Clicks721
it.news
2

Cardinale Burke: Francesco causa errore e confusione

L'appoggio di Francesco alle unioni gay causa sgomento, confusione ed errore, ed è contrario all'insegnamento delle Scritture e della Tradizione, scrive il cardinale Raymond Burke in una dichiarazione, il 22 ottobre.

Burke qualifica l'eresia di Francesco come una "semplice opinione privata" che non corrisponde al costante insegnamento della Chiesa, e sottolinea che la Bibbia qualifica gli atti omosessuali come una "grave depravazione" contraria alla legge naturale e intrinsecamente disordinata.

Burke respinge il "diritto" ipotizzato da Francesco che gli omosessuali abbiano una "famiglia" perché non può esserci una unione coniugale tra omosessuali.

"Il diritto a formare una famiglia non è un diritto privato da rivendicare, ma deve corrispondere al piano del Creatore, che ha voluto l'essere umano con le differenze di sesso," spiega Burke.

Il tumulto, la confusione, l'errore che Francesco ha causato tra i fedeli è, per Burke, "ugualmente triste e preoccupante" come lo scandalo che ha prodotto dando l'impressione "totalmente falsa" che la Chiesa abbia cambiato corso.

#newsDugnagyhmg

Spera
Teresa, ci sono decine e decine di fatti che dimostrano che Bergoglio è il falso profeta. Eretico, disonesto, perfido e aggiungi molto altro su di lui.
Teresa Zattarin
Ma mi chiedo, è questo quello che ha insegnato Gesù nel Vangelo?
E quello che insegnava Paolo nelle sue lettere? Ma in questo modo
si segue Cristo, o si fa la strada opposta? Mi fa ricordare un messaggio
di Gesù ad Edson Glauber, nel quale rimproverava Francesco, chiamandolo Paolo, invece Benedetto lo chiamava Pietro...Ebbene
aveva detto"Paolo, Paolo, perchè mi perseguiti?"...Allora non capivo.
More
Ma mi chiedo, è questo quello che ha insegnato Gesù nel Vangelo?
E quello che insegnava Paolo nelle sue lettere? Ma in questo modo
si segue Cristo, o si fa la strada opposta? Mi fa ricordare un messaggio
di Gesù ad Edson Glauber, nel quale rimproverava Francesco, chiamandolo Paolo, invece Benedetto lo chiamava Pietro...Ebbene
aveva detto"Paolo, Paolo, perchè mi perseguiti?"...Allora non capivo.
Mi dicevo, non ci sono fatti che lo dimostrano...ma ora ci sono...e
capisco più chiaramente...con tanto dolore!