935).

Tota pulchra es, Maria,
Et macula originalis non est in te.
Tu gloria Ierusalem,
Tu laetitia Israël,
Tu honorificentia populi nostri,
Tu advocata peccatorum.
O Maria,
O Maria,
Virgo prudentissima,
Mater clementissima,
Ora pro nobis,
Intercede pro nobis ad Dominum lesum Christum.

Indulgenza di 500 giorni (S. C. Indulg., 23 mart. 1904; S. Paen. Ap., 19 dee. 1936).

Giovanni Battista Tiepolo, Immacolata Concezione, 1767-69, Museo Nacional del Prado, Madrid
[foto da wikipedia.org]

Novena dell’Immacolata

Ai fedeli che partecipano devotamente alla Novena dell’Immacolata pubblicamente celebrata è concessa:
– l’indulgenza di sette anni ogni giorni della novena;
– l’indulgenza plenaria se assistono alla novena almeno cinque giorni e in aggiunta si confessano, si comunicano al convito eucaristico e pregano a mente del Sommo Pontefice
A coloro invero che negli stessi giorni pregano la Novena all’Immacolata privatamente è concessa:
– l’indulgenza di cinque anni ogni giorno della novena;
– l’indulgenza plenaria alle solite condizioni a conclusione della novena; ma dove la novena si celebra pubblicamente, lucrano questa indulgenza solo coloro che non vi possono assistere per un legittimo impedimento (Pius IX, Audientia 3 Ian. 1849; S. C. Episc. et Regul., 28 Ian. 1850; S. C. Indulg., 26 nov. 1876; S. Paen. Ap., 18 maii 1935).

QUI il testo della Novena all’Immacolata con la preghiera di San Pio X proposto da Radio Spada.

Juan Carreño de Miranda, Immacolata Concezione, XVII sec., Museum of Fine Arts, Houston, Texas, USA
[foto da wikimedia.org]

Preghiere all’Immacolata

Vergine immacolata, che piaceste al Signore e ne diveniste la Madre, deh! riguardate benigna ai miseri, che implorano il vostro potente patrocinio. Il maligno serpente, contro cui fu scagliata la prima maledizione, continua purtroppo a combattere e insidiare i miseri figli di Eva. Deh! Voi, o benedetta Madre nostra, nostra Regina e Avvocata, che fin dal primo istante del vostro concepimento, del nemico schiacciaste il capo, accogliete le preghiere, che, uniti con voi in un cuor solo, vi scongiuriamo di presentare al trono di Dio, perchè non cediamo giammai alle insidie, che ci vengono tese, così che tutti arriviamo al porto della salute; e fra tanti pericoli la Chiesa e la società cristiana cantino ancora una volta l ’inno della liberazione, della vittoria e della pace. Così sia
(Pio X).
Indulgenza di 500 giorni (S. C. Indulg., 11 Ian. 1905; S. Paen. Ap., 2 febr. 1934).

O Vergine immacolata, Madre di Dio e Madre mia, rivolgete dalla vostra sublime altezza i vostri occhi pietosi su di me, che pieno di confidenza nella vostra bontà e consapevole della vostra potenza, vi supplico a porgermi soccorso nel cammino della vita, così pieno di pericoli per l ’anima mia. Ed affinché io non sia mai schiavo del demonio per il peccato, ma viva sempre con cuore umile e puro, a voi tutto mi affido, vi consacro per sempre il mio cuore, desideroso solo di amare il vostro divin Figlio Gesù. 0 Maria, nessun vostro devoto si è mai perduto; sia salvo dunque anche io. Così sia.
Indulgenza di 500 giorni (S. Paen. Ap., 17 maii 1919 et 29 apr. 1935).

Immaculata Mater Dei, Regina caelorum, Mater misericordiae, advocata et refugium peccatorum, ecce ego illuminatus et incitatus gratiis, a te materna benevolentia large mihi impetratis ex thesauro divino, statuo nunc et semper dare in manus tuas cor meum Iesu consecrandum. Tibi igitur, beatissima Virgo, coram novem choris Angelorum cunctisque Sanctis illud trado, Tu autem, meo nomine, Iesu id consecra; et ex fiducia filiali, quam profiteor, certum mihi est te nunc et semper quantum poteris esse facturam, ut cor meum iugiter totum sit Iesu, imitans perfectissime Sanctos, praesertim sanctum Ioseph, Sponsum tuum purissimum. Amen
(B. Vincentius Pallotti).
Indulgenza di 3 anni.
Indulgenza plenaria alle solite condizioni se recitata devotamente per un mese intero (S. Paenit. Ap., 27 iulii 1920 et 12 sept. 1936).

O pura et immaculata, eademque benedicta Virgo, magni Filii tui universorum Domini Mater inculpata, integra et sacrosanctissima, desperantium atque reorum spes, te collaudamus. Tibi ut gratia plenissimae benedicimus, quae Christum genuisti Deum et Hominem: omnes coram te prosternimur: omnes te invocamus et auxilium tuum imploramus. Eripe nos, o Virgo sancta atque intemerata, a quacumque ingruente necessitate et a cunctis tentationibus diaboli. Nostra conciliatrix et advocata in hora mortis atque iudicii esto: nosque a futuro inexstinguibili igne et a tenebris exterioribus libera: et Fílii tui nos gloría dignare, o Virgo et Mater dulcissima ac clementissima. Tu siquidem unica spes nostra es securissima et sanctissima apud Deum, cui gloria et honor, decus atque imperium in sempiterna saecula saeculorum. Amen
(S. Ephraem, C. D.).
Indulgenza di 3 anni.
Indulgenza plenaria alle solite condizioni se recitata devotamente per un mese intero (S. Paen. Ap., 21 dee. 1920 et 9 ian. 1933).

Deus, qui per immaculatam Virginis Conceptionem dignum Filio tuo habitaculum praeparasti, quaesumus, ut qui ex morte eiusdem Filii tui praevisa eam ab omni labe praeservasti, nos quoque mundos, eius intercessione, ad te pervenire concedas. Per eumdem Christum Dominum nostrum. Amen (ex Missali Rom.).
Indulgenza di 3 anni.
Indulgenza plenaria alle solite condizioni se recitata devotamente per un mese intero (S. C. Indulg., 23 mari. 1904; S. Paen. Ap., 4 maii 1936).

Fonte : Enchiridion indulgentiarum, Romae, 1952, pp. 238 ss.