13:18

Usare santamente il tempo che abbiamo (prima che sia troppo tardi...)

Usare santamente il tempo che abbiamo (prima che sia troppo tardi...) Il “giorno del Signore” segnerà la definitiva separazione tra buoni e cattivi, giusti ed empi, santi e malvagi. Quel giorno va …More
Usare santamente il tempo che abbiamo (prima che sia troppo tardi...)
Il “giorno del Signore” segnerà la definitiva separazione tra buoni e cattivi, giusti ed empi, santi e malvagi. Quel giorno va atteso non nell’ozio, nel quietismo o nel fatalismo, ma nell’operosità di opere buone e sante compiute con generosità e abbondanza e, soprattutto, con costanza e perseveranza. Omelia XXXIII domenica del tempo ordinario anno C, santa Messa festiva, 17 Novembre 2019