Clicks570
it.news
1

Prima assoluta: Francesco loda attivista omosessuale e il suo "ministero"

Francesco ha inviato il 21 giugno una lettera scritta di suo pungo all'attivista omosessuale James Martin, 60, che l'ha pubblicata su Twitter.com.

Martin dovrebbe essere un "Gesuita". La lettera costituisce il primo esempio di appoggio all'impegno omosessuale di un prete da parte del papa. Francesco si è congratulato con Martin per una recente conferenza omosessuale, ringraziandolo per un presunto "zelo pastorale" e per la "capacità di stare vicino alla gente" [o meglio: vicino al peccato].

Francesco non prende le distanze dalla blasfemia, affermando che l'approccio di Martin emula la "vicinanza che Gesù aveva" e che "riflette la vicinanza a Dio", poi parla degli omosessuali attivi nel "gregge" di Martin come "figli di Dio" mentre in realtà il Dio della Bibbia li "odia" e li "punisce" col fuoco.

Secondo Francesco, lo "stile" di Dio prevede tre elementi: vicinanza, compassione e tenerezza… nessuno di questi è un tratto della tirannia imposta da Francesco sul Vaticano.

Martin è di New York, non ha mai ammesso di praticare l'omosessualità, ma sui social media la sottocultura omosessuale è chiamata anche "Comunità stile di vita James Martin".

#newsFjpgtgpvxa

N.S.dellaGuardia
Ognuno ha le sue priorità: Cafarra e Meisner possono pure morire, ma il tempo per melindagates, jamesricchiamartin e affini SI DEVE trovare.
Padrepasquale per diventare vescovo le manca ancora qualche argomento di punta su cui esercitarsi...