Gaetano2
Se ci si riferisce a Bergoglio, la questione è un'altra: il successore di un NON Vicario di NSGC può essere "Papa"?
N.S.dellaGuardia
Sembra più appropriato chiedersi "cosa resta del papato dopo la revoluciòn del señor bergoglio?"
Chiunque sarà il papa prenderà il posto di un "ufficio" che non è più quello che tutti pensano.
Basta guardare in faccia i nuovi cardinali per farsi un'idea di cosa mai avrà in animo il successore di cotanto figuro.
E se anche avesse in cuore di ricominciare a fare il suo dovere, cioè di confermare i …More
Sembra più appropriato chiedersi "cosa resta del papato dopo la revoluciòn del señor bergoglio?"
Chiunque sarà il papa prenderà il posto di un "ufficio" che non è più quello che tutti pensano.
Basta guardare in faccia i nuovi cardinali per farsi un'idea di cosa mai avrà in animo il successore di cotanto figuro.
E se anche avesse in cuore di ricominciare a fare il suo dovere, cioè di confermare i fratelli nella fede, non potrà farlo così facilmente vista l'occupazione del vaticano da parte di soggetti che nulla hanno a che fare con la Chiesa.
Inoltre il popolo dei "cattolici adulti e maturi", accetterebbe un papa che torni a fare il papa dopo la consapevole demolizione esercitata da colui che non sarebbe neanche dovuto diventare vescovo? (e forse neanche sacerdote...)
Infine l'ultima questione, ma non meno importante: potrà definirsi papa uno eletto da un "conclave" di cardinali in parte nominato da uno che non è papa, in parte da ex-elettori dello stesso che non è papa?
Tralascio le domande, pur lecite, se in vaticano resteranno ancora esseri umani dopo il vaccino, ma questo è un altro discorso...