Clicks148
ilsantorosario
11
Beato Alano della Rupe: LO SPLENDORE E IL VALORE DEL SANTISSIMO ROSARIO (incunabolo del 1498) Libro I. Mese Mariano CAPITOLO VI: UN INSEGNAMENTO BELLISSIMO, CHE MARIA, MADRE DI MISERICORDI…More
Beato Alano della Rupe: LO SPLENDORE E IL VALORE DEL SANTISSIMO ROSARIO (incunabolo del 1498) Libro I.

Mese Mariano

CAPITOLO VI: UN INSEGNAMENTO BELLISSIMO, CHE MARIA, MADRE DI MISERICORDIA, HA RIVELATO AL SUO SPOSO NOVELLO.

- (terza parte)

"In undicesimo luogo, mediterai che nel
Mio Grembo abita l’inenarrabile potenza e
l’infinita dignità della Maternità divina,
cosicchè se tutte le stelle del cielo
potessero mai concepirti e generarti, non ti
concepirebbero, non ti porterebbero in
grembo e non ti genererebbero mai, al pari di
Me.

In dodicesimo luogo mediterai sui Miei
Fianchi, che hanno così tanta forza e
robustezza, che riescono a sorreggere il
mondo intero.
E se tutte le stelle del cielo potessero
sorreggerti, non ti sorreggerebbero e non ti
porterebbero mai, quanto Me.

In tredicesimo luogo, mediterai sulle
Mie Ginocchia, che hanno tanta resistenza e
vigore per liberare da ogni male, più che se
tutte le stelle del cielo (avessero la
possibilità di liberare da tanti mali) quanti
sono i chicchi di sabbia sulla riva del mare.

In quattordicesimo luogo mediterai
sulle Mie Gambe su cui poggia l’olio di tutti i
Sacramenti, che ti sono donati e versati, per
la perfezione e l’abbondanza di tutte le grazie
divine, maggiori che se tutte le stelle del
cielo avessero la possibilità di compiere
(grazie) quante sono le gocce del mare.

In quindicesimo luogo, tu mediterai che
i miei Piedi posseggono una gloria e un bene
maggiori, che se tutte le stelle del cielo
avessero la capacità (di possedere gloria e
bene), quante sono le creature in questo
mondo.

E così, inoltre, mediterai sul Mio
Intelletto e sulla Mia Volontà, sulle
Aspirazioni dei Desideri e Valorose, e sulle
potenze dei Sensi interiori, che sono il Senso
Comune, l’Immaginazione, la Fantasia, il
Discernimento e il Ricordo.

E così farai su ogni (Mia) Qualità, su
ogni (Mio) Gesto e su ogni minima
circostanza (della Mia Vita), pensando
sempre che in qualunque avvenimento, ci
sono più (spunti di meditazione) che se tutte
le infinite cose create (fossero capaci) di
amarti con tutta la (loro) forza, di servirti e di
aiutarti”.

Dette queste cose, Maria tacque.

Allora, essendosi lo Sposo (Novello di
Maria) molto meravigliato, chiese alla
Vergine Maria: “In che modo può avvenire
che in un’Immagine della mia cella, possano
esserci tutte queste realtà?”.

La Vergine Maria, Nostra Signora,
rispose, dimostrando le sue parole in tre
modi.
Anzitutto, mediante la ragione,
affermando che la Trinità Beata è ovunque in
Essenza, Potenza e Presenza."


Preghiera:
Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei Benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù Cristo: vero uomo e vero Dio, che tu, o Vergine Madre, hai concepito per opera dello Spirito Santo: quando a Gabriele hai risposto questa salvifica parola: “Ecco la Serva del Signore, si faccia di me secondo la tua parola. Amen.

Impegno:
Recitare ogni giorno la Terza Parte del Rosario e almeno una volta alla Settimana tutte e Tre le Corone.

- Beato Alano della Rupe
LO SPLENDORE E IL VALORE DEL SANTISSIMO ROSARIO
(incunabolo del 1498) Libro I
LE FONTI di: Beato Alano della Rupe - Il Santissimo Rosario: Il Salterio di Gesu’ e di Maria


www.beatoalano.it
Baliven
🙏
Baliven shares this
7
🙏