Francesco I
254.7K

Un atto di accusa a papa Francesco e di amore alla Chiesa di S.E. mons. Carlo Maria Viganò

S.E. mons. Carlo Maria Viganò, già nunzio apostolico negli Stati Uniti, pubblica oggi un documento che costituisce un forte atto di accusa nei confronti di papa Francesco e, nello stesso tempo, di …
Francesco Federico
@Giosia

Dopo aver commissariato (e ridotto all'impotenza) la fiorentissima congregazione dei Francescani dell'Immacolata Bergoglio piange le sue inutili lacrime di coccodrillo non solo, ma senta con che malignità si permette di prendere per i fondelli questi poveri frati, attribuendo la colpa al diavolo, a cui lui non crede :Incredibili affermazioni di Bergoglio! , certo se invece di Francesc…More
@Giosia

Dopo aver commissariato (e ridotto all'impotenza) la fiorentissima congregazione dei Francescani dell'Immacolata Bergoglio piange le sue inutili lacrime di coccodrillo non solo, ma senta con che malignità si permette di prendere per i fondelli questi poveri frati, attribuendo la colpa al diavolo, a cui lui non crede :Incredibili affermazioni di Bergoglio! , certo se invece di Francescani dell'Immacolata questa congregazione religiosa avesse scelto il nome di Francescani della Pachamama, oppure di Francescani del dio Ganesh , sarebbero portati in palmo di mano dall'idolatra argentino.
Qui sotto vi è il filmato del sabba delle streghe da lui organizzato in Vaticano nel giorno di Ognissanti
Francesco I
@Giosia

Dialogando con il modernismo si incorre nella scomunica latae sententiae: Il modernismo è un'eresia, condannata dal più grande Papa del secolo scorso: San Pio X.

Anzi Il modernismo è la sintesi di tutte le eresie

Si legga la "Pascendi Dominici gregis" !

www.vatican.va/…/hf_p-x_enc_1907…
Marziale
“E non c’è da meravigliarsene perché anche Satana si trasforma in angelo di luce.» (2 Corinzi 11,14)
Maurizio Muscas
Francesco Federico
@padrepasquale
Ha ragione, caro padre, è veramente uno scandalo che grida vendetta al cielo il fatto di avere un tale che siede sulla cattedra di San Pietro ed adora gli idoli pagani!
Circa il messale è sufficiente abolire il Novus Ordo Missae voluto dal massone Montini e tornare a quello di San Pio V.
Sancte Pie V, ora pro nobis et proper conversionem papae Francisci !
nolimetangere
👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏 👏
Christoforus78
Sicuramente è inutile qualsiasi discorso. Tanto non si entra mai nel merito delle questioni si rimane sempre allo schierarsi. Siamo di Cristo non di quello o di quell'altro papa. Il ridicolo semmai è vedere come qualcuno ha già segnalato riproporre l'ipocrisia dell'obbedienza. Quasi nessuno ha ubbodito agli ultimi papi, basta vedere come il Summorum pontificum è stato disatteso, ora gli stessi …More
Sicuramente è inutile qualsiasi discorso. Tanto non si entra mai nel merito delle questioni si rimane sempre allo schierarsi. Siamo di Cristo non di quello o di quell'altro papa. Il ridicolo semmai è vedere come qualcuno ha già segnalato riproporre l'ipocrisia dell'obbedienza. Quasi nessuno ha ubbodito agli ultimi papi, basta vedere come il Summorum pontificum è stato disatteso, ora gli stessi si fanno paladini dell'obbedienza quando si tratta di Amoris Letitia. Sono solo ipocriti.
Maurizio Muscas
padrepasquale
"È da ormai più di sei anni che siamo avvelenati da un falso magistero": è una dichiarazione di scisma che può tornare al mittente. Grande è la responsabilità dinanzi a Dio di chi, lanciando questi proclami, vuole generare disagio e confusione nei cuori dei fedeli più deboli. E' un vero scandalo che grida vendetta dinanzi a Dio. La "rugiada" dello Spirito Santo confermi il Papa e converta chi, …More
"È da ormai più di sei anni che siamo avvelenati da un falso magistero": è una dichiarazione di scisma che può tornare al mittente. Grande è la responsabilità dinanzi a Dio di chi, lanciando questi proclami, vuole generare disagio e confusione nei cuori dei fedeli più deboli. E' un vero scandalo che grida vendetta dinanzi a Dio. La "rugiada" dello Spirito Santo confermi il Papa e converta chi, mosso dall'orgoglio della mente, continua pervicacemente a sbagliare.
La parola‘rugiada’(acqua) è uno dei simboli dello Spirito Santo, come fuoco, vento ecc.(cfr Catechismo della Chiesa Cattolica art.da 694 a 701). La rugiada è quindi un fenomeno dello Spirito: scende silenziosa sulla terra e la irrora, producendo l’effetto della rigenerazione, del rinnovamento. La terra è una metafora dell’umanità. Gli esperti liturgisti hanno preferito tale termine a quello di "effusione", ritenendolo più corrispondente al testo latino del Messale romano, dove c’è il termine ‘rore’ ,ablativo, appunto da tradurre rugiada. Tale testo della preghiera eucaristica II è tratto dall’anafora di Ippolito (III sec).
Stefano Milanesi
Fa davvero pena (nel senso etimologico del termine) la difesa di Bergoglio fatta da Padre Pasquale.
padrepasquale
"disturbo", "silenzio": altro che libertà di pensiero!!! "Padre Pasquale, non puoi dissentire". Volete il mio plauso? Provo pietà per certi modi di dire e di fare.
N.S.dellaGuardia
Certamente si può dissentire, caro padre, ma anche l'Arcivescovo Viganò ha il diritto di dare voce a ciò che tanti pensano, dando consolazione a quanti soffrono per ciò che di male si sta deliberatamente facendo alla Chiesa
padrepasquale
Io vedo che Papa Francesco sta facendo solo bene. Essere prevenuti nei suoi confronti fa vedere in lui solo male.
Christoforus78
È lei ad essere prevenuto che vede solo bene. Il suo è un antimagistero. Se lei fosse minimamente cattolico se ne accorgerebbe. Ma lei è un cristiano modernista per cui nei suoi errori e nel suo allontanamento dalla vera dottrina non ci vede nulla di male. Ma la Verità è oggettiva e immutabile non variabile ed adattabile ai tempi. L'Amore porta a correggere e ristabilire la verità. Lei rifiuta …More
È lei ad essere prevenuto che vede solo bene. Il suo è un antimagistero. Se lei fosse minimamente cattolico se ne accorgerebbe. Ma lei è un cristiano modernista per cui nei suoi errori e nel suo allontanamento dalla vera dottrina non ci vede nulla di male. Ma la Verità è oggettiva e immutabile non variabile ed adattabile ai tempi. L'Amore porta a correggere e ristabilire la verità. Lei rifiuta la correzione perchè tratta tutti con sufficienza e fastidio ossessionato dall'idea che un papa non possa sbagliare è pronto a dare del malvagio a chiunque critichi il vescovo di Roma fingendo che egli cambi solo la forma senza intaccare la sostanza, ma forma e sostanza sono inscindibili e se si inquina l'una si corrompe anche l'altra.
Dio è tutto
Domanda per (soprattutto) i cardinali Burke, Müller, Sarah, Pujats, ecc. e per i vescovi Peta, Schneider, Lenga, ecc.
Come si può salvare (= rispettare) il papato insegnando il contrario di quello che insegna il Papa?
Non è questo esattamente ciò che fanno da decenni i neo-modernisti?
Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI insegnano A e i neo-modernisti non accettano l’insegnamento papale (…More
Domanda per (soprattutto) i cardinali Burke, Müller, Sarah, Pujats, ecc. e per i vescovi Peta, Schneider, Lenga, ecc.
Come si può salvare (= rispettare) il papato insegnando il contrario di quello che insegna il Papa?
Non è questo esattamente ciò che fanno da decenni i neo-modernisti?
Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI insegnano A e i neo-modernisti non accettano l’insegnamento papale (nessuno dei neo-modernisti mette in discussione che siano Papi).
= per loro l’insegnamento del Papa non vale praticamente niente.
“Francesco” insegna B e un gruppetto non accetta l’insegnamento papale (ma Bergoglio è per loro il Papa).
= per loro l’insegnamento del Papa non vale praticamente niente.
Di più: in quest’ultimo caso viene veicolato anche il perché non vale praticamente niente. Il motivo è che non esiste legame tra l’insegnamento del Papa e la Tradizione (Fede/Verità).
In sintesi, l’errore dei “cattolici” post-conciliari sembra essere sempre e per tutti lo stesso: il rifiutarsi di fare ciò che si è sempre fatto e cioè non condannare soltanto l’errore ma anche l’errante.
Nella storia della Chiesa, gli eretici/apostati sono sempre stati condannati per le loro false dottrine e allontanati.
Da troppo tempo, invece, prima di Dio vengono il dialogo, le buone maniere, il volemose bene, l’ottimismo “ingenuo”,… In altre parole, l’apostasia è in nuce da tempo ed è oggi, probabilmente, più ampia di quanto ci si renda conto.
Francesco I
In ogni caso il Magistero Papale vincola la fede esclusivamente quando è pronunciato ex-cathedra, in questo caso prende il nome di "Magistero Straordinario" L'ultimo atto di "Pronunciamento ex-cathedra" fu fatto dal mai troppo compianto Papa Pio XII con la costituzione dogmatica "Munificentissimus Deus"
in cui si proclamava solennemente l'Assunzione in cielo di Maria Santissima, tutto il resto …More
In ogni caso il Magistero Papale vincola la fede esclusivamente quando è pronunciato ex-cathedra, in questo caso prende il nome di "Magistero Straordinario" L'ultimo atto di "Pronunciamento ex-cathedra" fu fatto dal mai troppo compianto Papa Pio XII con la costituzione dogmatica "Munificentissimus Deus"
in cui si proclamava solennemente l'Assunzione in cielo di Maria Santissima, tutto il resto sono solo chiacchiere inutili (Vanità delle Vanità le definisce l'Ecclesiaste)
Proclamazione del dogma dell'Assunzione della Beata Vergine Maria
Frà Alexis Bugnolo
Ancora mi stupisce che quelli che sanno qualche cosa di teologia non possano vedere che se Bergoglio fosse il papa canonico, Gesù sarebbe un bugiardo quando ha promesso le Sue preghiere affinché la fede dei Successori di San Pietro non fallisca mai.
Sancte Joseph
I sordi diventeranno ancora più sordi e i ciechi diventeranno ancora più ciechi. Già immagino il mio parroco e il disprezzo che dall'ambone mastichera' nelle omelie contro i " nemici del Papa". Io ho già migrato altrove a messa.
nolimetangere
Beato te.
jack67
con mio sommo dispiacere
jack67
Se chi suona è solo resta un virtuosismo; l'orchestra dovrebbe essere composta da decine e decine di Cardinali e qualche centinaio di Vescovi, per poter fare risuonare le proprie austere note dentro la Basilica di San Pietro, Invece - a parte due o tre soliti noti - tutto tace.
nolimetangere
Prendiamo quel che Dio ci dice oggi per mezzo di Viganò.

Dio non ci ha dato uno spirito di paura, ma di forza, di amore e di disciplina.
Dio dà lo spirito… A chi lo dà? A chi ritiene degno per fedeltà, perché Lui conosce i cuori di tutti.

Orbene se parlano in pochi, vuol dire che in pochi sono fedeli. Possiamo chiedere coraggio a chi non ha spirito di coraggio? E non lo ha perché non è sincero …More
Prendiamo quel che Dio ci dice oggi per mezzo di Viganò.

Dio non ci ha dato uno spirito di paura, ma di forza, di amore e di disciplina.
Dio dà lo spirito… A chi lo dà? A chi ritiene degno per fedeltà, perché Lui conosce i cuori di tutti.

Orbene se parlano in pochi, vuol dire che in pochi sono fedeli. Possiamo chiedere coraggio a chi non ha spirito di coraggio? E non lo ha perché non è sincero e non chiede coraggio a Dio. Per questo sono poche voci in questa buia notte, come pochi erano Apostoli e discepoli dopo la crocifissione di nostro Signore.
Quanti LO avevano abbandonato delusi? Tanti.
Quanti ne erano rimasti? Pochi.
Avevano paura? Certo!
Per questo scese il Santo Spirito su di essi e iniziò la predicazione del Vangelo.
Ora la situazione è differente.
Non Lo hanno soltanto abbandonato, ma molti non GLI hanno proprio creduto. Non Gli credono. Non Lo vogliono.

L'organizzazione è comoda e prosperosa, ma LUI no, perchè dice quei NON.
E hanno iniziato il tiro al bersaglio. Fuoco amico dal 2013.
E tutti tacevano. Tutti. Ma qualcosina la sapevano, già il fatto anomalo di 2 Papi, eh, insomma se uno non è tontolone, capisce che qualcosa non va...
Ma da AL il velo che li nascondeva si è squarciato, e dal fuoco si è passati al bombardamento vero e proprio.

Qualche voce si è alzata, non una ma qualche, in umiltà e modestia. Ha fatto orecchio da mercante. E ha continuato, fino a introdurre idoli in San Pietro.

Senza faccia proprio.
Del resto adempie il mandato dei sangallini. E' chiaro.
Lui non crede e i sangallini non credono. E tantissimi fan o non fan dei suddetti comunque sono abulici. Non se ne importano proprio, non vogliono metterseli contro. Hanno da perdere.

Non hanno quell'amore verso Dio che spinge a difenderLo, che spinge al bene, a lottare per la Verità. Non ce l'hanno. Questa è la situazione.
Al momento in cui siamo, ove l'obiettivo ultimo, la "soluzione finale" è spegnere la fiamma della fede in Cristo, che questo si sono proposti e a questo tendono, qualunque commento che RAVVIVI la fiamma della fede è il benvenuto. Dà vigore alla fede e dà vigore ai fedeli.

Prendiamoci quel che Dio ci manda. E bisogna capire che non è facile per mons. Viganò o per il Card. Muller, o per il Card. Burke etc etc parlare così, perchè il timore reverenziale comunque inibisce, e lo devono bypassare, per amore di Cristo e della Verità, e comunque devono operare su se stessi e non è facile. Va elogiato, perchè in mezzo a tanto silenzio tombale, qualche vivo c'è, non tutti sono sepolcri imbiancati pieni di ossa!

Prendiamo e ringraziamo Dio per quel che ci dà, sentiamo la sua mano sul piccolo gregge.
Il piccolo lievito che lieviterà ancora tutta la massa facendola crescere.
Abbiamo fiducia e speranza, perchè sappiamo in CHI crediamo.

Si devono preoccupare i rinnegati, non chi è fedele a Dio.
Frà Alexis Bugnolo
Un vescovo con coraggio non si nasconde....
nolimetangere
Appunto, non ce ne sono, sono in pochissimi ad avere coraggio. E quando uno parla, finalmente, è segno che Dio bada a noi.
nolimetangere
Le parole di Mons. Viganó sono musica per le mie orecchie e ristoro per la mia anima, perchè sono Veritá. E la Veritá è sempre benvenuta e doverosa. Uno sguardo sincero sulla situazione attuale. Non siamo soli, c' è chi unisce le sue preghiere alle nostre, perchè di preghiera c' è bisogno. Dio ci ascolta, sa che siamo per Lui. Tremassero gli empi sacrileghi, si autosuggestionano che nulla …More
Le parole di Mons. Viganó sono musica per le mie orecchie e ristoro per la mia anima, perchè sono Veritá. E la Veritá è sempre benvenuta e doverosa. Uno sguardo sincero sulla situazione attuale. Non siamo soli, c' è chi unisce le sue preghiere alle nostre, perchè di preghiera c' è bisogno. Dio ci ascolta, sa che siamo per Lui. Tremassero gli empi sacrileghi, si autosuggestionano che nulla accadrá e che non v' è Dio! Per poter trovare la forza di ribellarvisi. Ma che stoltezza, a chi si ribellano dunque se non credono in Dio? Credono in se stessi? E si salvassero da soli allora se ne sono capaci.
Ora ridono e dileggiano i veri credenti, li perseguitano? Rimpiangeranno amaramente le loro azioni. Il simbolo della Vita è nella Rinascita, nella Resurrezione dalla morte di croce. E la Chiesa si rialzerá prima o poi, bella, pudica e festante incontro al suo Sposo. Ma guai a chi ha agito contro di essa e contro Dio.