Clicks47.8K
Tempi di Maria
4112

Il veggente che vide un futuro papa eretico e la «lista nera» di Papa Bergoglio [aggiornata a marzo 2021]

Il centro del “messaggio” delle Tre Fontane – e delle premonizioni del Cornacchiola – riguarda (come è palese dopo la pubblicazione dei diari del veggente ad opera del giornalista Saverio Gaeta) le minacce dell’eresia e dell’apostasia dalla vera fede cattolica.

Ma forse l’episodio più inquietante ed enigmatico è quello descritto così dal Cornacchiola, in data 21 settembre 1988:

«Quello che ho sognato non si avveri mai, è troppo doloroso e spero che il Signore non permetta che il Papa neghi ogni verità di fede e si metta al posto di Dio. Quanto dolore ho provato nella notte, mi si paralizzavano le gambe e non potevo più muovermi, per quel dolore provato nel vedere la Chiesa ridotta a un ammasso di rovine» .

Commenta Antonio Socci: «Ma è possibile? Il diritto canonico ha sempre ammesso la possibilità di un papa eretico, ma – a parte alcuni parziali episodi dei secoli passati – non si è mai verificato pienamente questo evento. La possibilità di un Papa che “nega ogni verità di fede e si mette al posto di Dio” ha un sapore apocalittico e richiama alcuni passi profetici delle Sacre Scritture» (A. Socci e la «prova finale»: il veggente delle Tre Fontane vide un futuro Papa eretico).

E richiama anche altre autorevoli profezie recenti. In particolare fa impressione questa di Anguera, di poco distante da noi (intendo a livello temporale):

«Un uomo orgoglioso ordinerà la modifica della Professione di Fede e le sue azioni compiaceranno gli uomini perversi. Sarà una grande offesa al mio figlio Gesù. Soffro per quello che vi attende. Pregate» (messaggio n. 4.424 di N. S. di Anguera, 31.1.2017).

Ebbene: non è assolutamente imprudente né temerario, arrivati a questo punto, dire che queste profezie sembrano non riguardare più il futuro bensì il nostro attualissimo (e drammaticissimo) momento presente, con tutte le conseguenze che ne derivano.

Continuando la lettura troverete, in modo palese, la giustificazione di queste mie gravi affermazioni.

____________________________________

«LISTA NERA» DELLE ETEROSOSSIE, CRIPTO-ERESIE E AFFERMAZIONI EQUIVOCHE DI PAPA BERGOGLIO

Mi astengo da commenti ad eccezione di poche annotazioni (perché renderei lungo e pesante l’articolo che già lo sarà per forza di cose...) che ha lo scopo solo di raccogliere le principali dichiarazioni eterodosse di papa Bergoglio e presentarle all'attenzione di tutti in modo tale che sia dimostrato che chi ha gravi perplessità su questo pontificato e lo critica ha più che ragione e chi continua a difenderlo si trova in stato di palese (e difficilmente giustificabile) ignoranza o, peggio, in malafede o, peggio di tutto, di eresia manifesta o camuffata!...

* * *

1 ottobre 2013: "Non esiste un Dio cattolico"

20 dicembre 2013: "La Madonna ha sempre taciuto, anche ai piedi della Croce... Il Vangelo non ci dice nulla: se ha detto una parola o no. Era silenziosa, ma dentro il suo cuore, quante cose diceva al Signore! 'Tu, quel giorno - questo è quello che abbiamo letto - mi hai detto che sarà grande; tu mi ha detto che gli avresti dato il Trono di Davide, suo padre, che avrebbe regnato per sempre e adesso lo vedo lì!'. LA MADONNA ERA UMANA! E FORSE AVEVA VOGLIA DI DIRE: 'BUGIE! SONO STATA INGANNATA!'..."

10 giugno 2014: Nella tristissima vicenda del commissariamento dei Francescani dell'Immacolata (commissariamento che equivale ad una soppressione dal momento che è stato inibito loro di celebrare la Messa di Sempre e che il loro seminario è stato chiuso) si inseriscono queste sconvolgenti dichiarazioni di papa Bergoglio. Rispondendo alle giuste ed accorate rimostranze di un frate, papa Bergoglio afferma: "Voi avete parlato con coraggio, questo mi piace. Ma voglio dirvi ufficialmente una parola. Questo ufficialmente. Il vostro carisma è un carisma singolare: C'è lo spirito di San Massimiliano Kolbe, un martire e c'è lo spirito di San Francesco, l'amore della povertà, l'amore a Gesù Cristo spogliato... ma c'è un'altra cosa che a me fa capire che il demonio è tanto arrabbiato con tutti voi: la Madonna. C'è qualcosa che il demonio non tollera, questa è l'interpretazione mia... non tollera la Madonna, non tollera e non tollera di più quella parola del vostro nome "Immacolata", perché è stata l'unica persona solamente umana nella quale lui ha sempre trovato la porta chiusa, dal primo momento lui non la tollera. Ma pensate anche il momento che voi vivete adesso come una persecuzione diabolica , pensatela così... Ne sono sicuro"

Queste le parole del "papa". Cosa voleva dire con questo? Che è lui lo strumento del demonio?

E, dopo tutta la persecuzione che mette in atto contro i "Francescani dell'Immacolata", papa Bergoglio ha il coraggio di piangere le sue inutili lacrime di coccodrillo per lamentarsi della carenza di vocazioni sacerdotali!

7 luglio 2014: “Vivi e lascia vivere è il primo passo per la felicità” (11° comandamento?..., ndr).

19 gennaio 2015: "Alcuni credono, scusatemi la parola, che per essere buoni cattolici dobbiamo essere come i conigli. No. Paternità responsabile" (...). Paternità responsabile significa che si devono fare figli, ma responsabilmente. Alcuni credono che i cristiani debbono fare come i conigli" (Ma i santi non insegnavano questo, anzi l’esatto contrario. Un solo esempio. Padre Pio vedeva il matrimonio come sacramento per la santificazione dei coniugi. La sua formula era questa: «Quando ti sei sposato Dio ha deciso quanti figli ti deve dare». La “sua famiglia” era quella numerosa, quella benedetta nella Bibbia. Rifiutare, a ragion veduta, di collaborare con Dio, non è cristiano. A proposito della regolazione delle nascite col metodo naturale così diceva Padre Pio: «La continenza periodica è accettabile, come mezzo della regolazione delle nascite, purché oltre all’accordo tra marito e moglie, esista una ragione seria, un motivo concreto di difficoltà. Se è vero che non sunt facienda mala ut veniant bona, non si possono fare cose cattive anche se lo scopo è buono, così non si può neppure usare un metodo consentito per fini esclusivi di comodo e di egoismo»).

11 maggio 2015: “Le religioni ci aiutano tutte perché tutte hanno un Comandamento che è comune: amare il prossimo” (Giovanni 14, 6 “Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me", ndr.)

29 maggio 2015: "Se una persona è gay chi sono io per giudicare?"

17 novembre 2015: “[NEL GIORNO DEL GIUDIZIO] NON TI SARÀ CHIESTO SE SEI ANDATO A MESSA […] MA SE LA TUA VITA L’AVRAI USATA PER FARE MURI O PER SERVIRE […] Tutti noi battezzati, luterani e cattolici, siamo in questa scelta: il servizio, l’essere servo” (S. Bernardo: "si merita di più ascoltando devotamente una S. Messa, che col distribuire ai poveri tutte le proprie sostanze e col girare pellegrinando su tutta la terra"; S. Curato d'Ars: "Il martirio non è nulla in confronto alla Messa, perché il primo è il sacrificio dell'uomo a Dio, mentre la seconda è il sacrificio di Dio per l'uomo!", ndr.).

28 novembre 2015 : "In tasca porto sempre con me la storia del fallimento di Dio. È una via Crucis, una piccola via Crucis".

3 gennaio 2016: Tutte le religioni sono buone:

7 febbraio 2016 : "L'Europa è come Sara", la moglie Sterile di Abramo, "che prima si spaventa ma poi sorride di nascosto" e la speranza è che l'Europa "sorrida di nascosto" agli immigrati.

7 febbraio 2016 : "Tra i grandi dell'Italia di oggi" ci sono il capo dello Stato emerito, Giorgio Napolitano e l'ex ministro Emma Bonino" (Napolitano comunista Bonino assassina abortista e propagandatrice di droghe e eutanasia. La "grande d'Italia" mentre esegue uno dei suoi numerosissimi aborti con l'ausilio di una pompa da bicicletta, ndr.)

12 aprile 2016 “Dio vuole salvare tutti, LA SALVEZZA È PER TUTTI, ANCHE PER GIUDA CHE LO HA TRADITO. Eppure Giuda era pentito, ma se si era pentito allora Dio lo ha perdonato” (Matteo 26 ,24: “Il Figlio dell'uomo se ne va, come è scritto di lui; ma guai a quell'uomo dal quale il Figlio dell'uomo è tradito! Meglio sarebbe per quell'uomo se non fosse mai nato”, ndr.).

1 giugno 2016: "A noi tutti piace la madre terra perché è quella che ci ha dato la vita"

4 giugno 2016: "Il cristianesimo e l'islam hanno 'la stessa radice', musulmani e cristiani sono 'fratelli per la pace'"

16 giugno 2016: “GESÙ NELL'EPISODIO DELL'ADULTERA FA UN PO’ LO SCEMO… SALVANDOLA DALLA LAPIDAZIONE HA MANCATO VERSO LA MORALE. GESÙ CHE NON ERA UNO ’PULITO’”.

18 giugno 2016: "La grande maggioranza dei nostri matrimoni sacramentali sono nulli".

20 giugno 2016: "Chi non accoglie non è cristiano e non sarà accolto nel regno dei cieli" (12° comandamento?..., ndr).

26 giugno 2016: “Io credo che le intenzioni di Martin Lutero non fossero sbagliate. In quel tempo la Chiesa non era proprio un modello da imitare: c’era corruzione, c’era mondanità, c’era attaccamento ai soldi e al potere. E per questo lui ha protestato. Poi era intelligente ed ha fatto un passo avanti, giustificando il perché facesse questo. LUI HA FATTO UNA ‘MEDICINA’ PER LA CHIESA. Io credo che le intenzioni di Martin Lutero non fossero sbagliate: ERA UN RIFORMATORE” (“Ma io voglio farti vedere il luogo dove Martin Lutero è condannato e la pena che subisce in castigo del suo orgoglio” - L’angelo a Suor Maria Serafina Micheli, beatificata il 28 maggio 2011 -, ndr).

25 novembre 2016:La dannazione eterna non è una sala di tortura, è lontananza da Dio".

29 giugno 2016: Si scaglia contro i missionari: Il proselitismo è il veleno contro l'ecumenismo

Gennaio 2017: È il primo centenario delle apparizioni della Santa Vergine a Fatima! Cosa fa, invece, l'incredibile papa Bergoglio? Festeggia il 500mo anniversario dell'eresia di Lutero, non solo ma fa emettere un francobollo per celebrare l'avvenimento! comunque papa Bergoglio non ha fatto un cattivo affare, ha guadagnato molto più dei trenta denari che Giuda Iscariota (che secondo lui è un santo del paradiso) ha ottenuto per aver tradito Nostro Signore: La speculazione di papa Bergoglio (Vedi anche: Un mostro in Vaticano)

17 marzo 2017: "Nella Santa Trinità le Persone baruffano a porte chiuse, ma all'esterno danno l'immagine di unità"

4 aprile 2017: "Io porto la croce per far vedere che sono cristiano, non solo come distintivo, come se fosse una squadra, il distintivo di una squadra, come memoria di colui che si è fatto peccato, CHE SI È FATTO DIAVOLO, SERPENTE, PER NOI” (Vedi: Papa Bergoglio: "Gesù si è fatto diavolo" e nessuno dice nulla! La frase "Gesù si è fatto diavolo" è mutuata dal suo maestro Martin Lutero: "Gott konnte nicht Gott sein, wäre er nicht zurück zum Teufel geworden". A questo punto i manutengoli del papa si sono affrettati, sul sito del Vaticano, a correggere la frase sulla versione in lingua spagnola: un utente di gloria.tv è riuscito a salvare le versioni italofone e francofone prima che venissero anch'esse modificate Il sito del Vaticano si trova costretto a censurare le incredibili "sparate" di papa Bergoglio L'assurda idea, poi, di concedere l'inter-comunione ai luterani (che a differenza degli Ortodossi sono privi della continuità apostolica) dimostra, se ancora ve ne fosse bisogno, che papa Bergoglio non crede nella transustanziazione , cioè nella presenza reale di Gesù nella Eucaristia).

3 giugno 2017 "L'opera del rinnovamento nasce non Cattolica ma ecumenica".

7 giugno 2017: Cari fratelli e sorelle, non siamo mai soli. Possiamo essere lontani, ostili, potremmo anche professarci “senza Dio”. Ma il Vangelo di Gesù Cristo ci rivela che Dio che non può stare senza di noi: Lui non sarà mai un Dio “senza l’uomo”; è Lui che non può stare senza di noi, e questo è un mistero grande! Dio non può essere Dio senza l’uomo: grande mistero è questo! E questa certezza è la sorgente della nostra speranza, che troviamo custodita in tutte le invocazioni del Padre nostro.

20 Luglio 2017: Papa Bergoglio esalta la figura di don Milani dicendo che egli si "PRENDEVA CURA" dei ragazzi a lui affidati (È sufficiente leggere questa lettera scritta dal "don" Milani per capire come se ne prendeva cura - cliccare per ingrandire)

8 ottobre 2017: Nell'Angelus commenta la parabola dei vignaioli assassini, travisando completamente la lettera e lo spirito delle parole di Gesù:

9 ottobre 2017: "Questo è il mistero di Cristo che si è fatto servo, si abbassò, si annientò e morì per noi. Gesù non passò oltre, andò da noi, feriti alla morte, si prese cura di noi, pagò per noi e continua a pagare e pagherà, quando verrà per la seconda volta" (Secondo la fede cattolica mi risulti, con la seconda venuta, Cristo non dovrà pagare un bel niente… anzi saremo proprio noi a pagare, in quanto verrà come giudice giusto a dividere il grano dalla zizzania, ndr.).

11 ottobre 2017: “Il cristiano sa che in quello stesso futuro c’è il ritorno di Cristo. Quando questo succederà, nessuno lo sa ma il pensiero che al termine della nostra storia, c’è Gesù Misericordioso, basta per avere fiducia e non maledire la vita. TUTTO VERRÀ SALVATO. TUTTO” (Ecco riabilitata la dottrina dell’apocatastasi di Origene condannata in modo ufficiale dalla Chiesa nei secoli passati, ndr.)

25 ottobre 2017: "Ci vuole portare là [in Paradiso] con quel poco o tanto di bene che c’è stato nella nostra vita, perché nulla vada perduto di ciò che Lui aveva già redento. E NELLA CASA DEL PADRE PORTERÀ ANCHE TUTTO CIÒ CHE IN NOI HA ANCORA BISOGNO DI RISCATTO: LE MANCANZE E GLI SBAGLI DI UN’INTERA VITA (addio Purgatorio, ndr.). È questa la meta della nostra esistenza: che tutto si compia, e venga trasformato in amore".

29 novembre 2017: "Stima per tutti coloro che in Myanmar vivono secondo le tradizioni religiose del Buddismo. Attraverso gli insegnamenti del Buddha, e la zelante testimonianza di così tanti monaci e monache, la gente di questa terra è stata formata ai valori della pazienza, della tolleranza e del rispetto della vita, come pure a una spiritualità attenta e profondamente rispettosa del nostro ambiente naturale… Le parole del Buddha offrono a ciascuno di noi una guida: ‘Sconfiggi la rabbia con la non-rabbia, sconfiggi il malvagio con la bontà, sconfiggi l’avaro con la generosità, sconfiggi il menzognero con la verità’ (accostare Buddha a San Francesco d’Assisi… mamma mia, ndr.). Sentimenti simili esprime la preghiera attribuita a San Francesco d’Assisi: ‘Signore, fammi strumento della tua pace. Dov’è odio che io porti l’amore, dov’è offesa che io porti il perdono, […] dove ci sono le tenebre che io porti la luce, dov’è tristezza che io porti la gioia’”.

Natale 2017 Non c'è posto, in Vaticano, per Gesù Bambino

2 Gennaio 2018: Conferisce alla signora Ploumen , leader abortista la massima onorificenza vaticana: Ploumen leader abortista olandese è insignita della massima onorificenza vaticana

27 gennaio 2018: "Ci benedica Dio: padre di tutti noi, PADRE DI TUTTE LE CONFESSIONI"

10 maggio 2018: "Non dimenticatevi che Maria era laica. La prima discepola di Gesù, sua madre, era laica.." (Eccolo a sminuire nuovamente Maria, la Pura, la senza macchia, Ella era la nuova Eva, Tabernacolo vivente di Dio Incarnato, la Sapienza era in Lei, Lei nei pensieri di Dio prima ancora della creazione della terra… come papa Bergoglio sminuisce la dignità di Maria Immacolata per farla apparire "una come tutte le altre", il pallino fisso dei modernisti, ndr.)

15 maggio 2018: "Il Signore ci chiama perché 'andiamo e portiamo frutto' (cfr Gv 15,16). Nella pianta, il frutto è quella parte prodotta e offerta per la vita di altri esseri viventi. Non abbiate paura di portare frutto, di farvi 'mangiare' dalla realtà che incontrerete, anche se questo “lasciarsi mangiare” assomiglia molto a uno sparire, un morire. Alcune iniziative tradizionali forse dovranno riformarsi o forse addirittura cessare: lo potremo fare soltanto sapendo dove stiamo andando, perché e con Chi".

16 giugno 2018: "Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna. Può darsi che non siano credenti ma se si amano e uniscono in matrimonio sono a immagine e somiglianza di Dio. Per questo il matrimonio è un sacramento grande” (Dire che tutti i matrimoni sono ‘sacramento grande’ è contro la fede cattolica, in quanto solo il Sacramento Cattolico è l'unione voluta da Dio Uno e Trino che rispetta la Sua somiglianza, la Trinità di Dio. Con questa frase si lascia intendere erroneamente che tutti i matrimoni sono sacramentali "agli occhi di Dio", ndr.)

27 agosto 2018: "Per i bimbi gay tante cose da fare con la psichiatria" (In realtà non esistono bambini gay e nemmeno bambini omosessuali. Esistono solo bambini nati e cresciuti in ambienti malsani, poveri di amore e di attenzioni. Dio non crea omosessuali ma "maschi e femmina li creò". Mai un Papa aveva prima parlato di psichiatri e psichiatria, mai aveva sdoganato il termine "gay", mai lo aveva associato a dei bambini, ndr.)

27 agosto 2018:L’aborto non è problema religioso: non pensiamo quel che ne pensiamo perchè lo dice la religione ma per un problema umano studiare l’aborto come fatto religioso scavalca il pensiero. L’aborto va studiato dall’antropologia. Non permetto che si cominci dal fatto religioso. È un problema umano” (Ed invece l'aborto non è primariamente un "problema" umano ma un peccato, un omicidio che va contro la Legge di Dio, ndr.)

7 dicembre 2018:L’abete rosso che quest’anno è collocato in Piazza San Pietro, proveniente dalla foresta del Cansiglio, ci suggerisce un’ulteriore riflessione. Esso, con la sua altezza di oltre venti metri, simboleggia Dio che con la nascita del suo Figlio Gesù si è abbassato fino all’uomo…”

21 dicembre 2018: "Allora, chi è felice nel presepe? La Madonna e San Giuseppe sono pieni di gioia: guardano il Bambino Gesù e sono felici perché, dopo mille preoccupazioni, hanno accolto questo Regalo di Dio, con tanta fede e tanto amore. Sono “straripanti” di santità e quindi di gioia. E voi mi direte: per forza! Sono la Madonna e San Giuseppe! Sì, ma non pensiamo che per loro sia stato facile: santi non si nasce, si diventa, e questo vale anche per loro" (Negazione dell'Immacolata Concezione di Maria, ndr.).

25 dicembre 2018: "Per questo il mio augurio di buon Natale è un augurio di fraternità. Fraternità tra persone di ogni nazione e cultura. Fraternità tra persone di idee diverse, ma capaci di rispettarsi e di ascoltare l’altro. Fraternità tra persone di diverse religioni. Gesù è venuto a rivelare il volto di Dio a tutti coloro che lo cercano. E il volto di Dio si è manifestato in un volto umano concreto. Non è apparso in un angelo, ma in un uomo, nato in un tempo e in un luogo. E così, con la sua incarnazione, il Figlio di Dio ci indica che la salvezza passa attraverso l’amore, l’accoglienza, il rispetto per questa nostra povera umanità che tutti condividiamo in una grande varietà di etnie, di lingue, di culture…, ma tutti fratelli in umanità!" (Con la giustificazione della fratellanza fra persone di diverse lingue, culture, religioni etc. si ribalta il senso stesso della manifestazione di Dio in Gesù Cristo. Il Figlio di Dio diventa solamente il mezzo attraverso cui Dio indica che la salvezza passa attraverso principi generici come l'amore, l'accoglienza, il rispetto, etc.. In nome di questi principi non siamo più fratelli in Cristo... bensì fratelli in umanità. L'umanità scalza Gesù cristo come via di salvezza, ndr.)

27 gennaio 2019: "Io consiglio tante volte (alle donne che hanno abortito) quando hanno questa angoscia (di quello che hanno fatto): 'Tuo figlio è in cielo, parla con lui. Cantagli la ninna nanna che non hai potuto cantargli'. E lì si trova una via di riconciliazione della mamma con il figlio (In realtà la Dottrina ufficiale della Chiesa insegna l'esistenza del Limbo. Da secoli si è insegnata e mai ufficialmente è stata rigettata perché possiede fondamenti solidissimi difficilmente scalzabili. Di certo non è cattolico affermare che tutti i bambini abortiti sono in Cielo; oltre che un fatto di fede lo è anche di ragione, di logica: bisognerebbe in tal modo canonizzare una madre assassina che ha compiuto 4 aborti perché avrebbe spedito i suoi 4 figli in Paradiso... assurdo!, ndr.).

29 gennaio 2019: "Perché sia validamente contratto, il matrimonio richiede che si stabilisca in ciascuno dei nubendi una piena unità e armonia con l’altro, affinché, attraverso il mutuo scambio delle rispettive ricchezze umane, morali e spirituali – quasi a modo di vasi comunicanti – i due coniugi diventino una sola" (In realtà i requisiti per contrarre matrimonio secondo la legge vigente della Chiesa sono tre: consenso, capacità giuridica, forma stabilita. Il soggetto capace, che esprime un consenso valido nella forma stabilita dalla legge canonica lo fa validamente. Per la validità dell'atto è necessario che entrambi i nubenti pronuncino il loro consenso in presenza di questi tre elementi; se così è l'atto è valido e produttivo dei suoi effetti giuridici secondo il canone 1134. Il fantomatico impedimento tirato in ballo da papa Bergoglio è inesistente e fonte di confusione, soprattutto per le coppie in difficoltà che in tal modo possono sentirsi giustificate nel divorziare in quanto considerano il loro matrimonio invalido - secondo un criterio evidentemente soggettivo e non oggettivo, ndr.).

4 febbraio 2019: "IL PLURALISMO E LE DIVERSITÀ DI RELIGIONE, di colore, di sesso, di razza e di lingua SONO UNA SAPIENTE VOLONTÀ DIVINA, con la quale Dio ha creato gli esseri umani. Questa Sapienza divina è l’origine da cui deriva il diritto alla libertà di credo e alla libertà di essere diversi" Molte verità su Dio e la legge morale naturale possono certamente essere conosciute dai pagani e trovarsi in religioni diverse da quella cattolica, ma la dichiarazione di Abu Dhabi, attribuendo alla sapiente volontà divina la diversità tra le religioni, va molto più in là ed è incompatibile con la nostra fede e con la logica stessa. Infatti, come può Dio volere religioni che negano la divinità di Cristo? Come può Dio volere che gli uomini sostengano convinzioni contraddittorie od opposte riguardo a Gesù Cristo e a Dio stesso? Come può Dio volere che gli uomini cadano nel peccato, adorino falsi dei, diventino vittime di errori e superstizioni e aderiscano a religioni atee o panteiste? Come può Dio, in opposizione alla richiesta di predicare il Vangelo a tutte le creature, volere qualsiasi tipo di eresia cristiana, per non parlare delle religioni che negano la fede in base alla quale Gesù dice a Nicodemo che chi crede in lui sarà salvato e chi non lo farà sarà dannato (Gv 3,18)?» - Joseph Seifert, filosofo: aldomariavalli.it/…n-un-relativista-e-fingere-che-nulla-sia-successo/ «"Il pluralismo e la diversità delle religioni, il colore, il sesso, la razza e il linguaggio sono voluti da Dio nella sua saggezza". Questa frase è in se stessa errata e contraddice la Divina Rivelazione, poiché Dio ci ha rivelato che non vuole religioni diverse, ma solo l’unica religione, comandata nel Primo Comandamento del Decalogo» - Athanasius Schneider, vescovo).

10 Maggio 2019: Papa Bergoglio pronuncia uno sproloquio incomprensibile: i suoi manutengoli lo applaudono

5 settembre 2019: "Oggi ho sentito una certa amarezza quando ho concluso l’incontro con i giovani. Una signora mi ha avvicinato con un giovane e una giovane. Mi è stato detto che facevano parte di un movimento un po’ fondamentalista. Lei mi ha detto in perfetto spagnolo: “Santità, vengo dal Sud Africa. Questo ragazzo era indù e si è convertito al cattolicesimo. Questa ragazza era anglicana e si è convertita al cattolicesimo”. Ma me lo ha detto in maniera trionfale, come se avesse fatto una battuta di caccia con il trofeo. Mi sono sentito a disagio e le ho detto: “Signora, evangelizzazione sì, proselitismo no” (Capite? Anziché abbracciare i due convertiti, fare festa con loro e benedirli, il papa li ha praticamente sgridati, ed ha rimproverato la signora per averli aiutati a diventare cattolici!, ndr.)

5 settembre 2019: "Il clericalismo ha come diretta conseguenza la rigidità. Non avete mai visto giovani sacerdoti tutti rigidi in tonaca nera e cappello a forma del pianeta Saturno in testa? Ecco, dietro a tutto il rigido clericalismo ci sono seri problemi (ma come si permette di parlare così? È una vergogna!, ndr.). Ho dovuto intervenire di recente in tre diocesi per problemi che poi si esprimevano in queste forme di rigidità che nascondevano squilibri e problemi morali. Una delle dimensioni del clericalismo è la fissazione morale esclusiva sul sesto comandamento. Una volta un gesuita, un grande gesuita, mi disse di stare attento nel dare l’assoluzione, perché i peccati più gravi sono quelli che hanno una maggiore “angelicità”: orgoglio, arroganza, dominio… E i meno gravi sono quelli che hanno minore angelicità, quali la gola e la lussuria. Ci si concentra sul sesso e poi non si dà peso all’ingiustizia sociale, alla calunnia, ai pettegolezzi, alle menzogne" (Il peccato che più facilmente porta all'inferno è l'impurità. Dice Sant'Alfonso: "Si va all'inferno anche solo per questo peccato, o comunque non senza di esso" - Sant'Alfonso; "I peccati che mandano più anime all'Inferno sono i peccati della carne" - La Madonna di Fatima a Giacinta Marto)

12 settembre 2019: "L’azione propositiva e fiduciosa apre l’educazione a una progettualità di lunga durata, che non si arena nella staticità delle condizioni. In questo modo avremo persone aperte, responsabili, disponibili a trovare il tempo per l’ascolto, il dialogo e la riflessione, e capaci di costruire un tessuto di relazioni con le famiglie, tra le generazioni e con le varie espressioni della società civile, così da comporre un nuovo umanesimo" (Sul nuovo umanesimo citato dal papa e pochi giorni prima osannato dal premier italiano Giuseppe Conte, hanno scritto e parlato diverse importanti firme cattoliche dimostrandone la derivazione massonica e il sapore anticristiano che non si accorda con il messaggio evangelico del Cristo, ndr.).

7 ottobre 2019: "Ieri mi è dispiaciuto molto sentire qui dentro un commento beffardo su quell’uomo pio che portava le offerte con le piume in testa. Ditemi: che differenza c’è tra il portare piume in testa e il “tricorno” che usano alcuni ufficiali dei nostri dicasteri? Allora corriamo il rischio di proporre misure semplicemente pragmatiche, quando al contrario ci viene richiesta una contemplazione dei popoli, una capacità di ammirazione, che facciano pensare in modo paradigmatico. Se qualcuno viene con intenzioni pragmatiche, che reciti l’“io peccatore”, che si converta e apra il cuore verso una prospettiva paradigmatica che nasce dalla realtà dei popoli" (La solita storia del proselitismo, del dialogo religioso, del fariseismo... sempre la stessa cantilena, sempre lo stesso filone ideologico... ogni occasione è buona per papa Bergoglio per "scandalizzarsi" e "dispiacersi" di cose per cui non c'è nulla da scandalizzarsi..., ndr )

7 ottobre 2019: Papa Bergoglio venera la dea pagana Pachamama in San Pietro

26 ottobre 2019: Papa Bergoglio benedice la statua della dea pagana Pachamama

15 novembre 2019: "Un elementare senso della giustizia imporrebbe che alcune condotte, di cui solitamente si rendono responsabili le corporazioni, non rimangano impunite. In particolare, tutte quelle che possono essere considerate come “ecocidio”: la contaminazione massiva dell’aria, delle risorse della terra e dell’acqua, la distruzione su larga scala di flora e fauna, e qualunque azione capace di produrre un disastro ecologico o distruggere un ecosistema. Dobbiamo introdurre – ci stiamo pensando – nel Catechismo della Chiesa Cattolica il peccato contro l’ecologia, il “peccato ecologico” contro la casa comune, perché è in gioco un dovere" (13° Comandamento: "Non peccare contro la casa comune"...???).

12 dicembre 2019: "La Vergine di Guadalupe è meticcia: donna dei suoi popoli che ha fatto Dio meticcio”.

Neppure ai demoni dell'inferno è consentito di insultare così la Gran Madre di Dio, Maria Santissima, come fa papa Bergoglio: Lettera dall'inferno - Una storia vera (audio)

12 dicembre 2019: "Maria mai ha voluto per sé prendere qualcosa di suo figlio, mai si è presentata come corredentrice, ma come una discepola... Quando emergono storie che bisogna dichiararla questo o quest’altro, bisogna darle nuovi titoli o fare nuovi dogmi, non perdiamo tempo in queste schiocchzze (tonteras)” ("Ella patì e quasi morì col Figlio paziente e morente, abdicò ai diritti materni sul Figlio, per la salvezza degli uomini e, per quanto dipendeva da lei, immolò il Figlio suo per placare la divina giustizia, dimodoché a ragione si può dire che ella ha redento il genere umano assieme a Gesù Cristo" – BENEDETTO XV, Inter sodalicia; "Da questa comunione di dolori e di volontà fra Cristo e Maria, ella meritò di diventare in modo degnissimo la Riparatrice del mondo perduto" – SAN PIO X, Ad diem illum, ndr)

23 dicembre 2019: Anche a Natale del 2019 Bergoglio ci regala una delle sue "perle": Voi certamente ignorate quale fu il peccato per cui Sodoma venne distrutta: Il grande timoniere argentino ce lo spiega: Papa Bergoglio | Una nuova rivelazione

3 Marzo 2020: Papa Bergoglio, nuovo libro: “Dio è «difettoso», ha «malattia» della misericordia, giudizio universale sarà «abbraccio» (vedi qui)

3 aprile 2020: "La Madonna non ha voluto togliere a Gesù alcun titolo; ha ricevuto il dono di essere Madre di Lui e il dovere di accompagnare noi come Madre, di essere nostra Madre. Non ha chiesto per sé di essere una quasi-redentrice o una co-redentrice: no. Il Redentore è uno solo e questo titolo non si raddoppia. Soltanto discepola e Madre" ("La benignissima Madre di Dio, avendoci dato Gesù Riparatore, avendolo nutrito e presso la croce offertolo vittima per noi, per la mirabile unione che ebbe con lui e per grazia singolarissima divenne anch’ella e piamente è detta Riparatrice" – PIO XI, Miserentissimus Redemptor; Maria, pur concepita e nata senza macchia di peccato, ha partecipato in maniera mirabile alle sofferenze del suo divin Figlio, per essere Corredentrice dell'umanità" – GIOVANNI PAOLO II, Udienza generale dell'8 settembre 1982).

3 aprile 2020: "La Madonna mai ha chiesto qualcosa per sé, mai. Sì, per gli altri: pensiamo a Cana, quando va a parlare con Gesù. Mai ha detto: “Io sono la madre, guardatemi: sarò la regina madre”. Mai lo ha detto" ("Regina di tutti gli uomini, perché fedele di fatto al significato del suo nome, eccettuato soltanto Dio, si trova al di sopra di tutte le cose" - Sant'Andrea di Creta; "Siedi, o signora: essendo tu Regina e più eminente di tutti i re ti spetta sedere nel posto più alto" - San Germano di Costantinopoli).

11 Aprile 2020: Papa Bergoglio ritiene che Dio non sia Onnipotente

25 Aprile 2020: Papa Bergoglio insulta i pipistrelli (vedi qui)

29 aprile 2020: Se da un lato papa Bergoglio non ha il minimo tatto nel dire ad una mamma di un disabile la terribile frase: "Ci rivedremo all'inferno" dall'altro egli è ben consapevole che è quello il destino che lo attende se non si converte prima di morire:

14 maggio 2020: "Oggi, tutti, fratelli e sorelle, di qualsiasi confessione religiosa, preghiamo Dio (…) Forse ci sarà qualcuno che dirà: “Questo è relativismo religioso e non si può fare”. Ma come non si può fare, pregare il Padre di tutti? Ognuno prega come sa, come può, secondo la propria cultura. Noi non stiamo pregando l’uno contro l’altro, questa tradizione religiosa contro questa, no! Siamo uniti tutti come esseri umani, come fratelli, pregando Dio, secondo la propria cultura, secondo la propria tradizione, secondo le proprie credenze, ma fratelli e pregando Dio, questo è l’importante!" (Dal Deuteronomio: “Hanno sacrificato ai demoni che non sono Dio, a divinità che non conoscevano (…)” (32, 17) - Gli Atti: “Ad Atene, nell’attesa dei due (Sila e Timoteo), Paolo sentiva uno sdegno all’osservare che la città era piena di idoli” (17, 16) - San Paolo: “Che intendo dire? Che la carne immolata agli idoli abbia un qualche valore? Ovvero che un idolo sia qualcosa? No, ma che quanto sacrificano i pagani, lo sacrificano ai demoni e non a Dio. Ora, non voglio che voi siate in comunione con i demoni. Non potete bere alla coppa del Signore e alla coppa dei demoni; non potete prendere parte alla mensa del Signore e alla mensa dei demoni. Oppure, vorremmo noi provocare ad ira il Signore? Siamo forse più potenti di lui?” (1 Corinti 10, 19-22)

23 giugno 2020: Papa Bergoglio dissacra le litanie lauretane aggiungendo "Maria protettrice dei migranti" (Vedi: marcotosatti.com)

2 agosto 2020: Whiskey? “Questa è la vera acqua santa!”. Le surreali parole di papa Bergoglio!

26 agosto 2020: Papa Bergoglio nell'udienza parla di economia. Non parla della crisi morale dell’uomo di questo secolo che ha prodotto conseguentemente le crisi economiche e sociali. Ribalta di 180 gradi la verità. Si limita a parlare di effetti, non di cause, esclusivamente riferiti a fatti economici e ambientali. Non parla del delitto dell’aborto, di creature uccise in seno alla madre, parla di bambini affamati e senza istruzione. Non sembra che parli un Papa di Santa Romana Chiesa, sembra che parli un funzionario dell’UNESCO. Per un commento a questo intervento si legga: Avvilente: un funzionario UNESCO travestito da papa?

21 ottobre 2020: "Gli omosessuali hanno il diritto di esser parte di una famiglia. Sono figli di Dio e hanno il diritto ad una famiglia. Nessuno dev’essere escluso o reso infelice a causa di questo. Ciò che dobbiamo fare è una legge sulla convivenza civile, hanno diritto a una forma di tutela legale. L’ho già sostenuto" Penso che tanto i semplici fedeli quanto i Vescovi e i sacerdoti si siano sentiti traditi da ciò che ha affermato Bergoglio. Non occorre essere teologi per capire che l’approvazione delle unioni civili è in palese contraddizione con i documenti magisteriali della Chiesa, anche recenti. Essa costituisce anche un gravissimo assist all’ideologia LGBTQ che oggi è imposta a livello globale (...). Sappiamo benissimo che ciò che la lobby omosessualista vuole ottenere non è l’integrazione di persone normali e oneste, ma l’imposizione di modelli di vita gravemente peccaminosi, socialmente destabilizzanti e che sono sempre stati strumentalizzati per demolire la famiglia e la società. Non a caso la promozione dell’agenda omosessuale fa parte del progetto globalista, in concomitanza alla distruzione della famiglia naturale» - Carlo Maria Viganò, vescovo).

25 ottobre 2020: In un documentario in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, dal 15 al 25 ottobre, intitolato “Francesco”, Papa Francesco ha espresso commenti scandalosi sull’unione civile tra persone dello stesso sesso. Questi hanno subito fatto il giro il pianeta. Il Papa afferma che “i gay hanno il diritto di far parte di una famiglia; sono figli di Dio, hanno diritto a una famiglia. Nessuno può essere cacciato da una famiglia o vivere una vita impossibile a causa di ciò”. Poi, esplicitamente, sulle unioni omosessuali, aggiunge: “Quello che dobbiamo fare è una legge di convivenza civile, hanno diritto ad essere tutelati legalmente. Questo è ciò che ho difeso".

13 dicembre 2020: Siamo a dicembre, si avvicina il Santo Natale, e papa Bergoglio fa allestire un presepe blasfemo:

(Ecco il parere di Sua Eccellenza Mons. Carlo Maria Viganò su questa nuova "trovata"... Il "presepe" di San Pietro di Mons. Carlo Maria Viganò)

6 gennaio 2021: Bergoglio contraddice sé stesso (ovvero "tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare!")

IL DIRE: EPIFANIA del SIGNORE 2021

Sentite l'omelia pronunciata da Bergoglio (evidentemente scritta da qualcun altro) in occasione dell'Epifania del Signore del 2021:

IL FARE: Ottobre 2019 - PAPA BERGOGLIO ADORA GLI IDOLI PAGANI:

10 gennaio 2021: "Io credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un'opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri. C'è un negazionismo suicida che io non saprei spiegare, ma oggi si deve prendere il vaccino" (Questa posizione vaccinista del papa che in apparenza sembrerebbe innocua tale non è ed è stata confutata e "smascherata" parola per parole da menti lucide nel panorama intellettuale sia cattolico che non. Si ascolti, a titolo di esempio, la dott. Silvana de Mari, ndr: rumble.com/…si-sbaglia-anche-sui-vaccini-2021.01.10-sdm10.html)

Sempre il 10 gennaio: "Siamo stati salvati, ma gratuitamente. La salvezza è gratis. È il gesto gratuito di misericordia di Dio nei nostri confronti. Sacramentalmente questo si fa il giorno del nostro Battesimo, ma anche coloro che non sono battezzati ricevono la misericordia di Dio sempre, perché Dio è lì, aspetta." (In verità il battesimo è necessario per la salvezza - in una delle sue 3 forme ratificate dalla dottrina della Chiesa: sacramento, sangue, desiderio -, di una necessità assoluta definita dalla Tradizione della Chiesa necessità di mezzo: «Se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio» (Gv 3, 5). Il Battesimo è necessario alla salvezza per coloro ai quali è stato annunziato il Vangelo e che hanno avuto la possibilità di chiedere questo sacramento (Mc 16,16). La Chiesa non conosce altro mezzo all’infuori del Battesimo per assicurare l’ingresso nella beatitudine eterna)

19 gennaio 2021: Per ora concludiamo con un saggio della retorica bergogliana:

12 febbraio 2021: Papa Bergoglio fa l'elogio dei legumi («Come si fa a non restare sbalorditi di fronte a un messaggio come quello che il papa ha voluto mandare alla Fao - l’organizzazione dell’Onu per l’alimentazione e l’agricoltura - in occasione della Giornata mondiale dei legumi? Se il messaggio non fosse apparso nel sito del Vaticano, avremmo potuto pensare a uno scherzo. Purtroppo, invece, è vero. Il papa, che ha ormai rinunciato a parlare del destino eterno delle anime, si occupa di lenticchie, fagioli, piselli e ceci. Dopo il papa virologo, ecco il papa dietologo»: Aldo Maria Valli)

14 febbraio 2021: "Dio è Colui che si “contamina” con la nostra umanità ferita e non ha paura di venire a contatto con le nostre piaghe. “Ma padre, cosa sta dicendo? Che Dio si contamina?”. Non lo dico io, lo ha detto San Paolo: si è fatto peccato (cfr 2 Cor 5,21). Lui che non è peccatore, che non può peccare, si è fatto peccato. Guarda come si è contaminato Dio per avvicinarsi a noi, per avere compassione e per far capire la sua tenerezza".

24 marzo 2021: "La Madonna, come Madre alla quale Gesù ci ha affidati, avvolge tutti noi; ma come Madre, non come dea, non come corredentrice: come Madre (...). Maria è totalmente rivolta a Lui. A tal punto, che possiamo dire che è più discepola che Madre (Ci risiamo: Maria non è corredentrice. Ed invece, si legga cosa insegna la Tradizione cattolica: Ci risiamo: Bergoglio di nuovo contro la Corredentrice!)

6 giugno 2021: “La Chiesa dei perfetti e dei puri è una stanza in cui non c’è posto per nessuno; la Chiesa dalle porte aperte, che festeggia attorno a Cristo, è invece una sala grande dove tutti, giusti e peccatori, possono entrare. L’Eucaristia guarisce perché unisce a Gesù. C’è una forza che risalta nella fragilità dell’Eucaristia: la forza di amare chi sbaglia. È nella notte in cui viene tradito che Gesù ci dà il Pane della vita. Ci regala il dono più grande mentre prova nel cuore l’abisso più profondo: il discepolo che mangia con Lui, che intinge il boccone nello stesso piatto, lo sta tradendo. E il tradimento è il dolore più grande per chi ama. E che cosa fa Gesù? Reagisce al male con un bene più grande. Al “no” di Giuda risponde con il “sì” della misericordia. Non punisce il peccatore, ma dà la vita per lui” (Ci risiamo: papa Bergoglio approfitta dell'Angelus del 6 giugno per ri-enfatizzare alcuni del punti forti del suo pensiero che non ha nulla a che fare con il credo e la fede cattolica. Un commento molto opportuno a questo discorso è possibile leggerlo qui: LETTERA APERTA | PAPA BERGOGLIO ALL'ANGELUS: PARLA IL PAPA O LUTERO?)

___________________________________________

In questo articolo (Padre Paolo Siano, il coraggioso FFI: "Francesco ha ricevuto almeno 67 lodi da massoni di tutto il mondo!") il Padre Paolo Siano, un noto sacerdote dei Francescani dell’Immacolata, riportò una decina di dichiarazioni ambigue e rasentanti l’eresia di papa Bergoglio, alcune delle quali non sono nell’elenco che ho proposto e che vanno, così, ad integrare la lista.

Francesco I and one more user link to this post
Giocampo
Questo individuo ha certamente un gran disordine e confusione interiori, un amalgama indistinguibile di bene e male, un minestrone puzzolente...a molti piace così.
Giocampo
Sarebbe utile una versione PDF (di quello ch'è possibile)...Grazie
il Trionfo Che Verrà
Un bel lavoro, davvero, complimenti.

Ho letto solo qualcosa perchè tanto chi vuol capire ha già capito da tempo.

Ce n'era bisogno, i ciechi vedranno, i sordi udranno, ma haimè, i duri di cuore, quelli lì, manco uno tsunami li smuove, per loro non c'è niente da fare, sono ostinati e duri di cuore, Atti 7,51:
"Testardi e incirconcisi nel cuore e nelle orecchie, voi opponete sempre resistenza …More
Un bel lavoro, davvero, complimenti.

Ho letto solo qualcosa perchè tanto chi vuol capire ha già capito da tempo.

Ce n'era bisogno, i ciechi vedranno, i sordi udranno, ma haimè, i duri di cuore, quelli lì, manco uno tsunami li smuove, per loro non c'è niente da fare, sono ostinati e duri di cuore, Atti 7,51:
"Testardi e incirconcisi nel cuore e nelle orecchie, voi opponete sempre resistenza allo Spirito Santo. Come i vostri padri, così siete anche voi."

Lì serve solo un miracolo e tanta tanta preghiera....e il collirio per gli occhi (Ap.)
Luca Ferri
Che Dio ce ne scampi e liberi. Sono di nuovo senza speranza padre, chiedo aiuto😭
Teresa Zattarin
Ne conoscevo solamente alcune di queste espressioni...ma con tutte queste sono
veramente scioccata e addolorata...Mai avrei creduto a così tante eresie. Non
potevo credere un tempo, che qualcuno lo definisse Falso Profeta...Poi ascoltando
tanti messaggi di veggenti e la profezia del beato Fulton, non mi meraviglio che
corrisponda a lui la persona che ha descritto...che come Gesù ha avuto un tradi…More
Ne conoscevo solamente alcune di queste espressioni...ma con tutte queste sono
veramente scioccata e addolorata...Mai avrei creduto a così tante eresie. Non
potevo credere un tempo, che qualcuno lo definisse Falso Profeta...Poi ascoltando
tanti messaggi di veggenti e la profezia del beato Fulton, non mi meraviglio che
corrisponda a lui la persona che ha descritto...che come Gesù ha avuto un traditore
Giuda Iscariota, il corpo mistico avrà il suo Giuda Iscariota, il Falso Profeta...che poi
rivelerà di non credere in Dio.... (ho scritto come le ricordo, credo sia esatto).
alda luisa corsini
Ho avuto un solo pensiero, mentre scorrevo il contributo: a tanti preti prima di lui e contemporaneamente a lui in anni di sacerdozio è stato impedito di fare carriera. Sto parlando di persone non più sante di lui ma più colte, teologicamente articolate e border line, ambiziose quanto basta per scalare le cariche più elevate, molto più intelligenti di lui. Invece solo lui è riuscito ad arrivare …More
Ho avuto un solo pensiero, mentre scorrevo il contributo: a tanti preti prima di lui e contemporaneamente a lui in anni di sacerdozio è stato impedito di fare carriera. Sto parlando di persone non più sante di lui ma più colte, teologicamente articolate e border line, ambiziose quanto basta per scalare le cariche più elevate, molto più intelligenti di lui. Invece solo lui è riuscito ad arrivare a quella massima, a quella più ambita, a quella con le caratteristiche della santità. Mi chiedo allora perché lui, nel numero dei cardinali "deviati", è arrivato primo? 🤒
Francesco I
Cara signora Alda,
si ricorda il film "Oltre il giardino" di Hal Ashby del 1979 ?

Un magistrale Peter Sellers interpretava la parte del "Giardiniere", un sempliciotto analfabeta che parlava della coltivazione dell'orto e del giardino, ma le cui parole, per una serie di circostanze fortuite venivano interpretate come se avessero avuto dei profondissimi significati reconditi.

Analogamente Bergo…More
Cara signora Alda,
si ricorda il film "Oltre il giardino" di Hal Ashby del 1979 ?

Un magistrale Peter Sellers interpretava la parte del "Giardiniere", un sempliciotto analfabeta che parlava della coltivazione dell'orto e del giardino, ma le cui parole, per una serie di circostanze fortuite venivano interpretate come se avessero avuto dei profondissimi significati reconditi.

Analogamente Bergoglio non dice che banalità e per queste viene ossequiato, complimentato, omaggiato, onorato, riverito , non solo ma egli continua a voler negare che quella in atto sia una guerra di religione che vuole estirpare le radici cristiane dell'Europa (ed a questa guerra partecipa più o meno consapevolmente anche lui, ma dalla parte dei nemici della Chiesa).

Ancor più questo succede quando, oltre alle banalità, proferisce vere e proprie eresie. Ma in questo modo tutti noi peccatori ci sentiamo giustificati, il peccato non esiste più e così via !
E questo è molto gradito a certe categorie di peccatori come i sodomiti, per i quali i cortigiani di Bergoglio sono persino disposti a cambiare il contenuto della bibbia: Nunzio Galantino modifica anche la Bibbia , pur di essere dalla parte dei sodomiti !

Ma con Bergoglio le cose non sono mai così semplici; se da un lato sostiene l'apocatastasi (eresia condannata nel concilio di Costantinopoli del 553), dall'altro egli ritiene di essere destinato all'inferno:
Ricevere una telefonata da Bergoglio, per sentirsi augurare l’Inferno…(audio e video)

Inoltre il "diversamente papa" da par suo dà una interpretazione marxista della situazione attuale : i conflitti per lui (come per Carlo Marx) hanno sempre una ragione economica.

È pure favorevole "all'esproprio proletario" ; si ricorda quando inviò un suo manutengolo (da un lato principe della Chiesa, dall'altro elettricista) a manomettere un contatore dell'Enel per consentire ad occupanti abusivi di un immobile di proprietà pubblica di continuare a rubare la corrente elettrica?

Alcuni ritengono che l'attuale epidemia sia un castigo del Signore, io ritengo, invece che un castigo ben peggiore sia stato quello di aver permesso ad un personaggio simile di sedere sulla cattedra che fu di San Pietro, non dobbiamo infatti temere chi ci insidia i beni temporali, ma chi, con i suoi insegnamenti ci può condurre alla perdizione: come diceva don Bosco: " «Da mihi animas, caetera tolle».

Cari saluti.
alda luisa corsini
Caro Franco, sì, ho visto quel film, godibilissimo peraltro, e ritengo che il suo sia un paragone molto calzante. La banalità (lui non ha rivali in effetti in questo campo) fa da apripista, da grimaldello e così l'eresia si fa strada. Capito tutto...e grazie!
lamprotes
"Nelle vene di Gesù scorre sangue pagano" è tratta da una omelia del settembre 2017 (se non erro) in un viaggio fatto da Bergoglio in Colombia. La frase è così chiara da far veramente supporre che per questo strano "papa" Cristo non sia nato dallo Spirito Santo e da Maria Vergine ma che, appoggiandosi alla Genealogia da san Giuseppe in su in modo reale, effettivo, materiale si direbbe, Cristo si …More
"Nelle vene di Gesù scorre sangue pagano" è tratta da una omelia del settembre 2017 (se non erro) in un viaggio fatto da Bergoglio in Colombia. La frase è così chiara da far veramente supporre che per questo strano "papa" Cristo non sia nato dallo Spirito Santo e da Maria Vergine ma che, appoggiandosi alla Genealogia da san Giuseppe in su in modo reale, effettivo, materiale si direbbe, Cristo si è "mescolato" con il sangue pagano delle spose di questi avi. E' sicuramente eresia pura. Se i cardinali e chi potrebbe deporlo non fanno nulla, vuol dire che ben forti sono le influenze di chi, oggidì, sottomette ed oscura satanicamente il Vaticano e attraverso di lui la Chiesa intera. (Vedi link: www.vatican.va/…/papa-francesco_… )
Veritasanteomnia
@lamprotes Non erra affatto, era a Villavicencio, ho scaricato l'omelia dal sito del Vaticano perché potrebbero cercare di cancellare le prove. Davvero la maggior parte di Vescovi e Cardinali sono collusi con il potere satanico-massonico. Basterebbe anche la minoranza a scardinare il sistema ma la minoranza innocente è colpevolmente addormentata e continua a chiamarlo Santità...
lamprotes
Questo prova indubitabilmente che per Bergoglio Cristo non è Dio (lo avrebbe confidato pure a Scalfari, secondo quest'ultimo) e non è nato per opera dello Spirito Santo, ma da semplice seme umano. Dunque, essendo un semplice profeta, è alla pari di Maometto per cui Bergoglio, coerentemente, non teme di appoggiare e aiutare l'Islam! Si converrà che qui siamo nell'apostasia pura, seppur ambiguament…More
Questo prova indubitabilmente che per Bergoglio Cristo non è Dio (lo avrebbe confidato pure a Scalfari, secondo quest'ultimo) e non è nato per opera dello Spirito Santo, ma da semplice seme umano. Dunque, essendo un semplice profeta, è alla pari di Maometto per cui Bergoglio, coerentemente, non teme di appoggiare e aiutare l'Islam! Si converrà che qui siamo nell'apostasia pura, seppur ambiguamente velata, come al solito! Ora: un apostata non è e non sarà MAI un papa!
Angela Polin
Ti dirò di più : volendo approfondire il Motu proprio ultimo di Francesco sul lettorato, ho parlato col mio parroco il quale subito in difendi a mi ha detto:vuoi parlare male del Papa? Non mi sono intimorita e ho proseguito con le mie riflessioni. Non è semplice avere a che fare con parroci nettamente schierati che non si pongono domande e ubbidiscono alla cieca.
Massimo M.I.
Complimenti, per l' articolo
Veritasanteomnia
E che "nelle vene di Gesù scorre sangue pagano" (quello di San Giuseppe, tanto per capirci) ce lo vogliamo scordare? È la peggiore di tutte, l'ha detto a commento del brano Evangelico sulla Genealogia di Gesù. Non mi stancherò di ripeterlo: in un sol colpo ha cercato di demolire la perpetua Verginità di Maria Santissima, la Castità di San Giuseppe e la Figliolanza Divina di Gesù. Basterebbe …More
E che "nelle vene di Gesù scorre sangue pagano" (quello di San Giuseppe, tanto per capirci) ce lo vogliamo scordare? È la peggiore di tutte, l'ha detto a commento del brano Evangelico sulla Genealogia di Gesù. Non mi stancherò di ripeterlo: in un sol colpo ha cercato di demolire la perpetua Verginità di Maria Santissima, la Castità di San Giuseppe e la Figliolanza Divina di Gesù. Basterebbe quest'unica omelia per far capire alla gerarchia che nella migliore delle ipotesi, e sottolineo migliore, può essere al massimo un antipapa miscredente
Tempi di Maria
Grazie per la segnalazione. Si, abominevole
Laura Gafforio shares this
35
Le bestemmie di papa Francesco e la profezia delle tre fontane
Francesco I
Preghiamo affinché Bergoglio si ravveda, rassegni le dimissioni da un incarico superiore alle sue forze ed al suo intelletto, si ritiri in una trappa in cui gli sia concesso, al di fuori delle preghiere , di proferire esclusivamente la proposizione "Memento mori" in luogo delle sue diuturne stoltezze.
Domine, oremus etiam pro conversione indigni famuli tui Francisci!
Massimo M.I.
Messaggio 407 - 17 giugno 1989. Mess. mMadonna a don Stefano Gobbi
"Figli prediletti, comprendete ora il disegno della vostra Mamma Celeste, la Donna vestita di sole, che combatte, con la sua schiera, nella grande lotta contro tutte le forze del male, per ottenere la sua vittoria, nella perfetta glorificazione della Santissima Trinità.
Con Me combattete, piccoli figli, contro il Drago, che cerc…More
Messaggio 407 - 17 giugno 1989. Mess. mMadonna a don Stefano Gobbi
"Figli prediletti, comprendete ora il disegno della vostra Mamma Celeste, la Donna vestita di sole, che combatte, con la sua schiera, nella grande lotta contro tutte le forze del male, per ottenere la sua vittoria, nella perfetta glorificazione della Santissima Trinità.
Con Me combattete, piccoli figli, contro il Drago, che cerca di portare tutta l'umanità contro Dio.
Con Me combattete, piccoli figli, contro la bestia nera, la massoneria, che vuole condurre le anime alla perdizione.
Con Me combattete, piccoli figli, contro la bestia simile a un agnello, la massoneria infiltrata all'interno della vita ecclesiale per distruggere Cristo e la Sua Chiesa.
.........
Parsifal Alberto
Non c'è una risposta alla morte dei bambini. “Io non ho una risposta, credo sia bene che questa domanda rimanga aperta” ha detto il Papa, rispondendo alla domanda di Valentina, infermiera al Bambin Gesù, che gli ha chiesto “perché i bambini muoiono”. “Nemmeno Gesù ha dato una risposta a parole”, ha ricordato Francesco, parlando a braccio, come ha fatto per quasi tutto il botta e risposta con i …More
Non c'è una risposta alla morte dei bambini. “Io non ho una risposta, credo sia bene che questa domanda rimanga aperta” ha detto il Papa, rispondendo alla domanda di Valentina, infermiera al Bambin Gesù, che gli ha chiesto “perché i bambini muoiono”. “Nemmeno Gesù ha dato una risposta a parole”, ha ricordato Francesco, parlando a braccio, come ha fatto per quasi tutto il botta e risposta con i rappresentanti dei circa 6mila infermieri presenti oggi in Aula Paolo VI: “Di fronte ad alcuni casi, capitati allora, di innocenti che avevano sofferto in circostanze tragiche, Gesù non fece una predica, un discorso teorico. Si può certamente fare, ma Lui non lo ha fatto. Vivendo in mezzo a noi, non ci ha spiegato perché si soffre. Gesù, invece, ci ha mostrato la via per dare senso anche a questa esperienza umana: non ha spiegato perché si soffre, ma sopportando con amore la sofferenza ci ha mostrato per chi si offre. Non perché, ma per chi”. “Anche questo è teorico”, ha commentato. “Perché i bambini soffrono? Non c’è risposta a questo”, ha ripetuto: “Soltanto guardare il Crocifisso, lasciare che sia lui a dare la risposta. ‘Ma padre, Lei non ha studiato teologia, non ha letto libri?’ Sì, ma guarda il Crocifisso: soffre, piange, questa è la nostra vita. Non voglio vendere ricette che non servono, questa è la realtà”.
Parsifal Alberto
a proposito di confusione o peggio : 2) Mi chiamo Anke de Bernardinis e, come molte persone della nostra comunità, sono sposata con un italiano, che è un cristiano cattolico romano. Viviamo felicemente insieme da molti anni, condividendo gioie e dolori. E quindi ci duole assai l’essere divisi nella fede e non poter partecipare insieme alla Cena del Signore. Che cosa possiamo fare per raggiungere…More
a proposito di confusione o peggio : 2) Mi chiamo Anke de Bernardinis e, come molte persone della nostra comunità, sono sposata con un italiano, che è un cristiano cattolico romano. Viviamo felicemente insieme da molti anni, condividendo gioie e dolori. E quindi ci duole assai l’essere divisi nella fede e non poter partecipare insieme alla Cena del Signore. Che cosa possiamo fare per raggiungere, finalmente, la comunione su questo punto?
Grazie, Signora. Alla domanda sul condividere la Cena del Signore non è facile per me risponderLe, soprattutto davanti a un teologo come il cardinale Kasper! Ho paura! Io penso che il Signore ci ha detto quando ha dato questo mandato: “Fate questo in memoria di me”. E quando condividiamo la Cena del Signore, ricordiamo e imitiamo, facciamo la stessa cosa che ha fatto il Signore Gesù. E la Cena del Signore ci sarà, il banchetto finale nella Nuova Gerusalemme ci sarà, ma questa sarà l’ultima. Invece nel cammino, mi domando - e non so come rispondere, ma la sua domanda la faccio mia - io mi domando: condividere la Cena del Signore è il fine di un cammino o è il viatico per camminare insieme? Lascio la domanda ai teologi, a quelli che capiscono. E’ vero che in un certo senso condividere è dire che non ci sono differenze fra noi, che abbiamo la stessa dottrina – sottolineo la parola, parola difficile da capire – ma io mi domando: ma non abbiamo lo stesso Battesimo? E se abbiamo lo stesso Battesimo dobbiamo camminare insieme. Lei è una testimonianza di un cammino anche profondo perché è un cammino coniugale, un cammino proprio di famiglia, di amore umano e di fede condivisa. Abbiamo lo stesso Battesimo. Quando Lei si sente peccatrice – anche io mi sento tanto peccatore – quando suo marito si sente peccatore, Lei va davanti al Signore e chiede perdono; Suo marito fa lo stesso e va dal sacerdote e chiede l’assoluzione. Sono rimedi per mantenere vivo il Battesimo. Quando voi pregate insieme, quel Battesimo cresce, diventa forte; quando voi insegnate ai vostri figli chi è Gesù, perché è venuto Gesù, cosa ci ha fatto Gesù, fate lo stesso, sia in lingua luterana che in lingua cattolica, ma è lo stesso. La domanda: e la Cena? Ci sono domande alle quali soltanto se uno è sincero con sé stesso e con le poche “luci” teologiche che io ho, si deve rispondere lo stesso, vedete voi. “Questo è il mio Corpo, questo è il mio sangue”, ha detto il Signore, “fate questo in memoria di me”, e questo è un viatico che ci aiuta a camminare. Io ho avuto una grande amicizia con un vescovo episcopaliano, 48enne, sposato, due figli e lui aveva questa inquietudine: la moglie cattolica, i figli cattolici, lui vescovo. Lui accompagnava la domenica sua moglie e i suoi figli alla Messa e poi andava a fare il culto con la sua comunità. Era un passo di partecipazione alla Cena del Signore. Poi lui è andato avanti, il Signore lo ha chiamato, un uomo giusto. Alla sua domanda Le rispondo soltanto con una domanda: come posso fare con mio marito, perché la Cena del Signore mi accompagni nella mia strada? E’ un problema a cui ognuno deve rispondere. Ma mi diceva un pastore amico: “Noi crediamo che il Signore è presente lì. E’ presente. Voi credete che il Signore è presente. E qual è la differenza?” – “Eh, sono le spiegazioni, le interpretazioni…”. La vita è più grande delle spiegazioni e interpretazioni. Sempre fate riferimento al Battesimo: “Una fede, un battesimo, un Signore”, così ci dice Paolo, e di là prendete le conseguenze. Io non oserò mai dare permesso di fare questo perché non è mia competenza. Un Battesimo, un Signore, una fede. Parlate col Signore e andate avanti. Non oso dire di più.
Parsifal Alberto
Jorge M. Bergoglio, 17 maggio 2013, Città in Vaticano: “(…) In particolare in quello dei pani e dei pesci, i quali “non si moltiplicarono” – ha spiegato – ma “semplicemente non finirono, come non finì la farina e l’olio della vedova. Quando uno dice ‘moltiplicare’ può confondersi e credere che faccia una magia… No, semplicemente è la grandezza di Dio e dell’amore che ha messo nel nostro cuore, …More
Jorge M. Bergoglio, 17 maggio 2013, Città in Vaticano: “(…) In particolare in quello dei pani e dei pesci, i quali “non si moltiplicarono” – ha spiegato – ma “semplicemente non finirono, come non finì la farina e l’olio della vedova. Quando uno dice ‘moltiplicare’ può confondersi e credere che faccia una magia… No, semplicemente è la grandezza di Dio e dell’amore che ha messo nel nostro cuore, che, se vogliamo, quello che possediamo non termina (…)”.

it.zenit.org/…/papa-francesco-…
3 more comments from Parsifal Alberto
Parsifal Alberto
Uno dei passaggi più difficoltosi dell'intervista rilasciata da papa Francesco a Eugenio Scalfari e apparsa su la Repubblica il primo di ottobre riguarda l'affermazione della autonomia della coscienza:

Santità, esiste una visione del Bene unica? E chi la stabilisce?

«Ciascuno di noi ha una sua visione del Bene e anche del Male. Noi dobbiamo incitarlo a procedere verso quello che lui pensa sia …More
Uno dei passaggi più difficoltosi dell'intervista rilasciata da papa Francesco a Eugenio Scalfari e apparsa su la Repubblica il primo di ottobre riguarda l'affermazione della autonomia della coscienza:

Santità, esiste una visione del Bene unica? E chi la stabilisce?

«Ciascuno di noi ha una sua visione del Bene e anche del Male. Noi dobbiamo incitarlo a procedere verso quello che lui pensa sia il Bene».

Lei, Santità, l’aveva già scritto nella lettera che mi indirizzò. La coscienza è autonoma, aveva detto, e ciascuno deve obbedire alla propria coscienza. Penso che quello sia uno dei passaggi più coraggiosi detti da un Papa.

«E qui lo ripeto. Ciascuno ha una sua idea del Bene e del Male e deve scegliere di seguire il Bene e combattere il Male come lui li concepisce. Basterebbe questo per migliorare il mondo».
Parsifal Alberto
Papa Francesco, dopo la preghiera mariana dell’Angelus di domenica 20 ottobre 2013, è tornato brevemente sulla questione del “proselitismo” che aveva suscitato molte comprensibili perplessità dopo la famosa intervista rilasciata ad Eugenio Scalfari. Il Pontefice ha infatti ricordato la Giornata Missionaria Mondiale ed ha proseguito affermando che la Chiesa deve diffondere la Fede nel mondo …More
Papa Francesco, dopo la preghiera mariana dell’Angelus di domenica 20 ottobre 2013, è tornato brevemente sulla questione del “proselitismo” che aveva suscitato molte comprensibili perplessità dopo la famosa intervista rilasciata ad Eugenio Scalfari. Il Pontefice ha infatti ricordato la Giornata Missionaria Mondiale ed ha proseguito affermando che la Chiesa deve diffondere la Fede nel mondo definendola come “la fiamma della Fede accesa da Gesù nel mondo”. Subito dopo ha però aggiunto che il “metodo non può essere il proselitismo ma la fiamma condivisa che scalda l’anima”. "fiamma condivisa"... BOOOH!
Parsifal Alberto
www.radiospada.org/…/video-e-testo-b…
by www.radiospada.org/author/jeannedarc/

Qui il video.

Dio Onnipotente ed eterno,
Padre buono e misericordioso;
Creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili;
Dio di Abramo, Dio di Isacco, Dio di Giacobbe,
Re e Signore del passato, del presente e del futuro;
unico giudice di tutti gli uomini,
che ricompensi con la gloria eterna…
More
www.radiospada.org/…/video-e-testo-b…
by www.radiospada.org/author/jeannedarc/

Qui il video.

Dio Onnipotente ed eterno,
Padre buono e misericordioso;
Creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili;
Dio di Abramo, Dio di Isacco, Dio di Giacobbe,
Re e Signore del passato, del presente e del futuro;
unico giudice di tutti gli uomini,
che ricompensi con la gloria eterna i tuoi fedeli!

Noi, discendenti di Abramo secondo la fede in Te, unico Dio,
ebrei, cristiani e musulmani,
umilmente siamo davanti a Te
e con fiducia Ti preghiamo
per questo Paese, la Bosnia ed Erzegovina,
affinché possano abitarvi in pace e armonia
uomini e donne credenti di diverse religioni, nazioni e culture.

Ti preghiamo, o Padre, perché ciò avvenga
in tutti i Paesi del mondo!

In ognuno di noi rafforza la fede e la speranza,
il rispetto reciproco e l’amore sincero
per tutti i nostri fratelli e sorelle.

Fa’ che, con coraggio, ci impegniamo
a costruire la giustizia sociale,
ad essere uomini di buona volontà,
pieni di comprensione reciproca e di perdono,
pazienti artigiani di dialogo e di pace.

Tutti i nostri pensieri, le parole e le opere
siano in armonia con la Tua santa volontà.
Tutto sia per Tuo onore e Tua gloria e per la nostra salvezza.
Lode e gloria eterna a Te, nostro Dio!
Amen.


www.radiospada.org/author/jeannedarc/ | giugno 7, 2015 alle 3:10 pm |
Parsifal Alberto
«Quando una persona viene al confessionale, è perché sente qualcosa che non sta bene, vorrebbe cambiare o chiedere perdono, ma non sa come dirlo e diventa muto. ‘Se non parli non posso darti l’assoluzione’. No. Ha parlato con il gesto di venire e quando una persona viene è perché non vuole, non vorrebbe fare lo stesso un’altra volta».
Parsifal Alberto
da uno a dieci quale è il grado di gravità di una simile affermazione ?
Israele Maria Maria
Mai auguro per lui che davvero non sappia cosa dice.