it.news
281.9K

Disastro Francesco: grave calo di vocazioni dal 2013

L'arcidiocesi di Milano (5 milioni di Cattolici e duemila preti) sta vivendo un grave declino delle vocazioni sacerdotali.

Don Peter Stravinskas scrive su CatholicWorldReport.com (5 maggio) che nel 2013 ci sono stati 150 seminaristi, quest'anno 78. Dal 2017 al 2022, il numero di nuovi candidati al sacerdozio è crollato da 24 a 6.

Stravinskas nota che il declino è cominciato nel 2013, l'anno dell'elezione di Francesco, e che persino le statistiche del Vaticano hanno riconosciuto che il numero di seminaristi nel mondo è declinato ogni anno a partire dal 2013.

A Francesco non piacciono preti, seminaristi, suore, tanto che ha persino definito "mostriciattoli" i seminaristi, nota Stravinskas.

La sua conclusione: "Chiedete a un vescovo qualunque o a un direttore delle vocazioni, in via confidenziale, la situazione nelle rispettive diocesi, e otterrete dappertutto la stessa risposta: 'effetto Francesco'!"

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk, CC BY-NC-ND, #newsQikbylimcx

fr. Mimmo shares this
369
L'albero si vede dai frutti
salvatoredibella shares this
161
L'albero si vede dai frutti
N.S.dellaGuardia
Comunque questa foto spettrale ci ricorda che il male non dorme mai, e si serve di tutto per i suoi scopi...
LiberaNosDomine
L'adoratore di pachamama, al crepuscolo del suo giorno, potrà affermare: MISSIONE COMPIUTA!
padrepasquale
Il calo delle vocazioni nel mondo occidentale è legato a tanti fattori: calo delle nascite, scristianizzazione della società, cultura edonistica prevalente. Papa Francesco e il Concilio sono un dono d'amore dello Spirito Santo alla Chiesa. Invece di screditare Papa Francesco e il Concilio, sarebbe meglio pregare il Padre, come ha insegnato Gesù. In altre parti del mondo le vocazioni fioriscono.
N.S.dellaGuardia
Data la gravità della questione (la morte della Chiesa Cattolica) la superficialità con cui viene trattata da un sacerdote fa molta tristezza e rabbia.
Preghiamo quindi che i pochi sacerdoti rimasti si diano una svegliata e comincino ad annunciare il Vangelo piuttosto che una serie di slogan a buon mercato!!!
padrepasquale
@N.S.dellaGuardia
"Superficialità", "Slogan", "tristezza, rabbia...", sono un linguaggio che vorrebbe imbavagliare la libera espressione. Rimando al mittente.
N.S.dellaGuardia
Si certo, pauertodepipol...
N.S.dellaGuardia
Capiranno qualcosa quando si renderanno conto che ne è contento (così come è contento del calo demografico, principale causa del calo delle vocazioni religiose).
DEFENSOR FIDEI
Più che “effetto Francesco” è “effetto Concilio”.
E' dal 1965 che le vocazioni sacerdotali e Religiose sono in calo continuo, specialmente in Europa e negli USA, mentre ci sono anche aumenti in Africa e in Asia, zone in cui sembra ci sia stata meno ideologizzazione conciliare.
Dare tutte le colpe a Papa Francesco è inesatto, storicamente parlando.
Poi è ovvio che i suoi continui rimproveri a …More
Più che “effetto Francesco” è “effetto Concilio”.
E' dal 1965 che le vocazioni sacerdotali e Religiose sono in calo continuo, specialmente in Europa e negli USA, mentre ci sono anche aumenti in Africa e in Asia, zone in cui sembra ci sia stata meno ideologizzazione conciliare.
Dare tutte le colpe a Papa Francesco è inesatto, storicamente parlando.
Poi è ovvio che i suoi continui rimproveri a seminaristi, clero e Religiose hanno peggiorato la situazione. Ma soprattutto, come dicevo, in Europa e negli USA, per il motivo già spiegato.