WOJTYLA E LA DERIVA DEI GESUITI

di Francesco Lamendola Giovanni Paolo II, come abbiamo ricordato in alcuni precedenti articoli, nel 1981, durante la malattia del generale Pedro Arrupe (che ora la neochiesa vuole beatificare), …
nolimetangere likes this.
Grazie, ottimo articolo.
Peccato che dopo questi anni e la deriva modernista della Chiesa, cammino a tappe forzate, si metta ancora in dubbio il Martirio di Papa Luciani "poiché non è stata fatta autopsia".
Vi sono prove ben più pesanti dell'umana autopsia, soprattutto cercando con gli occhi della Fede, da ricercare nella situazione personale, storica, di fede in cui avvenne l'elezione al soglio …More
Grazie, ottimo articolo.
Peccato che dopo questi anni e la deriva modernista della Chiesa, cammino a tappe forzate, si metta ancora in dubbio il Martirio di Papa Luciani "poiché non è stata fatta autopsia".
Vi sono prove ben più pesanti dell'umana autopsia, soprattutto cercando con gli occhi della Fede, da ricercare nella situazione personale, storica, di fede in cui avvenne l'elezione al soglio di papa Giovanni Paolo, e le successive conferme sulla vera natura dei prelati massoni e corrotti che lo circondavano, tra tutti Villot e compagnia.
Probabilmente le menti che sono dietro alla corruzione della Chiesa avevano individuato già da tempo l'ordine dei gesuiti come anello debole, o porta di servizio attraverso cui accedere al Cuore del cristianesimo per sovvertirlo, ma si comprende a posteriori come papa Luciani era figura chiave da oltrepassare per portare a termine tale progetto per mezzo dei gesuiti (ma non solo), mentre papa Wojtyla probabilmente ha dovuto cedere a qualche compronesso con loro per poter avanzare più speditamente nella lotta al comunismo.
nolimetangere likes this.
Concordo al 100%.
Marziale likes this.
mjj75 shares this.
Tempi di Maria likes this.