Christmas Campaign: Financial Insights
Clicks1K
Marziale
4
“ Chi parla da se stesso ( l’AntiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18 Esegesi e commento. “ Chi parla da se stesso ( ogni antiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18 Nel Vangelo c’è una rispo…More
“ Chi parla da se stesso ( l’AntiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18 Esegesi e commento.

Chi parla da se stesso ( ogni antiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18

Nel Vangelo c’è una risposta, chiara o velata, su tutto: basta sapere che cosa cercare e dove cercare, ed in questo i Padri ed i Dottori della Chiesa sono determinanti. Ora, questi Padri hanno identificato , tra gli altri, un passo del Vangelo in cui viene adombrata la nera figura dell’AntiCristo capo o Falso Profeta, e discuteremo di questo. Di altri passi simili ne parleremo forse più avanti. Per avere un quadro più preciso di quello che andremo a discutere, consiglio la lettura di questo post :Una ipotesi teologica sulla biblica figura del Falso Profeta, denominato incorrettamente AntiCristo. che è strettamente connesso.
Questa che propongo è dunque una sintesi delle considerazioni fatte a quel passo evangelico , tratte principalmente da sant’Agostino, san Tommaso d’Aquino, Giovanni Crisostomo e san’Ambrogio, mescolate tra di loro per cercare di dare un continuum ma anche con l'aggiunta delle considerazioni di Marziale .

La pericope è questa:
<<Gesù rispose loro: «La mia dottrina non è mia, ma di colui che mi ha mandato. Chi vuol fare la Sua volontà, riconoscerà se questa dottrina viene da Dio, o se Io parlo da me stesso. Chi parla da se stesso, cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che lo ha mandato è veritiero, e in lui non c’è ingiustizia.“ >>Gv.7,16-19
Ora , da sei anni, siamo storditi “da tanti frastuoni , rumori e voci clamorose “ provenire da Roma, dal custode di una Dottrina che non è sua, ma di Colui , che per Sua sola volontà permissiva, ha permesso all’Argentino di sedere così in alto che più alto non si può. Ormai si possono contare a centinaia le affermazioni, esternazioni, frasi e testi scritti che sembra non parlino più di Dottrina cattolica ma di una nuova dottrina tutta umana. Una Dottrina non più Sua, di Quello in alto, ma solamente sua, falsificata, perché ” …quando dice il falso, parla del suo” (Gv.8,44 ). Questa dunque è una nuova dottrina: la dottrina di Bergoglio, che parla da se stesso, inventandosi nuove interpretazioni di ciò che è immutabile ed indefettibile.

Ma "chi parla da se stesso, cerca la propria gloria "(Gv 7, 18), e così farà colui che viene chiamato AntiCristo, che si innalza - come dice l'Apostolo - sopra ogni essere che è chiamato Dio, o si adora come Dio (2 Ts 2, 4). Il Signore riferendosi precisamente a costui che sarebbe venuto a cercare la sua gloria e non la gloria del Padre, disse ai Giudei: "Io sono venuto nel nome del Padre mio, e non mi ricevete; se un altro venisse nel proprio nome, lo ricevereste "(Gv 5, 43). Predice loro che accoglieranno l'AntiCristo capo( un altro), il quale viene a cercare solamente la gloria del suo nome: la gloria che dà una pubblicità televisiva.

Però la differenza è che chi è ammaliato da quell’individuo che reclamizza nuovi e strani prodotti viene assorbito come da un vortice che lo porta in una remota e segreta zona di tenebra. “ La mia dottrina “, dice Gesù Cristo, quella che io espongo con la parola creata, “ non è mia, ma di colui che mi ha mandato”, ossia del Padre; poiché essa appartiene a me senza derivare da me stesso, bensì dal Padre, in quanto il Figlio riceve dal Padre per eterna generazione anche la conoscenza, secondo Mt.11,27 :“ Ogni cosa mi è stata data dal Padre “ . Se invece la frase” la mia dottrina non è mia” viene riferita al Cristo quale Figlio dell’uomo, allora prende questo senso: “ La mia dottrina”, che io possiedo nella mia anima creata, e che esprimo con la mia bocca, “ non è mia”, ossia non viene da me stesso, ma da Dio: poiché “ ogni verità, da chiunque sia detta, viene dallo Spirito Santo”. Ecco perché sant’Ambrogio afferma che “ Qualsiasi verità sia detta, viene dallo Spirito Santo”. Ecco perché Agostino nel De Trinitate ( libro 1,c.11,23), dice che sotto un aspetto, Gesù Cristo ha potuto dire che la sua dottrina era sua, e sotto un altro aspetto che essa non era sua: in quanto egli era Dio ,essa era sua, in quanto ha rivestito la natura di schiavo, essa non era sua.

Ora il Signore nostro Gesù Cristo ha assunto la forma di schiavo ed è morto dopo atroce Passione per pubblicizzare una dottrina che non è Sua . Ma se il Figlio è una cosa sola col Padre, uguale al Padre, Dio da Dio, Dio presso Dio, coeterno al Padre, come lui immortale e immutabile, come lui fuori del tempo e insieme creatore e ordinatore di tutti i tempi, e tuttavia venne nel tempo, prese la forma di servo, si mostrò come uomo (Fil 2, 7) e non cerca la sua gloria ma quella del Padre, allora che dovrai fare tu , uomo, tu , Bergoglio?

Perché tu, piccola creatura tanto beneficata a tal punto da esser ( forse ) Vicario di Cristo, cerchi la tua gloria , fai pubblicità a te stesso, creando, tramutando, riportando male e sconvolgendo le antiche e indefettibili Parole ? Tieni presente la tua condizione di creatura e Vicario, tu non sei Signore, riconosci dunque il tuo Creatore. Sei il servo, non disprezzare il Signore: sei stato adottato, ma non per i tuoi meriti. Cerca, o uomo , o Bergoglio che sei stato adottato come figlio, la gloria di colui che ti ha elargito questa grazia, la gloria che cercò il suo Unigenito Figlio: solamente quella del Padre. Se infatti il Cristo cercò la gloria di colui che l'ha mandato, non dobbiamo tanto più noi cercare la gloria di colui che ci ha creati?Se apparteniamo al Corpo di Cristo, se non vogliamo cadere nei lacci dell'AntiCristo, non dobbiamo cercare la nostra gloria, cioè parlare nuove e nostre parole, alterando l’unica Parola che è Via, Verità e Vita. Ma chi cerca la gloria di colui che lo ha mandato, come la cerco Io , Gesù Cristo :”Io non cerco la mia gloria” , “ è veritiero e in lui non c’è ingiustizia” . Io , Gesù Cristo, sono verace, perché il mio insegnamento contiene la verità ed in me non c’è ingiustizia, perché non usurpo la gloria altrui. Infatti è una ingiustizia che un uomo usurpi il bene altrui. Ora , la gloria è proprio solo di Dio: quindi chi cerca la gloria per sé è ingiusto e ladro : proprio come Giuda di Keriot e come l’Argentino.

Nell'AntiCristo c'è ingiustizia e non è veritiero, perché egli viene a cercare la propria gloria, non la gloria di colui che l'ha mandato, mandato nel senso che gli è stato permesso di venire e di sedere sulla Cattedra di Pietro( la volontà permissiva di Dio).
“ Chi parla da se stesso”, ossia chi non parla per una conoscenza certa della Verità che deriva da altri , Deposito della Fede o direttamente da Dio stesso, ma si inventa le cose, costui “ cerca la propria gloria”, dalla quale come per la superbia , nascono le eresie , le false opinioni e le confusioni dottrinali attuali.

Questa confusione è propria dell’AntiCristo, “ il quale combatte e si innalza sopra tutto quello che è chiamato Dio , e che oggetto di culto” ( 2 Ts 2,4) per abbatterlo e sconvolgerlo: per disperdere le pecore e catturarle più facilmente.
Parla da se stesso chi riceve quel che dice non dalle cose sante, Deposito della Fede, né direttamente da Dio, bensì dal proprio cuore, cioè se le inventa di sana pianta, come accenna la Scrittura( Ger. 23,16): “ Guai ai profeti stolti, che traggono vaticini dal loro cuore”. Ora, questo inventare qualcosa da se stessi si compie per la gloria umana: poiché, come dice il Crisostomo, colui che cerca di imbastire una propria dottrina, non ha altra intenzione che acquistare gloria personale. Sappiamo infatti che dal legno della Croce, sono spuntati , purtroppo, anche decine e decine di eretici e velenosi germogli. Alcuni uomini parlano da se stessi, altri invece parlano non da se stessi. Ebbene , parla non da se stesso chiunque cerca di dire la Verità; poiché ogni conoscenza della verità è da altri, come abbiamo visto: Deposito della Fede o illuminazione diretta da parte di Dio, come Mosè, per esempio.

Il contrario della verità sono la falsità e la menzogna. Ora Satana è contrario alla Verità, perché dice menzogne: è l'opposto,( in piccolo, un granellino di sabbia in confronto alla maestà di Dio, perché rimane sempre una creatura) di Dio. Ecco perché il Signore afferma : “ Quando dice il falso parla del suo” Gv.8,44.
Si deve tener presente in proposito, che chiunque parli del suo all’infuori di Dio o illuminato da Lui, dice menzogne; sebbene non chiunque dice menzogne parli del suo . Però non ogni uomo che dice menzogna parla prendendo del suo, perché talora prende da altri, non già da Dio che è verace, bensì da colui che “ non perseverò nella verità” e che per primo inventò la menzogna: il Diavolo, padre ed ispiratore della menzogna. Orbene, Dio soltanto nel Parlare dice la Verità: infatti il Figlio è Parola del Padre e anche Verità. La verità è una illuminazione dell’intelletto, e Dio è la Luce stessa. Dio è Verità, e gli altri non dicono la verità, se non in quanto sono da lui illuminati. Dunque il Diavolo , che non possiede la verità perché non è illuminato da Dio, quando parla , parla del suo, dice menzogne, e anche l’uomo Bergoglio quando dice menzogne e invenzioni parla del suo, dunque non è illuminato: Dio non lo illumina.

A lui, al Diavolo, si riferiscono quelle parole :” Uscirò e sarò spirito di menzogna nella bocca di tutti i profeti di Lui” ( 3 Re 22,22); “ Il Signore ha diffuso tra loro”, ossia permise che si diffondesse ( la volontà permissiva di Dio) “ uno spirito di errore” ( Is 19,14).
Coloro che vengono senza l’intenzione di cercare la Gloria di Dio, ma che tentano di usurparne la gloria, come Bergoglio e le sue nuove e nere schiere, “ sono ladri”, in quanto usurpano quello che loro non appartiene, ossia l’autorità di insegnare solamente la Verità così come è, senza alterazioni. “ I tuoi prìncipi ( i presbiteri) infedeli, compagni di ladri”, dice Isaia 1,23 “ e briganti”: perché uccidono con la loro dottrina perversa. Ricordiamo che Satana uccise l’uomo non con la spada ma con un cattivo suggerimento.

Ma come possiamo riconoscere chi cerca solamente la Gloria di Dio e non la sua? “ Questa è l’opera di Dio : credere in colui che egli ha mandato”. Perciò egli qui afferma:” Chi vuol fare la volontà di lui”, cioè di Dio, che è credere in Me ( Gesù Cristo), costui “ conoscerà se questa mia dottrina viene da Dio”: poiché qui valgono le parole di Isaia:” Se non crederete, non conoscerete.” ( Is 7,9).

“ Se uno vuol fare la Sua volontà “, cioè la volontà di Dio che è credere in Gesù Cristo, costui può conoscere se il Mio insegnamento è da Dio, “ conoscerà se Io parlo da me stesso”. Il saper riconoscere chi cerca solamente la Gloria di Dio è prerogativa dunque dei predestinati al bene eterno: i santi e i beati.( Di questo ne discuteremo forse un'altra volta)
Il Diavolo, però, non fa la volontà di Dio, come l’AntiCristo, e tenta ed ispira a dire il falso per screditare l’Opera salvifica di Gesù Cristo: poiché parla da se stesso , cioè parla delle sue cose. Inventa cose, chi, come il Diavolo ed i suoi imitatori, dice il falso per ingannare, secondo la frase evangelica:” …quando dice il falso, parla del suo”. Gv.8,44
Ci viene infine comandato espressamente nel Deuteronomio ( 13,3): “ Non darai ascolto alle parole di quel profeta, o visionario”, cioè non ascoltare la sua nuova dottrina , se non vuoi morire, perché lui parla da se stesso: si inventa nuove false e mortali parole tutte sue e non del Padre perché vuole che tu ti perda.

“ E la portinaia chiese a Pietro: Forse anche tu sei dei discepoli di quest’uomo? Egli rispose: non lo sono” Gv.18,17 . Oggi possiamo dire : “ E la portinaia chiese a Bergoglio : Forse anche tu sei dei discepoli di quest’uomo? Egli rispose: non lo sono”.

Cfr.
L'AntiCristo svelato.
Una ipotesi teologica sulla biblica figura del Falso profeta o AntiCristo capo.
L'Abominio della distruzione o desolazione.
Il Tempio di Gerusalemme è stato profanato!
“ Chi parla da se stesso ( l’AntiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18 Esegesi e commento.
La Donna vestita di sole e con sul capo una corona di dodicistelle. Io l'ho visto con i miei occhi. Parte prima.
Apocalisse: la prima e la seconda Bestia. Una ipotesi.

Marziale
vincenzo angelo
Che poi adorare Dio nella Sua Essenza e' il nostro bisogno piu' profondo,come creature,non e' una predestinazione particolare ma generale, per cui chi perde di vista questo rimane insoddisfatto,quindi ha "fame",non sente sazieta' giusta per la Dottrina ricevuta,e pace,insieme a inquietudine per la salute delle anime,bensi' sente inquietudine nella continua ricerca ed elaborazione della Verita' …More
Che poi adorare Dio nella Sua Essenza e' il nostro bisogno piu' profondo,come creature,non e' una predestinazione particolare ma generale, per cui chi perde di vista questo rimane insoddisfatto,quindi ha "fame",non sente sazieta' giusta per la Dottrina ricevuta,e pace,insieme a inquietudine per la salute delle anime,bensi' sente inquietudine nella continua ricerca ed elaborazione della Verita' che ha perso di vista e quindi non lo soddisfa.Da qui parole parole documenti sempre piu' lunghi,gaffes in continuazione e la sazieta' la sente nel campo veramente missionario: rilassatezza da misericordina:una droga,un rovesciamento dello spirito,una cosa capovolta,e tutto diventa una questione personale,nel rancore e nella vendetta.La cattiva coscienza c'e',e quindi alimenta un senso di colpa che non e' vero pentimento,perche' il vero pentimento viene da Dio,e' grazia,e da' la faccia gioiosa e non cupa e imbronciata e non l'aria seriosa e addolorata che alle riunioni interreligiose medita sulle colpe storiche della Chiesa che deve chiedere perdono,etc et.,e s'inginocchia ai piedi di tizio e caio a dritta e a manca,e cosi'manca di gratitudine e di realismo storico e di umilta' vera e di solidarieta' verso i santi del passato.Poi,si,' parla della gioia,ma non discerne che si tratta di una gioia carnale fragilissima,sia pur sublimata ma non trasformata e santificata,e non certo alla perfetta letizia francescana.Ma questa fragilita' ,in un circuito perverso,alimenta nuova presunzione di serieta' morale nello scrupolo di esame della propria e altrui condotta.Quindi in pratica una scissione della personalita',una fonte che da' acqua pulita e acqua sporca,una promessa non mantenuta, un inganno,una isteria,strutturale,che aggravandosi puo' divenire schizofrenia psicotica.Esempio pratico di stravolgimento del Vangelo udito con le mie orecchie:la Samaritana chiede a Gesu' dove bisogna adorare perche' se la vuol tirare da catechista.Allora Gesu' le risponde:"Tuo maritoooooo!".Come dire:pensa a servire che chi non vive per servire non serve per vivere(slogan papale nella visita in Ecuador).Alla faccia!Come minimo premetti che il voler servire nasce dall'adorare,Marta e' la seconda "fase "di Maria.che si fa Marta ma direi si fa Maria di Nazareth,perche' sente una gioia che non le sara' tolta e qundi ha il CORAGGIO di metterla in gioco,non il condizionamento psicosociale e parolaio che la costringe a fare come se...Non so se mi spiego.Che poi solo un imbe..... puo' non capire,se maschio,che la samaritana stava cercando di sedurre un Gesu' affaticato e provato, lo stava circuendo,e Gesu' la incastra da profeta,e viene riconosciuto come profeta.Bergoglio...va bene che non c'erano registratori,come dice il suo compare, ma... :-)
vincenzo angelo
Voglio essere ancora piu' crudo,perche' a me piace lo stile di Georges Bernanos,,che ho amato in gioventu':se Bergoglio,nell'episodio evangelico della Samaritana, non e' capace di riconoscere i tratti di una donna peccatrice e dominante,seduttiva ed esperta,una tigre mangiatrice di uomini,che sta cercando di sottomettere moralmente e fisicamente Gesu' in persona,non signifca che Bergoglio e' un …More
Voglio essere ancora piu' crudo,perche' a me piace lo stile di Georges Bernanos,,che ho amato in gioventu':se Bergoglio,nell'episodio evangelico della Samaritana, non e' capace di riconoscere i tratti di una donna peccatrice e dominante,seduttiva ed esperta,una tigre mangiatrice di uomini,che sta cercando di sottomettere moralmente e fisicamente Gesu' in persona,non signifca che Bergoglio e' un puro,un casto e un'anima pia.Significa che e' un Pulcinella,che si tiene a galla sublimando la sua inquietudine carnale nella ricerca inconsapevole della gloria personale, e che nella sua iperattivita'e ambizione religiosa ed ecumenica ed ecologica e quant'altro c'e' anche la componente motivazionale inconscia della fuga da una propria debolezza che non conosce,non ha risolto e non ha presentato a Dio ,e quindi non ha vinto:ma con i Sacramenti non abbiamo ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura,e nello slogan e nelle parole 'ordine psicologicamente terroristiche, ma uno Spirito di figli adottivi,e di uomini liberi:i solo che possono davvero difendere e servire la Verita'.Si'...servire..e chi non vive per servire.... :-)I nemici della Chiesa lo hanno studiato bene,il Bergoglio,e hannp puntato su di lui.I fatti dimostrano che Bergoglio,a differenza di Gesu' Cristo davanti alla Samaritana,si e' fatto metter sotto...e poi rompe le scatole ai santi... Vergogna!!
vincenzo angelo
Bergoglio,narcisista,misogino ma non sodomita, per fortuna,ha scritto qualcuno,sottovaluta la Samaritana:forse per questo si e' rifugiato nella Chiesa cattolica?Per credere di aver a che fare con piccole donne e suore che fanno le domande impegnative per tirarsela da catechiste?Per fuggire il mondo fingendo di andare nelle periferie?Poveretto.E questo si chiama "esser figlio della Chiesa".Mamma …More
Bergoglio,narcisista,misogino ma non sodomita, per fortuna,ha scritto qualcuno,sottovaluta la Samaritana:forse per questo si e' rifugiato nella Chiesa cattolica?Per credere di aver a che fare con piccole donne e suore che fanno le domande impegnative per tirarsela da catechiste?Per fuggire il mondo fingendo di andare nelle periferie?Poveretto.E questo si chiama "esser figlio della Chiesa".Mamma mia... che schiappe,che cialtroni,che ignoranti,che vigliacchi violati governano la Chiesa.Meno male che Gesu' Cristo c'e'.
One more comment from vincenzo angelo
vincenzo angelo
www.youtube.com/watch preghiamo per Bergoglio come persona:ne ha bisogno.Non voglio essere solo "distruttivo",pero' Gesu' e' venuto anche per distruggere le opere del diavolo.