Reclusione per 12-17 anni, "clima di terrore e paura"

Un tribunale di «Vila Nova de Famalicão» (Portogallo) ha comminato sentenze per 12 e 17 anni di reclusione a don Joaquim Milheiro, 90, ex parroco, e a tre suore di età compresa tra 70 e 75 anni, "per aver ridotto in schiavitù" almeno nove tra novizie e suore, di cui una si è suicidata, sembra dopo essere stata costretta a mangiare "escrementi di cane" dopo essere stata in comunità per vent'anni.

I presunti abusi sono avvenuti nell'arco di trent'anni in un monastero della «Fraternidad Misionera de Cristo Joven».

Secondo DiariDeGirona.cat (1° luglio), il tribunale ha considerato "dimostrato" un "clima di terrore e paura" e le "aggressioni barbariche" commesse dai condannati.

#newsEhcfcyapob