LA ‘NUOVA MESSA’ DI PAPA PAOLO VI E BUGNINI: UNA TRUFFA MODERNISTA E UNA PRESA PER IL NASO MONDIALE …

05GIU Nuovo rito, nuova teologia. Conferme moderniste by Aldo Maria Valli di José Antonio Ureta I cardinali Arthur Roche e Raniero Cantalamessa hanno indirettamente riconosciuto (forse involontariamente …More
05GIU
Nuovo rito, nuova teologia. Conferme moderniste

by Aldo Maria Valli
di José Antonio Ureta
I cardinali Arthur Roche e Raniero Cantalamessa hanno indirettamente riconosciuto (forse involontariamente) quanto affermano da oltre cinquant’anni i critici del Novus Ordo Missae di Paolo VI: il nuovo rito corrisponde a una nuova teologia che “rappresenta, sia nel suo complesso che nei suoi dettagli, un sorprendente allontanamento dalla teologia cattolica della Messa così come è stata formulata nella Sessione XXII del Concilio di Trento” [1].
Il 19 marzo 2023, quando i connazionali britannici, alla radio della Bbc, hanno messo in discussione le restrizioni alla celebrazione del rito latino tradizionale, il cardinale Roche, prefetto del Dicastero per il culto divino, ha dichiarato:
“Sapete, la teologia della Chiesa è cambiata. Mentre prima il sacerdote rappresentava, a distanza, tutto il popolo. Sono stati canalizzati, per così dire, attraverso questa persona che da sola celebrava la Messa …More
Diodoro
Completando le osservazioni sulla Santa Messa "Nuova":
- non è vero che il Novus Ordo preveda la celebrazione rivolti al popolo e la Santa Comunione data in mano ai fedeli
- non è vero che le Parole Consacratorie siano prescritte in tono ordinario, narrativo
Missale Romanum - www.maranatha.it
Testo ufficiale contenente, fra le altre, la rubrica:
"La comunione si può fare in ginocchio ed in piedi …More
Completando le osservazioni sulla Santa Messa "Nuova":
- non è vero che il Novus Ordo preveda la celebrazione rivolti al popolo e la Santa Comunione data in mano ai fedeli
- non è vero che le Parole Consacratorie siano prescritte in tono ordinario, narrativo
Missale Romanum - www.maranatha.it
Testo ufficiale contenente, fra le altre, la rubrica:
"La comunione si può fare in ginocchio ed in piedi, in bocca. Il Corpo di Cristo può essere accolto dal fedele anche sulle mani. I Pastori provvedano a non dare la comunione nelle mani dei fedeli se questi sono sconosciuti o se posseggono le mani in posizioni ed in condizioni non consone a questo momento. Quando la comunione è ricevuta nelle mani dal fedele, egli la dovrà consumare dinnanzi al Sacerdote in modo che si possano evitare profanazioni o dubbi"

-------------
tempi.it/…he-non-subisse-critiche-fallirebbe-il-suo-compito/

Omelia pronunciata dal giovane card. Ratzinger, Arcivescovo di Monaco di Baviera, nella Cattedrale di Monaco il 10/8/1978, quattro giorni dopo la morte di papa Paolo
Diodoro
DEFENSOR FIDEI
Ma di fatto:
1 E’ oggi normale che il prete ‘conciliare’ celebri rivolto al popolo. Iniziò Papa Paolo VI a fare così, dando il ‘la’ a tutti, nella sua prima Messa pre-Novus Ordo celebrata nella Parrocchia di Ognissanti (via Appia Nuova) il 7 marzo 1965, ossia quattro anni prima della sua ‘riforma’ liturgica. Vedi foto allegata.
Trovare un prete Novus Ordo che celebri versus Deum è, oggi, come …More
Ma di fatto:

1 E’ oggi normale che il prete ‘conciliare’ celebri rivolto al popolo. Iniziò Papa Paolo VI a fare così, dando il ‘la’ a tutti, nella sua prima Messa pre-Novus Ordo celebrata nella Parrocchia di Ognissanti (via Appia Nuova) il 7 marzo 1965, ossia quattro anni prima della sua ‘riforma’ liturgica. Vedi foto allegata.
Trovare un prete Novus Ordo che celebri versus Deum è, oggi, come cercare un ago in un pagliaio.

2 Il Novus Ordo non prevede infatti la Comunione sulla mano. Il misfatto sacrilego era riservato, nella tempistica progressista, ad un periodo successivo. La realizzò Paolo VI autorizzando, di fatto, le Conferenze Episcopali a votare per la sua introduzione con l'istruzione Memoriale Domini (28 maggio 1969), verso la fine del testo (in cauda venenum).

3 Le Parole consacratorie ovviamente non sono esplicitamente prescritte come da pronunciare in tono narrativo: i neomodernisti mica erano stupidi a scoprirsi in questo modo.
Invece lo stratagemma fu – come denunciato nel Documento dei Cardinali Ottaviani e Bacci “Breve esame critico del Novu Ordo Missae” (*) – quello di ELIMINARE I DUE PUNTI GRAFICI DI SOSPENSIONE prima della loro pronuncia, di modo che il sacerdote fosse indotto a proseguire nel precedente tono narrativo della ‘Preghiera Eucaristica’ (ex CANONE, nel Novus Ordo).
Diabolico ed efficace.

(*) Breve esame critico del Novus Ordo Missæ
Diodoro
I Cardinali Roche e Cantalamessa sono eretici? Certamente sì.
San Paolo VI è eretico e distruttore? Certamente no.
La Santa Messa è vista dal "nuovo" Clero come festa, e non come Rinnovamento dell'Unico e Mirabile Sacrificio (del Calvario), che ha SOSTITUITO i molti sacrifici antichi? Certamente sì