Sacerdozio dell'Amazzonia "nega carattere sacramentale del sacerdozio Cattolico"

È logico che un sacerdote viva una vita da celibe, perché agisce "in luogo di Cristo", che era celibe, ha detto il cardinale Walter Brandmüller, 91,a IlGiornale.it (16 gennaio). Una “idea puramente …
Tra atteggiamento antidogmatico e relativismo il passo è breve, poiché spesso si basa su un atteggiamento di presunzione, che cerca l'interpretazione di testi in base alle proprie idee preconcette, in questo caso suggerite da un presunto "aggiornamento rispetto ai tempi" (i famosi "200 anni di ritardo").
Chiamandolo per di più "Soffio dello Spirito Santo", ma in realtà sostituendosi ad esso, e …More
Tra atteggiamento antidogmatico e relativismo il passo è breve, poiché spesso si basa su un atteggiamento di presunzione, che cerca l'interpretazione di testi in base alle proprie idee preconcette, in questo caso suggerite da un presunto "aggiornamento rispetto ai tempi" (i famosi "200 anni di ritardo").
Chiamandolo per di più "Soffio dello Spirito Santo", ma in realtà sostituendosi ad esso, e facendolo parlare secondo le proprie idee.
I risultati nefasti di tale atteggiamento sono sotto gli occhi di tutti, ma non tutti lì vedono (o li vogliono vedere, o negano che siano visibili).
@Giosia So che non si offenderà se le confesso di vedere nelle sue parole alcune contraddizioni e incompiutezze: 1 - se Cristo è il Primo e Sommo Sacerdote ne deriva che il celibato è iniziato con Lui e non nel IV secolo 2 - già san Giovanni, Tito, Timoteo (a mio parere lo stesso san Paolo) sono vissuti nel celibato 3 - è corretto distinguere la continenza sacerdotale dal celibato ma non lo è …More
@Giosia So che non si offenderà se le confesso di vedere nelle sue parole alcune contraddizioni e incompiutezze: 1 - se Cristo è il Primo e Sommo Sacerdote ne deriva che il celibato è iniziato con Lui e non nel IV secolo 2 - già san Giovanni, Tito, Timoteo (a mio parere lo stesso san Paolo) sono vissuti nel celibato 3 - è corretto distinguere la continenza sacerdotale dal celibato ma non lo è il tacere che, man mano che è stata superata l’epoca delle conversioni con battesimo in età adulta (perciò anche maritata), la consapevolezza del sacerdozio quale partecipazione al Sacerdozio di Cristo (una “traditio” già presente nelle lettere paoline) ha portato spontaneamente la continenza matrimoniale sacerdotale a divenire anche esaltazione e pratica dello stesso celibato, come testimoniano diversi Padri della Chiesa 4 - Non mi soffermo in considerazioni storiche ma mi limito ad osservare che le ricerche ed i documenti che trattano l’argomento non sono sempre unanimi ed è bene leggere anche quelli che non corrispondono alle proprie opinioni… (raccomandazione che faccio prima a me stesso che a lei) 5 - non le sfugga il fatto che la mia riflessione si fonda non sulle evoluzioni e ricerche storiche ma sulla teologia del Sacerdozio, vale a dire sulla “partecipazione ontologica del sacramento dell’Ordine al Sacerdozio di Cristo”. A mio modesto avviso, se si esclude questo fondamento, i progetti amazzonici rimangono solo “programmi pastorali umani discutibili” (accetto che non le piaccia la parola marketing) ma non “evangelizzazione della cultura amazzonica”. Quanto ai missionari che si trovano in Amazzonia, le assicuro che ne conosco forse altrettanti che preferirebbero una solida e migliore formazione nei Seminari e nelle Comunità Religiose, e non solo in Amazzonia. Sanno bene che il sacerdote maritato non solo è immensamente meno disponibile di un sacerdote celibe o un consacrato ma anche che sminuisce presso i giovani il fascino della vocazione al celibato e alla vita religiosa. Comunque, le assicuro la mia amicizia, seppure nella sincera e schietta diversità delle opinioni.
Kiakiar and one more user like this.
Kiakiar likes this.
alda luisa corsini likes this.
Grazie di nuovo per le sue parole e per il tono con cui conversiamo. Penso, senza presunzione, sia merito dello Spirito Santo al cui aiuto tutti aspiriamo e che non se ne sta mai con le mani in mano.
Per loro natura, le vocazioni al Sacerdozio e alla Vita religiosa non nascono come risposta a necessità ministeriali o ecclesiali o sociologiche ma come risposta all’incontro personale con Cristo e all’ascolto della sua Voce che chiama: “lascia casa e campi o reti, dona tutto ai poveri, poi vieni e seguimi”. La carenza di vocazioni si supera educando gli adolescenti e i giovani alla preghiera, …More
Per loro natura, le vocazioni al Sacerdozio e alla Vita religiosa non nascono come risposta a necessità ministeriali o ecclesiali o sociologiche ma come risposta all’incontro personale con Cristo e all’ascolto della sua Voce che chiama: “lascia casa e campi o reti, dona tutto ai poveri, poi vieni e seguimi”. La carenza di vocazioni si supera educando gli adolescenti e i giovani alla preghiera, all’incontro personale con Cristo, alla formazione alla castità prima giovanile poi verginale o celibataria o matrimoniale, al discernimento della chiamata a condividere la Sua consacrazione e missione sacerdotale nella Sua stessa scelta di vita, alla formazione sacerdotale o religiosa nei seminari attraverso la mediazione di santi e esperti educatori, a conservare l’amore e la fedeltà anche in quel sacrificio di sé che è adesione alla Croce e garanzia di fecondità. Verginità e celibato sono una vera ricchezza che Cristo ha portato alle culture giudaica, greca e romana pur parendo a queste, agli stessi apostoli, come pure oggi all’amazzonia, troppo difficile o inconcepibile. A mio parere – e concludo – “concedere” il sacerdozio a uomini (siano essi sposati o no) non per aver coltivato e riconosciuto la chiamata vocazionale di Cristo ma per un’urgenza e un progetto amazzonico rivela solo il volto di una “strategia da Esperti di marketing religioso ma non dell’evangelizzazione di Pastori appassionati di Cristo”. Dal che deduco che il vero problema vocazionale dell'Amazzonia sta in primis ... nei Pastori.
Veritasanteomnia and 2 more users like this.
Veritasanteomnia likes this.
alda luisa corsini likes this.
Christoforus78 likes this.
Quindi dal Concilio di Trento ad oggi il Magistero era sbagliato???
N.S.dellaGuardia likes this.
Certo, così come il Gloria ed il Padre Nostro.
Come avranno fatto in tutti questi secoli senza i geni illuminati che abbiamo la "fortuna" di avere oggi?
Perché fare tante complicazioni di una cosa semplice? Se il Sacerdote agisce in Persona Christi nell'amministrare i Sacramenti, allora deve vivere la sua vita cercando di conformarsi a Cristo. Gesù disse a quelli che volevano seguirlo che non aveva dove posare il capo. Niente più di questa espressione rende meglio la natura della speciale chiamata dei Suoi Discepoli: non avere dove posare il …More
Perché fare tante complicazioni di una cosa semplice? Se il Sacerdote agisce in Persona Christi nell'amministrare i Sacramenti, allora deve vivere la sua vita cercando di conformarsi a Cristo. Gesù disse a quelli che volevano seguirlo che non aveva dove posare il capo. Niente più di questa espressione rende meglio la natura della speciale chiamata dei Suoi Discepoli: non avere dove posare il capo è esattamente il contrario dell'avere un focolare domestico cui fare ritorno la sera. Il problema della scarsità delle vocazioni si risolve facendo esattamente quello che Gesù chiede nel Vangelo: la preghiera al Padre perché mandi operai per la Sua Messe. Solo facendo la Volontà di Dio chiaramente indicata nel Vangelo si aiuta la Chiesa. Se la Gerarchia ritrova la Fede non mancheranno le Vocazioni Sante. Noi preghiamo uniti insieme
N.S.dellaGuardia likes this.
@Giosia
La mancanza di presbiteri è la conseguenza diretta dell'azione demolitrice della Chiesa ad opera dell'ex cardinale Bergoglio. Vi erano seminari fiorentissimi che l'argentino ha distrutto, come ad esempio quello dei Francescani dell'Immacolata.
Chi perseguita i Francescani dell'Immacolata? (di Maurizio Blondet)
Fortunatamente, ancora oggi vi è chi ne costruisce di splendidi e frequentatis…More
@Giosia
La mancanza di presbiteri è la conseguenza diretta dell'azione demolitrice della Chiesa ad opera dell'ex cardinale Bergoglio. Vi erano seminari fiorentissimi che l'argentino ha distrutto, come ad esempio quello dei Francescani dell'Immacolata.
Chi perseguita i Francescani dell'Immacolata? (di Maurizio Blondet)
Fortunatamente, ancora oggi vi è chi ne costruisce di splendidi e frequentatissimi, anche in Argentina ed alla faccia di chi nega l'opera corredentrice di Maria Santissima !
Seminario Internacional Nuestra Señora Corredentora FSSPX
N.S.dellaGuardia likes this.
Sì, frutto della "secolarizzazione" determinata dalla eresia modernista che è sfociata nella riforma liturgica filo-protestante del massone "san Montini" ed accentuata negli ultimi anni dal ritorno al paganesimo voluto dall'ex cardinale argentino Bergoglio.

-) Il modernismo è la sintesi di tutte le eresie
-) L’eresia antiliturgica da Lutero a Paolo VI
-) Anonimi della Croce: “La Beata Emmeric…More
Sì, frutto della "secolarizzazione" determinata dalla eresia modernista che è sfociata nella riforma liturgica filo-protestante del massone "san Montini" ed accentuata negli ultimi anni dal ritorno al paganesimo voluto dall'ex cardinale argentino Bergoglio.

-) Il modernismo è la sintesi di tutte le eresie
-) L’eresia antiliturgica da Lutero a Paolo VI
-) Anonimi della Croce: “La Beata Emmerick e le sue visioni: i francobolli Vaticani raffiguranti Lutero sono un pessimo presagio” di Finan di Lindisfarne

Nella prima foto vediamo Montini , nel 1966, che dona l'anello piscatorio, simbolo della autorità papale, al vescovo anglicano Artur Ramsey, erede degli assassini del martire san Tommaso Moro . Nel filmato vediamo il sabba satanico organizzato da Bergoglio in Vaticano !
Sancte Pie X, ora pro nobis !
Armalibro
Si odono tante cose sul sacerdozio in questi giorni e a seguito sulla uscita dell’imminente esortazione di papa Francesco come compendio per il sinodo dell’amazzonia, ed a seguito del libro del Cardinale Sarah con l’ausilio di S.S. Benedetto XVI.
Tuttavia la Chiesa non dovrebbe addurre motivazioni logiche per il mantenimento del celibato sacerdotale in quanto la storia della Chiesa si è fondata …More
Si odono tante cose sul sacerdozio in questi giorni e a seguito sulla uscita dell’imminente esortazione di papa Francesco come compendio per il sinodo dell’amazzonia, ed a seguito del libro del Cardinale Sarah con l’ausilio di S.S. Benedetto XVI.
Tuttavia la Chiesa non dovrebbe addurre motivazioni logiche per il mantenimento del celibato sacerdotale in quanto la storia della Chiesa si è fondata anche su questo.
Matteo 5,27-28: ” Avete inteso che fu detto: Non commettere adulterio; ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.“
La ragione fondamentale, impropriamente espressa con queste parole, è la purezza del cuore e dello spirito, per l’ascolto delle anime e coglierne le malattie e le sofferenze spirituali.
Un esempio su tutti: la confessione: In confessione spesso i peccati vengono confessati ma a volte nello spirito con cui si confessato si coglie una compunzione e contrizione o una ripetizione di un peccato. Se il sacerdote non è puro dunque può certo assolvere il peccato ma di certo non riesce a cogliere se dietro quel peccato vi sono altre motivazioni spirituali, e dunque da questo ne discende una cura spirituale del gregge e del penitente.
In passato è vero che molti apostoli sono stati chiamati in et agia matura e con mogli e prole, ma questo implicava, a seguito della chiamata, nel mantenimento della purità, purità intesa come, purità della carne.

Il sacerdote si dona completamente al Signore, coloro che Egli chiama, e la Chiesa ha sempre avuto un saldo riferimento nel celibato.

Diversa è la situazione degli ortodossi, che in casi particolari permettono il matrimonio, ma è una scelta che ne degrada la funzione a dispensatori di sacramenti, abbattendo cosi la cura spirituale limitandone la purezza, dissipata, in parte, agli affari mondani e alla cura di moglie e figli.
Tuttavia da questo si vede anche la differenza fra il Riferimento fra Ortodossi e Cattolici, per gli ortodossi Gesù era di sostanza simile al Padre Dio, mentre per i Cattolici Gesù è della stessa sostanza del Padre Dio nostro.
Veritasanteomnia and one more user like this.
Veritasanteomnia likes this.
Massimo M.I. likes this.
E infatti troppo spesso si dimentica quanto c'è di soprannaturale nella Vocazione al Sacerdozio
N.S.dellaGuardia likes this.
nolimetangere and one more user like this.
nolimetangere likes this.
luca78 likes this.
Diodoro
Era bellissimo avere il Papa. Grazie a Massimo M.I.
Massimo M.I. and 3 more users like this.
Massimo M.I. likes this.
Veritasanteomnia likes this.
nolimetangere likes this.
N.S.dellaGuardia likes this.