Rivelazioni private e apparizioni: facciamo bene a crederci? Risponde un Francescano dell'Immacolat…

La rivelazione pubblica si è conclusa con la morte dell’ultimo apostolo. L’importanza di questo dogma di Fede non deve sfuggire a nessuno. Se così non fosse, avremmo il diritto di aspettare un nuovo …
@Niko Sanpatrizio Grazie per aver ricordato questo discorso che ho apprezzato, quando lo scorso anno lo lessi, come un preziosissimo "di più" misericordiosamente regalatoci (asseritamente) da Gesù una settantina di anni fa perché noi possiamo meglio comprendere quanto comunque, nell'essenziale, è già presente nella Sacra Scrittura.
Tempi di Maria likes this.
E’ scritto nel Vangelo: "Ci sono poi altre cose fatte da Gesù, le quali, se fossero scritte una ad una, credo che il mondo non potrebbe contenere i libri che si dovrebbero scrivere"(Gv 21, 25). Ma l’azione dello Spirito Santo attraverso mistici e Apparizioni, non serve ad aggiungere qualcosa alla Rivelazione, infatti è scritto: "Se uno vi aggiungerà qualche cosa, Dio porrà su lui le piaghe …More
E’ scritto nel Vangelo: "Ci sono poi altre cose fatte da Gesù, le quali, se fossero scritte una ad una, credo che il mondo non potrebbe contenere i libri che si dovrebbero scrivere"(Gv 21, 25). Ma l’azione dello Spirito Santo attraverso mistici e Apparizioni, non serve ad aggiungere qualcosa alla Rivelazione, infatti è scritto: "Se uno vi aggiungerà qualche cosa, Dio porrà su lui le piaghe scritte in questo libro" (Apocalisse 22, 18), ma per illuminare e ricolmate le lacune che si sono prodotte per cause naturali e voleri soprannaturali.
Oggi non basta più la favoletta del pomo, così come è detta, non persuade, non è accettata, non dà aumenti di fede, ma anzi indebolisce la fede, specie sulla verità della Colpa d'origine, e perciò sulla verità della venuta di Cristo per redimere la Colpa d'origine, e perciò sulla sua predicazione perché era Maestro fra le folle, e perciò sull'istituzione divina della Chiesa, e perciò sulla verità dei Sacramenti, e potrei durare per molto ad elencare quanto fa crollare il non accettare la quarta verità di fede, ossia la colpa d'Adamo. Ancora oggi la nostra amata Chiesa Cattolica, non è capace ancora di spiegare alcuni punti in ombra e cruciali della Colpa di Origine. Parla di disubbidienza, ma non spiega quale fu il frutto di quella disubbidienza, ovvero il primo rapporto sessuale. Se Gesù non lo avesse spiegato profondamente negli scritti di Maria Valtorta, io per primo non avrei mai accettato il sesto comandamento. Ma ve ne sono altre di lacune e fraintendimenti nei 4 Vangeli, che senza un intervento straordinario del Maestro, sarebbero rimasti dubbiosi.
Acchiappaladri likes this.
nolimetangere likes this.
Diodoro
Padre Apollonio è un meraviglioso ragionatore. Ascoltarlo, come mi è capitato attraverso alcuni video, è davvero un piacere
Tempi di Maria and one more user like this.
Tempi di Maria likes this.
signummagnum likes this.
elleccu likes this.