Roby_73
Roby_73

Lo siamo?

Roby_73

Santa Comunione in tempo di epidemia – I consigli di don Alfredo Morselli

@Kiakiar Ho cancellato i miei ultimi due commenti dato che lo fatto lei prima di me e le ho scritto privatamente la motivazione e cioè che non voglio fare il gioco di Satana divisore. Io, a differenza sua, non me la prendo, è lei che mi ha giudicato insultandomi e poi cancellando il suo commento. Inoltre, lei mi accusa anche di essere superbo, di fare della Parola di Dio uno "slogan" e di "…More
@Kiakiar Ho cancellato i miei ultimi due commenti dato che lo fatto lei prima di me e le ho scritto privatamente la motivazione e cioè che non voglio fare il gioco di Satana divisore. Io, a differenza sua, non me la prendo, è lei che mi ha giudicato insultandomi e poi cancellando il suo commento. Inoltre, lei mi accusa anche di essere superbo, di fare della Parola di Dio uno "slogan" e di "banalizzarla" quindi le dico: stia molto attenta ad esprimere giudizi del genere perchè la Parola di Dio dice: "Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati". E qui chiudo questa discussione, perchè ripeto, non voglio aderire al "gioco di Satana". Che Dio la benedica e le dia luce (è una delle più belle benedizioni che si possono dare) Buona santa giornata.
Roby_73

Santa Comunione in tempo di epidemia – I consigli di don Alfredo Morselli

L’onore più grande che si può rendere a Dio è quello di osservare i Suoi comandi.
Roby_73

Santa Comunione in tempo di epidemia – I consigli di don Alfredo Morselli

Bene. Penso che sarebbe il caso di inserire nel post un link alla seconda parte.
Ad ogni modo sento fortemente di dover aggiungere alcune parole sul fatto di ricevere la Sacra Ostia sulle mani (logicamente solo se “costretti” e solo se fosse l’unica possibilità se non quella di dover rifiutare Gesù vivo e vero presente nell’Eucarestia).
Premessa: mi addolora molto toccare il Santissimo dato che …More
Bene. Penso che sarebbe il caso di inserire nel post un link alla seconda parte.
Ad ogni modo sento fortemente di dover aggiungere alcune parole sul fatto di ricevere la Sacra Ostia sulle mani (logicamente solo se “costretti” e solo se fosse l’unica possibilità se non quella di dover rifiutare Gesù vivo e vero presente nell’Eucarestia).
Premessa: mi addolora molto toccare il Santissimo dato che le mie mani sono indegne ed impure e dato che sono peggio di un escremento - l’escremento non pecca - .

Il peccato non è MAI conseguente all’azione ma è SEMPRE (prima) conseguente all’intenzione; quindi è l’intenzione che fa di un’azione un peccato, non la sola azione e non l’azione stessa se preceduta dall’intenzione di non peccare.

Sulla base di questo, se la nostra intenzione è quella di volere osservare un comando di Dio, “Prendete e mangiatene tutti”, se noi crediamo fermamente che Gesù Eucarestia ci necessita al fine della salvezza eterna “chi mangia questo pane vivrà in eterno”, se siamo impossibilitati a riceverLo sulla lingua e se l’alternativa fosse quella di rifiutarLo, rifiutando così anche un Suo comando, dovremmo riceverLo serenamente, con l’innocenza di un bambino, con amore sincero, con la totale gratitudine di un figlio verso il Padre che, amandolo infinitamente, ha dato la Sua vita per lui (e per tutti), con l’accortezza che ha un passero nell’imboccare i suoi piccoli - attento che nulla vada perduto - e con l’adorazione che si deve a Dio.

La nostra intenzione non è quella di peccare, non è quella di mancare di rispetto a Gesù, noi non vorremmo toccarLo, noi vorremmo solo che i Suoi ministri si comportassero da ministri, che Lo adorassero e che permettessero a noi fedeli di adorarLo nella totalità assoluta del termine e quindi anche di poterLo ricevere in ginocchio e sulla lingua.

In ogni cosa, ad ogni dubbio, dobbiamo pensare: Gesù cosa avrebbe voluto? Gesù cosa avrebbe fatto? Io credo fermamente che Gesù non si rifiuterebbe MAI a nessun figlio che desideri davvero riceverLo, anche se, per farlo, lo stesso figlio sarebbe costretto a toccarLo con le proprie mani.
Credo fermamente che Lui ci direbbe di non preoccuparci di questo, credo fermamente che a queste condizioni non sia assolutamente peccato, ma anzi sia un osservare la Sua Parola.

Credo che Lui ci direbbe: “preoccupatevi piuttosto di riceverMi in Grazia, con fede, mondi dal peccato - confessati, e con il desiderio amorevole di averMi in voi”…
Roby_73

Santa Comunione in tempo di epidemia – I consigli di don Alfredo Morselli

Bene, parole giuste, ma avrebbe dovuto chiarire anche il caso in cui un sacerdote non accetti di dare la Sacra Ostia sul purificatoio visto che è già accaduto varie volte...
Roby_73

Voce di uno che grida nel deserto!

Se avessimo un Papa che parlasse così... Altro che chiese chiuse per 'sto "virus maledetto"... E quante anime porterebbe a Cristo...
Roby_73

L'Unione Europea ha dato vita all'armata più potente su tutto l'orbe terracqueo

Bello! Mi ha fatto sorridere (anche se ci sarebbe da piangere)...
Roby_73

Voce di uno che grida nel deserto!

Grande (e commovente)!
Roby_73

Voce di uno che grida nel deserto!

E non è la prima volta...
Roby_73

Preti che celebrano Messa: parte la caccia alle streghe

"«No, non sono un funzionario del sacro, sono un prete, il mio compito non è quello di aprire e chiudere l’oratorio come un portinaio, ma di celebrare il santo sacrificio del Signore. Non posso smettere di essere quello che sono. E io sono un prete ambrosiano: Sant’Ambrogio ha cacciato Teodosio, San Carlo ha attraversato scalzo la Milano appestata e il cardinal Schuster è rimasto in città …More
"«No, non sono un funzionario del sacro, sono un prete, il mio compito non è quello di aprire e chiudere l’oratorio come un portinaio, ma di celebrare il santo sacrificio del Signore. Non posso smettere di essere quello che sono. E io sono un prete ambrosiano: Sant’Ambrogio ha cacciato Teodosio, San Carlo ha attraversato scalzo la Milano appestata e il cardinal Schuster è rimasto in città anche sotto i bombardamenti. Come faccio a mandare via chi mi sta chiedendo di pregare per la sua anima?»."

BRAVO! QUESTO È UN VERO SACERDOTE! UN VERO SOLDATO DI CRISTO!
Roby_73

Tempi di Maria ai cattolici: programma di resistenza spirituale al tempo del Coronavirus

Pietro, non creda che io sia esente dalle tentazioni... A volte è molto difficile avere "la certezza della fede".
Roby_73

Tempi di Maria ai cattolici: programma di resistenza spirituale al tempo del Coronavirus

Pietro, è una certezza. 🙏
Roby_73

Tempi di Maria ai cattolici: programma di resistenza spirituale al tempo del Coronavirus

MANCA POCO:
"Quando dunque vedrete l'abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo - chi legge comprenda -, allora quelli che sono in Giudea fuggano ai monti, chi si trova sulla terrazza non scenda a prendere la roba di casa, e chi si trova nel campo non torni indietro a prendersi il mantello. Guai alle donne incinte e a quelle che allatteranno in quei …More
MANCA POCO:
"Quando dunque vedrete l'abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo - chi legge comprenda -, allora quelli che sono in Giudea fuggano ai monti, chi si trova sulla terrazza non scenda a prendere la roba di casa, e chi si trova nel campo non torni indietro a prendersi il mantello. Guai alle donne incinte e a quelle che allatteranno in quei giorni. Pregate perché la vostra fuga non accada d'inverno o di sabato. Poiché vi sarà allora una tribolazione grande, quale mai avvenne dall'inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà. E se quei giorni non fossero abbreviati, nessun vivente si salverebbe; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati. Allora se qualcuno vi dirà: Ecco, il Cristo è qui, o: È là, non ci credete. Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi portenti e miracoli, così da indurre in errore, se possibile, anche gli eletti. Ecco, io ve l'ho predetto." [Matteo 24:15-25]
Roby_73

Ma è proprio vero (come dicono i modernisti) che i primi cristiani ricevevano la Comunione in mano?

Cultura e giusto/santo discernimento. Bravo frà Pietro!