«Venite a Me, prima che l’ora sia giunta!»: messaggio a Maria Valtorta

Fui grande perché volli esser piccolo.

Ricordatevelo, voi che essendo piccoli volete esser grandi, a qualunque costo, anche illecito.

E il mio Regno non avrà né fine, né confine, perché a costo del mio annichilimento totale Io me lo sono conquistato.

Se mi aveste fatto regnare in luogo di uccidermi prima sulla Croce e poi nelle vostre coscienze, avreste conosciuto ère di pace, lunghe quanto la Terra dal momento in cui su essa posai il mio piede di Innocente, poiché Io sono il Re della pace, sono la Pace stessa.

Vi avrei dato la pace nelle nazioni e la pace nelle coscienze, perché col mio Sangue (sarebbe bastato il sangue della circoncisione a redimere l’umanità) vi sono venuto a liberare dalla fossa senz’acqua che Satana vi aveva scavato e dove perivate e perite perché, nonostante da essa Io vi abbia tratti, in essa avete voluto tornare, dato che il Seduttore l’ha pavimentata d’oro e dipinta nella parete di destra di immagini lubriche e in quella di sinistra di immagini di potere.

Tre cose che per voi hanno il massimo valore.

Eppure Io mi sono lasciato tendere sulla croce per fare del mio martirio freccia perforante i Cieli chiusi e aprente il varco al perdono di Dio.

E nonostante mi abbiate odiato Io continuo a chiamarvi a raccolta, come tromba impugnata da alfiere, per fare di voi il mio esercito pacifico che conquista i Cieli.


Venite. Prima che l’ora sia giunta in cui più non potrete venire, venite a Me.

* * *


Il Signore Gesù a Maria Valtorta (Quaderni del 1943, 13 dicembre: valtortamaria.com/…raminore/quaderno/1/manoscritto/12/7-dicembre-1943)

_____________

PS | Invito tutti ad iscriversi al canale telegram di Tempi di Maria nato per poter continuare a condurre con maggior libertà la buona battaglia della diffusione della verità, anche riguardo a quei temi oggi più osteggiati e censurati: Tempi di Maria
Maria Antonietta Nicelli shares this
7
Guglielmina Bollati shares this
304
Raffaella Olimpieri shares this
22