Marziale
161.5K

Medjugorje 24 Giugno 2021: l’unica speranza per il Mondo.

"Era il 2001, ed erano passati vent’anni dall’inizio delle apparizioni (1981) e dalla rivelazione dei segreti ai veggenti, quando domandarono alla veggente di Medjugorje Vicka: “Se non puoi comunicare la data dei segreti, puoi almeno dirci con una metafora calcistica, a che punto siamo del match?”. Allora Vicka rispose: “È già iniziato il secondo tempo” (dando così implicitamente come limite gli anni 2021-2022. )
Dunque, se il primo tempo è durato vent'anni, il secondo durerà anch'esso vent'anni.
Ora, 1981+40 anni=2021-2022: i quarant'anni finiranno il 24 Giugno 2022.
Il 25 Giugno 2022 inizierà il 41° anno.

Maria è la Stella del Mattino che annuncia il ritorno del vero Sole, che nasce ad oriente, ad EST!
Come sappiamo il sole sorge da EST, da Oriente, e se tracciamo una linea da Roma a Medjugorje abbiamo la direzione EST.
I Magi seguirono la stella dell’EST.
“Come la folgore viene da oriente(EST) e brilla fino a occidente, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo.”Mt.24
Da questa pericope matteiana si crede che Gesù Cristo ritornerà da EST.
Dunque ascoltiamo la Regina che ci parla dall’EST, da Medjugorje.

E finalmente dopo quarant’anni di attesa siamo dunque giunti al 24 Giugno 2021: inizia il quarantesimo anno di apparizioni di Maria Santissima a Medjugorje!
Infatti queste apparizioni iniziarono il 24 Giugno 1981.
Il 24 Giugno la Chiesa ricorda san Giovanni Battista, il Precursore di Gesù Cristo, quello che doveva preparare il popolo ebraico all’imminente arrivo del Messia: "Giovanni ha amministrato un battesimo di penitenza, dicendo al popolo di credere in colui che sarebbe venuto dopo di lui, cioè in Gesù". Atti 19.
La data scelta dell’inizio delle apparizioni non è dunque casuale. Come il Battista doveva preparare ed anticipare la Venuta del Signore Gesù Cristo, così la Madre ha preparato il nuovo Popolo eletto alla Seconda Venuta del Signore Gesù Cristo. Dunque Maria Santissima sarà la Precorritrice del suo Figlio Benedetto, come già dissero un gran numero di santi e veri mistici.

E Maria SS. ha amministrato da Medjugorje un battesimo di penitenza per quarant’anni: “ Pregate e digiunate!” sono sempre state le sue parole.
Il numero quaranta fa parte del simbolismo biblico: quaranta sono i giorni del Diluvio; quaranta sono gli anni dell’Esodo; quaranta sono i giorni trascorsi da Mosè sul monte; quaranta sono i giorni del cammino di Elia prima di incontrare il Signore sul monte Horeb; per quaranta giorni Giona annuncia la parola di Dio a Ninive; quaranta sono i giorni del digiuno di Gesù nel deserto prima di iniziare la sua Missione; quaranta sono pure giorni durante i quali il Signore risorto appare ai suoi e li prepara alla loro missione, etc.
Il numero quaranta è chiaramente un numero simbolico per indicare un periodo di lotta, di fatica, di purificazione in vista di grandi eventi, di importanti scelte: di un nuovo capitolo nella storia della propria vita, di un popolo o dell’intera umanità.

Dei tanti eventi biblici riguardanti il numero quaranta, due sembra siano quelli più attinenti alle apparizioni di Medjugorje:
1.I quarant’anni di viaggio del popolo attraverso il deserto guidati da Mosè: per
quanto riguarda il passato ed il presente.

2.«Ancora quaranta giorni e Ninive sarà distrutta» Giona 3,4 :per quanto riguarda
il futuro.

Punto 1, passato e presente: Mosè.

Come Mosè guidò Israele per quarant’anni nel deserto, così nostra Madre ci ha accompagnati per quarant’anni da Medjugorje attraverso il deserto che è divenuto il mondo in questi ultimi decenni. Un deserto di apostasia, un deserto di aperta ribellione a Dio, un deserto di offese a Dio, anche da parte dei suoi stessi Ministri.
Il Mondo è tutto un deserto. Le chiese deserte, gli asili nido deserti perché si preferiscono riempire le cliniche abortive, le menti deserte di pensieri rivolti a Dio, le anime deserte della Grazia divina, e deserta la Cattedra di Pietro perché occupata dall’AntiCristo.
“Gli Israeliti mangiarono la manna per quarant'anni, fino al loro arrivo in una terra abitata, mangiarono cioè la manna finché furono arrivati ai confini del paese di Cànaan. “ Es.16,35
La nuova manna: le parole di amore e conversione della Madre da Medjugorje.
Mangiarono la manna finché furono arrivati ai confini del paese di Cànaan: mangeremo la manna delle parole di Maria SS. finché arriveremo ai confini del tempo.

Affrettiamoci dunque perché i quarant’anni stanno passando e il Signore si disgusterà di noi:
“Per questo, come dice lo Spirito Santo: Oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori come nel giorno della ribellione, il giorno della tentazione nel deserto, dove mi tentarono i vostri padri mettendomi alla prova, pur avendo visto per quarant'anni le mie opere (quarant’anni di Maria SS. a Medjugorje). Perciò mi disgustai di quella generazione e dissi: Sempre hanno il cuore sviato. Non hanno conosciuto le mie vie. Così ho giurato nella mia ira: Non entreranno nel mio riposo.” Ebrei 3, 7-14
Perché Dio pone sempre un limite alla sua pazienza.

Dunque se Mosè guidò Israele per quarant’anni e poi morì, così la Madre ha guidato il popolo dei Cristiani per quarant’anni, e poi non apparirà più sulla Terra, come disse a Mjriana: "Queste sono le mei ultime apparizioni sulla Terra."
Sembra dunque che Mosè fosse figura anche di Maria SS di Medjugorje.
Sembra dunque che anche Maria SS. ci accompagnerà solamente per quarant’anni, e il 2021-2022 è il quarantesimo anno.

Punto 2, futuro: Giona.

“In quel tempo, fu rivolta a Giona una seconda volta questa parola del Signore:
"Alzati, va a Ninive la grande città e annunzia loro quanto ti dirò".
Giona si alzò e andò a Ninive secondo la parola del Signore. Ninive era una città molto grande, di tre giornate di cammino.
Giona cominciò a percorrere la città, per un giorno di cammino e predicava: "Ancora quaranta giorni e Ninive sarà distrutta". Giona 3

“Quelli di Nìnive sorgeranno nel Giudizio insieme con questa generazione e la condanneranno; perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, ben più di Giona c'è qui” Lc.11
Certo che c’è una più grande di Giona : c’è Maria Santissima di Medjugorje !

Ma i cittadini del mondo non credettero a Dio e rifiutarono le parole della Madre da Medjugorje.
“Cadde la pioggia sulla terra per quaranta giorni e quaranta notti.” Gen. 7
Caddero da Medjugorje per quarant’anni come gocce d'amore su questa terra, le parole di Maria SS. , ma non vennero accolte perché ormai la Terra era divenuta sterile.

Sembra che Dio abbia concesso a Noè quasi cento anni per completare la costruzione dell'arca. Per tutto quel tempo Dio aspettò pazientemente ( 1 Pt.3,20). La Scrittura sembra implicare che Noè abbia predicato alla gente di quel tempo riguardo a ciò che stava per accadere (Ebrei 11,7), ma essi non credettero a Noè. I loro occhi erano ciechi, i loro cuori duri e le loro orecchie chiuse.
Nessuno si pentì e nessuno si preoccupò di cercare Dio.
La stessa cosa sta accadendo al mondo d'oggi, da quarant'anni da Medjugorje la Madre dice: pregate e digiunate perché non siate impreparati all'arrivo dei Dieci segreti!
E nessuno si pente e nessuno ascolta la Madre dell'umanità.

“Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga ripudiato da questa generazione ( ripudiata la Madre come il Figlio). Come avvenne al tempo di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell'uomo: mangiavano, bevevano, si ammogliavano e si maritavano, fino al giorno in cui Noè entrò nell'arca e venne il diluvio e li fece perire tutti. Come avvenne anche al tempo di Lot: mangiavano, bevevano, compravano, vendevano, piantavano, costruivano; ma nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma piovve fuoco e zolfo dal cielo e li fece perire tutti.” Lc.17

E non è quello che tutti che stiamo facendo oggigiorno proprio mentre stanno accadendo nel mondo e nella Chiesa cose mai viste?
Dio ci comanda di saper riconoscere i segni della Sua venuta:
“Ma egli rispose: «Quando si fa sera, voi dite: Bel tempo, perché il cielo rosseggia; e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi?” Mt.16

Dunque, proprio come il profeta Giona , la Madre Santissima ha invocato preghiera e digiuno per quarant’anni e non per quaranta giorni, segno della smisurata Misericordia divina.
E non ci ha dato quaranta giorni, ma quarant’anni di tempo per pentirci e per ritornare a Lui. E Dio non ci ha dato un semplice profeta: quest’ultima volta ci ha dato la sua stessa Madre.

Accadrà qualcosa a da qui ad un anno? E chi lo sa, certamente i Dieci segreti si dovranno realizzare ed il presunto Sacerdote che li dovrà comunicare al mondo ha quasi ottant’anni, e si li deve vedere lui…

"In quel tempo, Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo ( di Medjugorje), per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro? ( è vera Medjugorje ?)». Gesù rispose loro: «Andate e riferite a (tutto il mondo)Giovanni ciò che udite e vedete: I ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me (Medjugorje)motivo di scandalo!».

Chi non crede a Medjugorje dovrebbe rispondere a questa domanda:
"Per quale delle centinaia di miracoli fisici, o delle migliaia di conversioni avvenute condannate la Vergine Maria?"

Cfr. Gli ultimi 100 anni: anno più anno meno.
I 1290 giorni finiranno il 15 Gennaio 2022 ?
APERTO IL PRIMO SIGILLO APOCALITTICO.
vincenzo angelo
Non trovo convincenti gli argomenti di chi dice di voler ragionare sopra tutto con la propria testa,che equivale a un argomento a sfavore.Il cristiano ragiona si' con la propria testa,ma non sopra tutto e tutti:e questo,mi si perdoni, e' davvero un solido argomento.Trovo infantile pensare che un Padre Livio per decenni abbia ascoltato veggenti e viaggiato a Medjugorje senza accorgersi che gli stavano …More
Non trovo convincenti gli argomenti di chi dice di voler ragionare sopra tutto con la propria testa,che equivale a un argomento a sfavore.Il cristiano ragiona si' con la propria testa,ma non sopra tutto e tutti:e questo,mi si perdoni, e' davvero un solido argomento.Trovo infantile pensare che un Padre Livio per decenni abbia ascoltato veggenti e viaggiato a Medjugorje senza accorgersi che gli stavano vendendola fontana di Trevi.Per non dire san Giovanni Paolo II. Stiamo attenti:Medju si' Medju no, in fondo,non é cosi' importante,(io ci credo)quanto non avere quella mentalita' eccessivamente laica che ha assonanze con molte cose che ai cristiani cattolici spiacciono e devono spiacere, ,giustamente.
alfons maria stickler
meno dirci con una metafora calcistica, a che punto siamo del match?”. Allora Vicka rispose: “È già iniziato il secondo tempo”, dando così implicitamente come limite il 2021. "
Se il tempo tra il 1981 e il 2001 equivale un primo tempo piu l' inizio del secondo tempo, vuol dire che nel 2021 stiamo gia al recupero e nessuno si è accorto che il tempo è già scaduto senza segreti. Nel 2025 i medjugoriani …
More
meno dirci con una metafora calcistica, a che punto siamo del match?”. Allora Vicka rispose: “È già iniziato il secondo tempo”, dando così implicitamente come limite il 2021. "

Se il tempo tra il 1981 e il 2001 equivale un primo tempo piu l' inizio del secondo tempo, vuol dire che nel 2021 stiamo gia al recupero e nessuno si è accorto che il tempo è già scaduto senza segreti. Nel 2025 i medjugoriani continueranno a credere hai supplementari e ai rigori. Svegliatevi, se la matematica non è un opinione è chiaro che i"veggenti" vi consolano all' infinito.
Testimone82
il bello che le stesse aspettative erano dopo i 10 anni, dopo i 20, dopo i 33, ora dopo i 40 e così via... non si rendono conto che sono presi in giro!!
AvisObservans
Lei non pensa che gli ultimi messaggi di Medjugorje non suonano più autentici come prima?
Marziale
Credo che siano sempre sulla stessa linea: poche ma salutari parole.
il vandea
Rispondo: Amo, venero e prego la Santissima Vergine Maria, nostra gloriosa Madre e Regina. Se ci sono state guarigioni o conversioni a Medjougrje, queste non provano affatto che le presunte apparizioni e messaggi siano autentiche e vere. Qui in Italia, abbiamo dei santuari di grande devozione mariana (cito i piu' famosi: Pompei e Divino Amore a Roma ,dove, nel tempo ci sono state moltissime guarigioni …More
Rispondo: Amo, venero e prego la Santissima Vergine Maria, nostra gloriosa Madre e Regina. Se ci sono state guarigioni o conversioni a Medjougrje, queste non provano affatto che le presunte apparizioni e messaggi siano autentiche e vere. Qui in Italia, abbiamo dei santuari di grande devozione mariana (cito i piu' famosi: Pompei e Divino Amore a Roma ,dove, nel tempo ci sono state moltissime guarigioni e conversioni senza che Maria SS. sia mai apparsa. Il vero miracolo di Medj e' stato di natura economica, ha trasformato una zona poverissima in un centro turistico portando ricchezza ad una popolazione che aveva pochissime risorse (e questo e' stato un bene), sfruttando la voglia di soprannaturale di tanti attratti da presunti fenomeni gestiti per anni da sedicenti veggenti supportati da tutto un mondo di sostenitori, alcuni in buona fede, altri no. Naturalmente, il giorno che la Chiesa (con un vero Papa), dichiarera' vere TUTTE le apparizioni, i messaggi e i segreti (che i presunti veggenti non vogliono rivelare nemmeno ai prelati esaminatori), saro' disposto a rivedere le mie opinioni, ma fino ad allora......vade retro !!
SERGIO FERRI
Concordo con Lei, Vandea. Lei dimostra di avere ancora un pensiero critico! E non è dissociata cognitivamente da iper esposizione a presunti messaggi. 👍
N.S.dellaGuardia
Testimone82
Caro Marziale, hai scritto un saggio dal sapore romantico-fantasioso, certamente c'è del buon cuore, ma da degli auto-ingannati (i veggenti) che ingannano molti fedeli o meglio pseudofedeli non può che venire nulla di buono se non confusione e grandi illusioni. Ti faccio solo notare, ciliegina sulla torta di quello che hai riportato, che non c'è nessun sacerdote di quasi ottantanni che ha il …More
Caro Marziale, hai scritto un saggio dal sapore romantico-fantasioso, certamente c'è del buon cuore, ma da degli auto-ingannati (i veggenti) che ingannano molti fedeli o meglio pseudofedeli non può che venire nulla di buono se non confusione e grandi illusioni. Ti faccio solo notare, ciliegina sulla torta di quello che hai riportato, che non c'è nessun sacerdote di quasi ottantanni che ha il compito di annunciare i dieci segreti come la stessa Mirjana ha recentemente (e clamorosamente) ammesso in pubblico. Solo un cieco non vede che questi fanno il continuo e triste gioco al rilancio.
Sentire per credere: youtube.com/watch?v=Eh7-ZEigLmo
Marziale
Vorrà dire che mangeremo la torta senza ciliegina.
N.S.dellaGuardia
Così non ci vanno di traverso i noccioli... 😂
Testimone82
Abbuffatevi pure, poi non venite a piangere per il mal di pancia.
N.S.dellaGuardia
Caro @Testimone82, con cui abbiamo sempre amabilmente discusso su Medjugorie, non penso che durante il tempo dei segreti ci sarà molto da abbuffarsi. Sarà già tanto se non moriremo di fame...
N.S.dellaGuardia
Il 24 è inoltre il giorno prima del 25 (data scelta tra l'altro per i messaggi mensili alla parrocchia di Medjugorie, tramite Marjia), cioè la vigilia del giorno della venuta del Nostro Signore Gesù Cristo sulla terra: 25 come Annunciazione (discesa nel grembo di Maria Santissima) e come Santo Natale. San Giovanni Battista infatti ci prepara alla venuta di Cristo. Come Maria a Medjugorie, ai nostri …More
Il 24 è inoltre il giorno prima del 25 (data scelta tra l'altro per i messaggi mensili alla parrocchia di Medjugorie, tramite Marjia), cioè la vigilia del giorno della venuta del Nostro Signore Gesù Cristo sulla terra: 25 come Annunciazione (discesa nel grembo di Maria Santissima) e come Santo Natale. San Giovanni Battista infatti ci prepara alla venuta di Cristo. Come Maria a Medjugorie, ai nostri giorni.
Il 25 giugno, festa della prima apparizione "ufficiale", cioè in cui i sei veggenti uniti hanno assistito allo stesso evento, è a metà strada tra due Santi Natali, intermezzo tra due tempi di attesa. A metà strada insomma, tra la terra e il cielo.
Il nome Medjugorie tra l'altro, come tutti sanno, significa "tra i monti" o meglio "in mezzo ai monti": il monte della Santa Croce ("Krizevac" in lingua croata) più alto (circa 533 metri sul livello del mare), ed il monte delle apparizioni (in realtà collina, quasi alla sommità vi è una celebre statua di Maria, a poco più di 200 metri sul livello del mare).
Ancora Maria Santissima a mezzo cammino tra Gesù Cristo, il cielo, e noi figli sulla terra.
La parola "medju" è quindi presente nell'Ave Maria ("Sdravo Mario", in lingua croata) al versetto "Tu sei la Benedetta tra tutte le donne", "Blagoslovglena ti medju zenama".

Questo lungo tempo di 40 anni di Maria Santissima che sta tra il Cielo e la Terra, Madre, Maestra, Mediatrice, Corredentrice, Messaggera Divina, stanno finendo.
Chi ha avuto la grazia di ricevere il dono di questa immensa Grazia, di gara carico di portare questa Speranza, questa Luce in mezzo alle tenebre che ci attendono e si vanno infittendo.
Speriamo che tanti cuori, finora duri, increduli fino all'odio, lontani, possano venire toccati da questa Grazia e riceverne conforto, nella strada lunga, stretta e perigliosa che ci porta alla sequela di Nostro Signore Gesù Cristo.
E passa "tra i monti", a Medjugorie, a est di Roma che sarà presto liberata.
Veritasanteomnia
Speriamo 😇