Clicks262
it.news

Guerra a Dijon: Arcivescovo Minnerath cerca il pelo nell'uovo

L'arcivescovo Roland Minnerath di Dijon (Francia) sta denigrando la Fraternità Sacerdotale di San Pietro (FSSP) per giustificarne l'ingiusta espulsione dalla sua arcidiocesi.

Con un comunicato non firmato del 17 giugno, Minnerath ha ricordato che il primo prete della FSSP è stato ricevuto nell'Arcidiocesi di Dijon nel 1998 con la clausola (illegale) che dovesse co-presiedere "di tanto in tanto" nel Nuovo Rito, in modo che non ci fosse alcuna "separazione ermetica" tra i "due riti". Presentare la "co-presidenza" come segno di unità è inammissibile, perché ogni prete è libero di co-presiedere o meno.

Minnerath è arrivato a Dijon nel 2004 e scrive che nel 2007, quando il primo prete della FSSP se n'è andato, l'Arcidiocesi pensava di assumere per la chiesa di Vecchio Rito con preti diocesani, ma questo piano è fallito, quindi alla FSSP è stato consentito di inviare un altro prete, don Xavier Garban, ancora con la condizione illecita che dovesse presiedere nel Nuovo Rito, il che è successo.

Quando Garban è stato mandato altrove, nel 2010, l'Arcidiocesi ha chiesto ancora illegalmente un prete della FSSP che co-presiedesse. La Fraternità non ne ha trovato uno, quindi Garban è rimasto a Dijon fino al 2016. Dopo un anno, Garban ha pubblicato un libretto sulle parabole di Cristo, con una prefazione dell'Arcivescovo Minnerath.

La dichiarazione lamenta che i successori di Garban si rifiutano di co-presiedere, il che è chiamato "gesto di comunione sacerdotale e sacramentale." Ancora, questa è una rappresentazione sbagliata del significato del co-presiedere.

In un tempo in cui molte parrocchie muoiono, Minnerath prosegue lamentandosi che i preti della Fraternità hanno costruito "un ministero pastorale quasi parrocchiale" e che non sono uno, ma due preti!

Minnerath lamenta anche che alcuni fedeli "respingono ciò che chiamano 'la Chiesa conciliare' – anche se questo termine è stato coniato da Paolo VI, che il Vaticano considera un "santo".

Con ipocrisia, Minnerath afferma che "la comunità Cattolica non dovrebbe dividersi" – un'argomentazione che la Chiesa Conciliare usa solo contro i fedeli Cattolici.

Secondo Minnerath, la colpa è tutta della Fraternità, "che ha escluso i propri preti dalla celebrazione del rito ordinario". Questa è un'altra bugia, dato che i preti della Fraternità non sanno nemmeno come presiedere il Nuovo Rito, tanto quanto Minnerath non è in grado di celebrare la Messa Romana.

#newsIadinkxnvm