Clicks1.5K

Norcia, estratta dalle macerie della basilica la statua di San Benedetto

studiosus
62
Norcia, estratta intatta dalle macerie della basilica la statua di San Benedetto. Ecco il video del ritrovamento.
A scuola da Dio
@Giosuè Esatto.

Giacomo 2,14-18
14
A che serve, fratelli miei, se uno dice di avere fede, ma non ha le opere? Quella fede può forse salvarlo? 15 Se un fratello o una sorella sono senza vestiti e sprovvisti del cibo quotidiano 16 e uno di voi dice loro: «Andatevene in pace, riscaldatevi e saziatevi», ma non date loro il necessario per il corpo, a che cosa serve? 17 Così anche la fede: se …More
@Giosuè Esatto.

Giacomo 2,14-18
14
A che serve, fratelli miei, se uno dice di avere fede, ma non ha le opere? Quella fede può forse salvarlo? 15 Se un fratello o una sorella sono senza vestiti e sprovvisti del cibo quotidiano 16 e uno di voi dice loro: «Andatevene in pace, riscaldatevi e saziatevi», ma non date loro il necessario per il corpo, a che cosa serve? 17 Così anche la fede: se non è seguita dalle opere, in se stessa è morta. 18 Al contrario uno potrebbe dire: «Tu hai la fede e io ho le opere; mostrami la tua fede senza le opere, e io con le mie opere ti mostrerò la mia fede».

E anche:

Rm 10,17
17
La fede dipende dunque dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo.

Ho letto il suo articolo e ho apprezzato quello che lei ha scritto. Continui così, segua sempre fedelmente gli insegnamenti della Chiesa Cattolica. Che Dio ti benedica.
Giosuè
@A_scuola_da_Dio
Grazie a Lei. Continui a farci riferimenti secondo il Magistero della Chiesa, tutti abbiamo da imparare.
Comunque occorre ricavare una morale dai Dieci Comandamenti, perchè la fede senza le opere non vale nulla, occorre che questa fede porti frutto, attraverso l'amore secondo lo Spirito Santo che è il motore di tutto, ma anche perché la fede che si traduce in amore per Dio, …More
@A_scuola_da_Dio
Grazie a Lei. Continui a farci riferimenti secondo il Magistero della Chiesa, tutti abbiamo da imparare.
Comunque occorre ricavare una morale dai Dieci Comandamenti, perchè la fede senza le opere non vale nulla, occorre che questa fede porti frutto, attraverso l'amore secondo lo Spirito Santo che è il motore di tutto, ma anche perché la fede che si traduce in amore per Dio, deve tradursi in un far giustizia secondo l'amore stesso di Dio; questo è il giusto operare. Non diceva Dio nell'Antico testamento, che il vero digiuno è' quello di far giustizia a chi è oppresso da schiavitù di ogni tipo?
Ricordo ancora il mio articolo che ho pubblicato tempo fa che la VERA MISERICORDIA E' UN FAR GIUSTIZIA SECONDO LA LEGGE DI DIO.
Vedasi questo link:
La vera misericordia sta nell’esercitare la giustizia secondo i Comandamenti di Dio.
A scuola da Dio likes this.
A scuola da Dio
@Giosuè Bravo. I Dieci Comandamenti sono la linfa vitale dell'anima.

Gesù li riassume nel duplice comandamento dell'amore:

Matteo 22,37-40

«Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. 38 Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. 39 E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. 40 Da questi due comandamen…More
@Giosuè Bravo. I Dieci Comandamenti sono la linfa vitale dell'anima.

Gesù li riassume nel duplice comandamento dell'amore:

Matteo 22,37-40

«Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. 38 Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. 39 E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. 40 Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

L'infrazione di un solo Comandamento porta ad infrangere tutta la Legge.

(nel CCC)
2067
I dieci comandamenti enunciano le esigenze dell'amore di Dio e del prossimo. I primi tre si riferiscono principalmente all'amore di Dio e gli altri sette all'amore del prossimo.
« Come sono due i comandamenti dell'amore, nei quali si compendia tutta la Legge e i Profeti – lo diceva il Signore [...] –, così gli stessi dieci comandamenti furono dati in due tavole. Si dice infatti che tre fossero scritti su una tavola e sette su un'altra ».
2068 Il Concilio di Trento insegna che i dieci comandamenti obbligano i cristiani e che l'uomo giustificato è ancora tenuto ad osservarli. Il Concilio Vaticano II afferma: « I Vescovi, quali successori degli Apostoli, ricevono dal Signore [...] la missione di insegnare a tutte le genti e di predicare il Vangelo ad ogni creatura, affinché tutti gli uomini, per mezzo della fede, del Battesimo e dell'osservanza dei comandamenti, ottengano la salvezza ».

E dunque:

« Maestro, che cosa devo fare di buono per ottenere la vita eterna? » – « Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti » (Mt 19,16-17).

Il giudizio del Signore nei riguardi della nostra anima si basa sul Decalogo.

Concordo con il suo commento. Cordiali saluti.
Giosuè likes this.
maria immacolta likes this.
Giosuè
Grazie!!! E' un segno forte quindi che il Cielo ci offre. Un monito anche per coloro che non credono e che non ricorrono a Dio. Dice Gesù: "Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde." (Mt 12,30) Questa frase la leggo così - Chi non è unito a Gesù è in balia del Diavolo, perché non ci sono mezze misure, neanche per chi cerca di stare nel compromesso come recita l’…More
Grazie!!! E' un segno forte quindi che il Cielo ci offre. Un monito anche per coloro che non credono e che non ricorrono a Dio. Dice Gesù: "Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde." (Mt 12,30) Questa frase la leggo così - Chi non è unito a Gesù è in balia del Diavolo, perché non ci sono mezze misure, neanche per chi cerca di stare nel compromesso come recita l’Apocalisse al cap.3, 15 -16: “Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca”. E comunque siccome “il diavolo, come leone ruggente va in giro, cercando chi divorare” (1Pietro 5,8) – Ergo (dunque), se non si è uniti a Dio si è in balia del nemico dei viventi, se non si prega e non ci si aiuta con i sacramenti. Perciò come ci si può salvare da una morte per calamità anche naturale, che forse naturale non è sempre, se si sta lontani da Dio? Forse chi muore anche in certi frangenti, fosse anche un bambino piccolo è innocente e va dritto in Paradiso, ma per chi è adulto e fa certe esperienze di vita contro i Comandamenti di Dio come potrà salvarsi se la vita la perde all’improvviso? In questa vita abbiamo il tempo di attingere alla misericordia di Dio, ma fatto il salto nell’Eternità con la morte avremo a che fare solo con la giustizia di Dio e sugli stessi Comandamenti saremo esaminati come ci ricorda l’esperienza di Gloria Polo dottoressa, scienziata, venuta miracolosamente dall’aldilà per avvertirci. Ma per chi vuol continuamente allontanare la misericordia di Dio, come può Dio aiutare questa persona? Non importa di che morte moriremo, anche se improvvisa. Molti desiderano una morte improvvisa, perché non avrebbero a soffrire, ma saranno pronti all’incontro con Dio? S’illudono coloro che affermano che Dio non esiste, perché l’Inferno raccontato da quei Santi che sono stati trasportati dentro (vedi anche i veggenti di Fatima) per grazia di Dio al fine di avvertire le anime, l’inferno è popolato soprattutto da anime che non credevano nella sua esistenza, proprio perché non hanno fatto nulla per migliorare la propria anima, ma hanno vissuto nei piaceri della carne.
A scuola da Dio and one more user like this.
A scuola da Dio likes this.
studiosus likes this.
studiosus
@Giosuè
non una sola, ma addirittura due statue del Santo :) (cioè quella della cripta e quella della piazza)
Giosuè
E’ rimasta in piedi integra, intatta una statua di S. Benedetto, che rappresenta in modo integro l’autenticità del Vangelo, di una Chiesa del passato che non faceva entrare in sé gli errori delle eresie. Gesù aveva da controbattere sempre con i farisei dell’epoca che adoravano un Dio che né conoscevano, né comprendevano, poiché erano contaminati da uno spirito del mondo, per cui facevano tutto …More
E’ rimasta in piedi integra, intatta una statua di S. Benedetto, che rappresenta in modo integro l’autenticità del Vangelo, di una Chiesa del passato che non faceva entrare in sé gli errori delle eresie. Gesù aveva da controbattere sempre con i farisei dell’epoca che adoravano un Dio che né conoscevano, né comprendevano, poiché erano contaminati da uno spirito del mondo, per cui facevano tutto per esteriorità, per convenienza, per prestigio, andando a falsare la Parola dei Padri. Ecco perché di fronte la Verità (Gesù), la Verità del suo annuncio, erano così ostinati verso di Lui, nonostante i miracoli strepitosi, la sua Parola che ammaestrava le folle e che convertiva, loro invece erano arroccati nelle loro convinzioni e aspettavano un Messia politico. Anche oggi, come allora Gesù ci chiede di essere veri, di adorare Gesù attraverso la messa in pratica del suo Vangelo, in modo integro, cristallino, altrimenti la chiesa che ci costruiremo sarà fatta delle nostre convinzioni, dei nostri compromessi che non corrispondono al Vangelo, ma che fanno comodo, come le eresie del passato, che ritornano, perché presenti nelle false Chiese protestanti, che adorano un Dio, che altri non è che il loro orgoglio buonista, che non li salverà e non salverà neppure chi li includerà dentro nella propria chiesa, perché ogni falso annuncio corrisponde a una trasgressione dei valori evangelici, un tradimento della Legge di Dio.
Disse Gesù: «E’ giunto il momento, ed è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità; perché il Padre cerca tali adoratori» (Gv 1,23)
studiosus likes this.
nazarenolanciotti likes this.