Clicks9

Ponti sì, ma non verso il peccato!

P.Elia
Ponti sì, ma non verso il peccato! Cari amici, il Santo Padre in Panama, per la XXIV giornata mondiale della gioventù inviterà i giovani di tutto il mondo, come del resto ha fatto dall’inizio del …More
Ponti sì, ma non verso il peccato!

Cari amici, il Santo Padre in Panama, per la XXIV giornata mondiale della gioventù inviterà i giovani di tutto il mondo, come del resto ha fatto dall’inizio del suo pontificato, a costruire ponti nel nome di Gesù.
È così cari amici noi cristiani siamo cittadini del mondo. Crediamo che tutti gli uomini sono chiamati da Dio Padre a formare in Cristo, Suo Figlio, una sola grande famiglia. Noi cristiani non abbiamo confini né di spazio né di tempo. Lo Spirito di Gesù in noi, purificando il nostro cuore, lo riempie dell’amore di Dio che è la “lingua” universale che ci permette di dialogare con tutti!
Non abbiamo confini, se non quello del peccato!

Se qualcuno, interpretando male il linguaggio di Papa Francesco, pensasse che sia possibile dialogare con il peccato, costruire ponti verso il peccato specialmente verso i peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio quali sono 1) Omicidio volontario; 2) Oppressione dei poveri; defraudare la giusta mercede agli operai 4) gli Atti omosessuali… si sbaglia di grosso!
Infatti verso il peccato si costruiscono non ponti, ma si aprono voragini. Guai a coloro che muoiono prigionieri in queste voragini, non ne usciranno più!
Preghiamo cari amici, perché nessuno uomo si lasci ingannare dal demonio, ma chiamato da Dio a ricevere in eredità la vita eterna, per mezzo della conversione e della penitenza faccia spazio all’azione santificante dello Spirito Santo. Tutti, ci ha ricordato Papa Francesco, siamo chiamato alla santità!