DolceMente
56.2K

SACRILEGIO DELLA COMUNIONE SULLA MANO

IL SACRILEGIO DELLA COMUNIONE SULLA MANO Di Don Giorgio Maffei La comunione sulla mano è un sacrilegio Tra le sciagure che hanno funestato la fede e la pietà cristiana, purtroppo col consenso dell"…More
IL SACRILEGIO DELLA COMUNIONE SULLA MANO
Di Don Giorgio Maffei
La comunione sulla mano è un sacrilegio
Tra le sciagure che hanno funestato la fede e la pietà cristiana, purtroppo col consenso dell"Autorità Ecclesiastica, l'ultima in ordine di tempo (ma, quale altra sarà già in atto, o sta per esserlo?), c'è la "Comunione sulla mano", ossia l'usanza entrata malauguratamente in vigore nella Chiesa cattolica di dare e di ricevere la Comunione depositando la sacra Ostia su una mano del fedele, il quale poi, provvede da sé a comunicarsi.
Molti fedeli e qualche raro sacerdote, che ancora hanno la fede ed il rispetto verso il SS. Sacramento, rifiutano decisamente questa abominevole pratica, non tutti però, specialmente tra i fedeli i quali hanno meno esperienza dei sacerdoti, si rendono conto della ragione più grave per cui ricevere la Comunione in questo modo è illecito e sacrilego; la caduta, cioè la dispersione e la conseguente profanazione delle sacre Specie, benché sotto forma di minuscoli …More
alda luisa corsini
Anche da noi a Roma: a chi faceva no con la testa, il P. ha risposto che non poteva bagnarsi le dita con la saliva del fedele che, oltre a fare schifo (sic), era foriera di malattie.
Carlo Maria
Il sacerdote può usare il purificatoio per pulirsi la sua mano durante la distribuzione dell'Eucaristia se sente che la sua mano ha accidentalmente toccato la saliva di un fedele! Sembrano solo scuse per sottrarsi alla distribuzione dell'Eucaristia direttamente in bocca ai fedeli, contrariamente alle norme liturgiche attuali che stabiliscono che il fedele può scegliere di ricevere la comunione …More
Il sacerdote può usare il purificatoio per pulirsi la sua mano durante la distribuzione dell'Eucaristia se sente che la sua mano ha accidentalmente toccato la saliva di un fedele! Sembrano solo scuse per sottrarsi alla distribuzione dell'Eucaristia direttamente in bocca ai fedeli, contrariamente alle norme liturgiche attuali che stabiliscono che il fedele può scegliere di ricevere la comunione sulla lingua!
alda luisa corsini
Lei ha ragione ma non ha mai presenziato alla distribuzione della Comunione in quella parrocchia: la velocità ne fa una catena di montaggio 🤐
il vandea
Questa mattina, in una parrocchia romana, mi e' stata negata la SS.Eucarestia sulla lingua. Il sacerdote mi ha detto 'La prenda in mano' ,a cui io ho risposto 'non posso' e mi sono allontanato. Non avevo mai avuto problemi del genere in quella chiesa, adesso da domani dovro' cercarne un'altra. Comunque...sia lodato e ringraziato in ogni momento il Santissimo e Divinissimo Sacramento.