Vaticano Il 6 maggio giureranno 34 nuove reclute della Guardia Svizzera

Ogni anno, le nuove guardie prestano giuramento in occasione dell'anniversario del sacco di Roma, dove 189 Guardie Svizzere difesero Papa Clemente VII contro l'esercito di Carlo V

17.04.2024 17:13

Trentaquattro nuove reclute della Guardia Svizzera Pontificia si preparano a giurare. Il solenne giuramento si svolgerà il prossimo 6 maggio alle 17 nel Cortile di San Damaso del Palazzo Apostolico in Vaticano.

Ogni anno, le nuove guardie prestano giuramento in occasione dell'anniversario del sacco di Roma, dove 189 Guardie Svizzere difesero Papa Clemente VII contro l'esercito di Carlo V.

Quest'anno sarà presente una delegazione guidata dalla presidente della Confederazione Viola Amherd con il presidente del Consiglio nazionale Eric Nussbaumer e la presidente del Consiglio degli Stati Brigitte Eva Herzog. Inoltre, il capo dell'Esercito sarà rappresentato dal brigadiere Jacques Frédéric Rüdin, vice capo di Stato Maggiore dell'Esercito, e ci sarà il presidente della Conferenza dei vescovi svizzeri (CVS), monsignor Felix Gmür. La delegazione del cantone ospite di quest'anno, Basilea Campagna, sarà guidata dalla presidente del governo cantonale, Monica Gschwind.

Il giuramento avviene sulla bandiera del Corpo delle Guardie Svizzere Pontificie e alla presenza del rappresentante del Papa, mons. Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato.

Le guardie giurano così di proteggere e difendere il Papa in carica e tutti i suoi legittimi successori, anche a rischio della propria vita, come hanno fatto in passato i nostri valorosi e fedeli antenati.

Il 6 maggio giureranno 34 nuove reclute della Guardia Svizzera
noi_cattolici
Saranno certo tutti vaxinati!