La questione del desiderio di vedere Dio e la potenza obbedienziale Un testo di Tomas Tyn Mia introduzione Si può dire che l’istanza di fondo della Sacra Scrittura è il desiderio di vedere il volto …More
La questione del desiderio di vedere Dio
e la potenza obbedienziale
Un testo di Tomas Tyn

Mia introduzione
Si può dire che l’istanza di fondo della Sacra Scrittura è il desiderio di vedere il volto di Dio, di vederlo «faccia o faccia», «così com’è» (I Gv 3,2). «Come la cerva anela ai corsi d’acqua, così la mia anima anela a Te, o Dio» (Sal 42,2). «Inquietum cor nostrum – diceva S.Agostino – donec requiescat in Te».
Oggi invece gli spiriti sembrano per lo più divisi tra due opposti estremismi: tra il fideismo misericordista di coloro che, convinti di sperimentare Dio in modo ineffabile già da sempre nell’intimo della propria coscienza, non hanno altro interesse nei confronti di Dio che sperimentare la sua misericordia.
....
Sul versante opposto troviamo gli atei e gli agnostici, ai quali Dio non interessa o non sanno se ci sia o non ci sia, perché o dubitano che esista o si dicono convinti che non esista e, per conseguenza, pensano di poter benissimo regolare la propria condotta …More
blogspot.com
Matilde
1

La questione del desiderio di vedere Dio e la potenza obbedienziale Un testo di Tomas Tyn

Blog di Padre Giovanni Cavalcoli, Teologo Domenicano.
La Verità vi farà liberi likes this.