Clicks2.6K
signummagnum

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (sesta parte)

Puoi leggere la prima, seconda, terza, quarta e quinta parte di questo splendido florilegio qui:

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (prima parte)

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (seconda parte)

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (terza parte)

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (quarta parte)

Florilegio – aforismi vari, una raccolta per resistere nella fede (quinta parte)

_______________

«Tante persone sono molto preoccupate per i bambini che muoiono di fame, ma milioni muoiono deliberatamente per volere della madre. E questo è ciò che è il grande distruttore della pace oggi. Perché se una madre può uccidere il proprio bambino, cosa mi impedisce di uccidere te e a te di uccidere me? Nulla». (Beata Madre Teresa di Calcutta - 1910-1997 per l'accettazione del Premio Nobel per la pace).

«Nessuno dunque dica: “Non posso essere martire, perché non c’è [più] persecuzione per i cristiani”! […] Se Cristo è la verità, soffre per Cristo chiunque venga condannato per la verità […]. Nessuno accampi scuse: tutti i tempi sono aperti ai martiri» (Sant’Agostino – 354-430 s. 94/A, 2)

«Quelli che commettono spesso peccati leggeri non devono considerare la qualità dei loro peccati, ma la loro quantità. Se non li impensierisce la gravità, li spaventerà il numero. (…) chi trascura di piangere e schivare i peccati leggeri cadrà non già di colpo, ma un po’ alla volta, dallo stato di giustizia a quello mortale». (San Gregorio Magno 540-604)

«Senza verità, la carità scivola nel sentimentalismo. L'amore diventa un guscio vuoto, da riempire arbitrariamente. È il fatale rischio dell'amore in una cultura senza verità. Esso è preda delle emozioni e delle opinioni contingenti dei soggetti, una parola abusata e distorta, fino a significare il contrario». (Benedetto XVI)

«Non opporsi all'errore, significa approvarlo. Non difendere la verità, equivale a negarla». (San Tommaso d'Aquino - 1225-1274)

«Non parlare di Dio a chi non te lo chiede. Ma vivi in modo tale che, prima o poi, te lo chieda». (Francesco di Sales - 1567–1622)

«Comprendiamo il valore della nostra anima dagli sforzi che il demonio fa per corromperla». (Giovanni Maria Vianney - 1786-1859)

«Il gallo che canta è il sacerdote che predica la parola di Dio, che esorta alla conversione e alla penitenza. Ma come il canto del gallo non convertì Pietro senza l'occhiata di Gesù, così la voce del predicatore che parla all'orecchio, non è se non un vano rumore; i consigli, gli avvertimenti dei genitori, dei superiori, degli amici; i buoni esempi, i flagelli di Dio, i suoi benefici non fanno sopra di noi alcuna impressione senza l'azione segreta della grazia, senza lo sguardo amoroso di Gesù che cambi il cuore». (San Girolamo - 347-420)

«Si educa molto con quello che si dice, ancor più con quel che si fa, molto più con quel che si è».(Ignazio di Antiochia – circa 35–circa 107)

«Alcuni non cercano la verità perché hanno paura di trovarla.» (San Massimiliano Kolbe – 1894-1941)

«Non tocca a noi dominare tutte le maree del mondo; il nostro compito è di fare il possibile per la salvezza degli anni nei quali viviamo, sradicando il male dai campi che conosciamo, al fine di lasciare a coloro che verranno dopo terra sana e pulita da coltivare.» (J.R.R. Tolkien – 1892-1973)

«Il difficile non è l’accettare che Cristo sia Dio; il difficile sarebbe accettare Dio se non fosse Cristo.» (Joseph Malègue – 1876-1940)

«La conoscenza di Dio senza la conoscenza della propria miseria genera l’orgoglio. La conoscenza della propria miseria senza la conoscenza di Dio genera la disperazione.» (Blaise Pascal – 1623-1662. Pensieri, 1670 postumo)

«Una libertà senza argini è già inferno.» (Platone – 428 a.C./427 a.C.-348 a.C./347 a.C.)

«Fate quello che potete. Dio farà quello che non potete fare voi.» (San Giovanni Bosco – 1815-1888)

«Se Dio fosse buono e non fosse severo, tutti disprezzerebbero la sua bontà; se fosse soltanto severo senza essere buono, i nostri peccati ci condurrebbero alla rovina.» (Origene alessandrino – 185-254)

«Il vincitore è colui che combatte seriamente. Ogni battaglia combattuta per il Signore viene da Lui già valutata come una vittoria. E se uno combatte con umiltà non cadrà, infatti in tal caso anche le piccole e momentanee sconfitte vengono utilizzate dal Signore per rinvigorirlo. Il combattimento sincero per il cristiano è già una vittoria, il Signore accoglie nel suo amore il nostro tentativo di amare.» (Adrienne von Speyr – 1902-1967)

«Vi sono due categorie di persone che si possono dire ragionevoli: o quelli che servono Dio con tutto il cuore perché lo conoscono, o quelli che lo cercano con tutto il cuore perché non lo conoscono.» (Blaise Pascal – 1623-1662)

«La Chiesa deve tener conto delle potenze oscure che hanno sempre operato nella storia. Questo è anche il motivo per cui essa diffida di ogni propaganda pacifista nella quale si abusa della parola di pace per dissimulare scopi inconfessati.» (Papa Pio XII – 1876-1958)

«L’umiltà cristiana non consiste nella menzogna ipocrita di chi neghi di avere doni particolari. L’umiltà è verità: riconoscere quei doni, se ci sono, ma riconoscere al contempo che non sono per niente merito nostro, che essi vengono interamente da Dio, come suo dono gratuito e da mettere a disposizione dei fratelli.» (Paul Claudel – 1868-1955)

«La tempesta è capace di disperdere i fiori ma non è in grado di danneggiare i semi.» (Khalil Gibran - 1883-1931)

«È molto più facile convertire un peccatore incallito che far cambiare vita a un credente sbagliato.» (San Bernardo di Chiaravalle – 1090-1153)

«Crediamo che Dio non ascolti le nostre domande. In realtà, siamo noi che non ascoltiamo le sue risposte.» (François Mauriac – 1885-1970)

«Voi cattolici, mi obiettano gli amici “liberi pensatori”, siete chiusi nella gabbia del cattolicesimo. E io rispondo che è vero: il cattolico è prigioniero della sua Chiesa come l’uccello è prigioniero del cielo.» (Julian Green – 1900-1998)

«L’uomo propone e Dio si indispone.» (Marcello Marchesi – 1912-1978)

«Separare l’amore, la carità dalla verità, non è cattolico.» (Romano Amerio – 1905-1997)

«Adorare il Dio di Gesù Cristo, fattosi pane spezzato per amore, è il rimedio più valido e radicale contro le idolatrie di ieri e di oggi. Inginocchiarsi davanti all’Eucaristia è professione di libertà: chi si inchina a Gesù non può e non deve prostrarsi davanti a nessun potere terreno, per quanto forte.» (Papa Benedetto XVI)

«Satana è come un tessitore, fa la sua tela con i fili che tu gli porti.» (Beata Teodora alle Monache)

«I paladini cattolici dell’ecumenismo vogliono l’unità tra le Chiese, ma spesso non vogliono l’unità nella Chiesa. Desiderano abbracciare tutti, ma “fuori”, mentre scomunicano lanciando l’interdetto: “conservatore!”, “integrista!” quelli di “dentro” che non gli stanno simpatici». (Louis Bouyer – 1913-2004)

«In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas.» Unità nelle cose necessarie, libertà in quelle dubbie, carità in tutte. (Sant’Agostino – 354-430)