Clicks1.1K
it.news
4

Padre Giovanni Cavalcoli: Il Progetto del demonio

Titolo: IL PROGETTO DEL DEMONIO. La prospettiva di Satana e quella di Gesù Cristo. Autore: Padre Giovanni Cavalcoli

Ognuno di noi, come ci rivela la Bibbia e possiamo farne esperienza noi stessi, siamo per tutta la vita e in ogni momento della nostra giornata, oggetto di attenzione e d’interesse, destinatari di messaggi, di proposte, istruzioni, suggerimenti, sollecitazioni, esortazioni, inviti, consigli, comandi, lodi, rimproveri, minacce e promesse da parte di due persone invisibili, la cui presenza viva ed operante avvertiamo nell’intimo della nostra coscienza.

Si tratta della presenza sottile, non sempre facilmente percettibile, ma costante di due misteriose persone invisibili al senso ma non all’intelletto e alla coscienza, che hanno libero accesso alla nostra coscienza, persone che ci interpellano e cercano di persuaderci argomentando oppure chiedono che crediamo in loro, esibendo prove di credibilità, persone che a volte ci piacciono ma a volte ci infastidiscono, persone che a volte ci attirano, ma a volte ci ripugnano, persone che ci chiedono a volte con insistenza di essere ascoltate, restando a noi la possibilità di ascoltarle o non ascoltarle; due persone che si contendono senza sosta il nostro plauso e il nostro destino, persone che ci assicurano di guidarci alla nostra felicità, l’una in competizione con l’altra, e ci obbligano a prender posizione, a vagliare, discernere, esaminare e valutare, a fare scelte precise, ad accettare o rifiutare, ad acconsentire o a dissentire. Una è Gesù Cristo, l’altra è il demonio.
A noi la scelta di seguire o l’una o l’altra di queste due persone.

Link per l'acquisto qui.
Giorgio Tonini
Leggo nel l’introduzione: “…A noi la scelta di seguire o l’una o l’altra di queste due persone…. Una è Gesù Cristo, l’altra è il demonio”. Mah: definire “una persona” Gesù Cristo non mi sembra molto pertinente. Per il demonio non saprei, definirlo “una persona” comunque direi di no (e forse si incavolerebbe pure lui ad essere chiamato così) piuttosto: “la creatura infernale, il ribelle”? Se il …More
Leggo nel l’introduzione: “…A noi la scelta di seguire o l’una o l’altra di queste due persone…. Una è Gesù Cristo, l’altra è il demonio”. Mah: definire “una persona” Gesù Cristo non mi sembra molto pertinente. Per il demonio non saprei, definirlo “una persona” comunque direi di no (e forse si incavolerebbe pure lui ad essere chiamato così) piuttosto: “la creatura infernale, il ribelle”? Se il buongiorno si vede dal mattino, saranno numerose le sorprese che attenderanno il lettore.
gianlub2
Cavalcoli la sua scelta l'ha già fatta ed è per Bergoglio, quindi per satana...auguri Cavalcoli ...e "buon fine pena mai"
VIDEO COMUNICAZIONI CATTOLICHE
Mai condannare!!
gianlub2
Mecoioniiii.......questo le rispondo, e non solo io, a chi come lei usa frasi "politicamente corrette"